Respinta l'istanza di Samsung: sempre più vicina la pena a favore di Apple

Respinta l'istanza di Samsung: sempre più vicina la pena a favore di Apple

Il giudice Lucy Koh ha respinto l'istanza d'urgenza presentata da Samsung per fermare il processo contro la rivale Apple per la probabile invalidazione di uno dei brevetti coinvolti nel caso

di pubblicata il , alle 17:17 nel canale Telefonia
SamsungApple
 

La scorsa settimana Samsung ha presentato un'istanza d'urgenza per fermare il processo in cui sono coinvolti dispositivi dal momento che la U.S. Patent and Trademark Office aveva emesso un'azione consultiva atta ad invalidare uno dei brevetti chiave del processo contro Apple.

La nota della USPTO e conseguentemente la richiesta di Samsung di fermare il caso, sono state emesse proprio nello stesso giorno in cui erano iniziate le deliberazioni per il nuovo processo, situazione in cui il giudice Lucy Koh si era vista costretta a concentrarsi sulle istruzioni della giuria piuttosto che sulla richiesta di Samsung. Il giorno seguente, concluse le deliberazioni in tempistiche brevi, è stata emessa la pena per Samsung: 290 milioni di dollari da pagare alla rivale sul mercato, sui possibili 380 richiesti da Apple.

In base a quanto riportato dal giudice Koh nella sua sentenza, la scelta di continuare lungo questa via è stata determinata da tre fattori principali: l'azione consultiva della USPTO non era ancora completa, inoltre fermare il caso non avrebbe semplificato il processo nel suo insieme e, per finire, la concessione del blocco temporaneo del processo probabilmente non avrebbe pregiudicato la posizione di Apple.

Samsung vs Apple

Il brevetto appartenente ad Apple citato dalla USPTO e da Samsung, e protagonista principe di uno dei più lunghi processi fra le due società, è il N. 7,844,915 (noto anche come il 915) che riguarda l'interazione fra utente e dispositivo attraverso gesture di pinch-to-zoom. La USPTO aveva già emesso l'invalidazione provvisoria alla proprietà intellettuale lo scorso dicembre 2012, ma l'azione finale dell'ufficio è arrivata a luglio, con una risposta di Apple avvenuta solamente nel mese d'ottobre.

Samsung sostiene nell'istanza d'urgenza che Apple abbia poche possibilità di riuscire a salvare il brevetto e a garantirne la paternità, suggerendo che l'arresto del processo penale rappresenterebbe la procedura più efficiente per portarlo a conclusione in un secondo momento. Contrariamente a quanto riportato da Samsung, il giudice Lucy Koh ha sottolineato che Apple potrebbe presentare una seconda risposta all'azione finale della USPTO, oltre a molteplici procedure che farebbero prolungare in maniera impropria e non voluta un processo che già dura da alcuni anni.

Anche se "il 915" fosse invalidato, inoltre, questo rappresenterebbe solamente uno dei brevetti la cui violazione costringerebbe Samsung a pagare l'importo richiesto dal tribunale. In conclusione, il giudice Koh non ha "trovato convincenti" gli argomenti di Samsung per la richiesta del blocco temporaneo del processo e trova che il modo più efficiente di proseguire sia effettuare il pagamento di 290 milioni di dollari ad Apple come danni per la violazione dei brevetti appartenenti alla società di Cupertino.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ironman7226 Novembre 2013, 17:38 #1
Pinch to zoom ? Tutti gli smartphone di tutte le marche utilizzano il pinch to zoom....
Hal200126 Novembre 2013, 17:48 #2
Originariamente inviato da: ironman72
Pinch to zoom ? Tutti gli smartphone di tutte le marche utilizzano il pinch to zoom....


Ma quello è il miglior pinch di sempre

Comunque è un caso sempre più strano, il buon senso detterebbe di bloccare il processo dato che è stato invalidato il brevetto!
Brevetto assurdo che non si doveva concedere.
calabar26 Novembre 2013, 17:58 #3
Vabbè, ormai sono sempre le solite beghe, per la gioia degli avvocati.

Suggerisco al redattore di correggere l'inizio dell'ultimo paragrafo con "Anche se "il 915" fosse invalidato ..."
CrapaDiLegno26 Novembre 2013, 18:11 #4
"Anche se ... sarebbe" no dai... almeno l'italiano, voi che fate giornalismo, dovreste conoscerlo...
songohan26 Novembre 2013, 18:46 #5
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
"Anche se ... sarebbe" no dai... almeno l'italiano, voi che fate giornalismo, dovreste conoscerlo...


Non avevo letto il nome dell'autore dell'articolo. Ho pensato, vuoi vedere trattasi del buon Nino? E infatti.
Nino, non per essere maleducato, ma stai collezionando strafalcioni e critiche a piu' non posso oramai. Il buon senso dovrebbe suggerirti di sospendere la tua collaborazione con HWUpgrade per un po' di tempo, imho...

Giulio.
Raucedine26 Novembre 2013, 18:51 #6
samsung deve pagare per quel che ruba ad apple... perché entrambe non pagano ai nonni (Motorola e Nokia) per le ruberie dei brevetti? la prepotenza di apple non ha eguali.....
The_misterious26 Novembre 2013, 19:06 #7
il titolo della news non ha senso compiuto.
VirtualFlyer26 Novembre 2013, 19:52 #8
Originariamente inviato da: The_misterious
il titolo della news non ha senso compiuto.


sono d'accordo. la pena non credo possa essere a favore. la sentenza magari.
san80d26 Novembre 2013, 20:40 #9
Originariamente inviato da: The_misterious
il titolo della news non ha senso compiuto.


Originariamente inviato da: VirtualFlyer
sono d'accordo. la pena non credo possa essere a favore. la sentenza magari.


infatti, ci ho messo un po' a capirne il senso (che non ha)
FirePrince26 Novembre 2013, 21:06 #10
290 milioni? A 290 € l'uno si tratta dell'incasso derivante dalla vendita di 1 milione di smartphone, e supponendo che su ogni smartphone la metà del prezzo siano costi, il guadagno derivante dalla vendita di 2 milioni di smartphone. La cosa non è affatto trascurabile (chiaramente i numeri veri saranno diversi da quelli che ho ipotizzato, ma l'ordine di grandezza dovrebbe essere questo), ma credo che per avere un potere realmente dissuasivo la multa dovrebbe equiparare il profitto derivante dalla vendita di tutti i prodotti coinvolti nella violazione. Rubare deve essere reso sconveniente dal punto di vista economico, altrimenti continueranno a farlo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^