Il SoC octa-core di MediaTek rivelato in fotografia, previsto per novembre

Il SoC octa-core di MediaTek rivelato in fotografia, previsto per novembre

Una scheda logica con il processore MediaTek MT6592 è stata mostrata in fotografia. I primi dispositivi ad usarlo potrebbero apparire entro la fine dell'anno

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Telefonia
MediaTek
 

Fra MediaTek e il ben più popolare Samsung ci sono stati alcuni dissapori in passato, ed è proprio questo elemento che ha giocato a favore del produttore taiwanese di semiconduttori, creando una sorta di aspettativa nei confronti del nuovo octa-core altamente performante che potrebbe presentare nei prossimi mesi.

Sebbene non si tratti della prima CPU ad otto core apparsa sul mercato mobile, MediaTek ha informato in passato che a differenza delle soluzioni tuttora esistenti, la sua incarnazione degli otto core sarà più "reale". Infatti, al momento attuale gli Exynos 5410 di Samsung riescono ad utilizzare solamente quattro core in un determinato momento, delegando gli altri quattro meno potenti a compiti di risparmio energetico quando non è necessaria un'elevata potenza computazionale.

MediaTek octa-core

MediaTek MT6592, mostrato per la prima volta in foto installato su un'anonima scheda logica, invece annovera al suo interno 8 core della medesima potenza computazionale basati ognuno su architettura ARMv7. I core tuttavia sono solamente Cortex-A7, stessa architettura della CPU meno performante del SoC di Samsung, e possono arrivare alla frequenza massima operativa di 2GHz. Il processo produttivo utilizzato dal produttore taiwanese è a 28nm, e potrebbe arrivare sul mercato ed essere inserito su dispositivi di terze parti a partire dal prossimo novembre.

La nuova CPU, secondo quanto riportato in precedenza da MediaTek, registra un risultato di 30.000 punti su AnTuTu, in linea con quanto generato da dispositivi con Qualcomm Snapdragon 800. Allo stesso tempo, grazie alla sua architettura meno complessa, il processore da otto core di MediaTek sarà estremamente più economico per i produttori di terze parti e andrà ad inserirsi nel mercato di fascia bassa.

In definitiva, grazie a MediaTek potremo avere una fascia bassa di prodotti con prestazioni quasi allineabili alle fascie più alte della stessa generazione e con il supporto alle reti 4G LTE. Al suo interno è contenuta anche una GPU quad-core della famiglia Mali di ARM, di cui ancora comunque si disconoscono le specifiche tecniche e le reali performance grafiche.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7726 Settembre 2013, 10:42 #1
mi chiedo a che cavolo possa servire.
e mi chiedo che vantaggio possa dare avere OTTO core nell'uso delle app.

è un telefono mica un server.
ha più senso averne due ma più potenti allora.
Braccop26 Settembre 2013, 10:51 #2
Originariamente inviato da: demon77
mi chiedo a che cavolo possa servire.
e mi chiedo che vantaggio possa dare avere OTTO core nell'uso delle app.

è un telefono mica un server.
ha più senso averne due ma più potenti allora.


infatti e' solo per il marketing
biggy86626 Settembre 2013, 10:54 #3

quotone

non servono più core ma più potenza, solo per la fluidità, 4 già sono esagerati, 8 sono spropositati nemmeno l'i7 ha 8 core
Mparlav26 Settembre 2013, 10:59 #4
I 29600 erano stati realizzati con un clock di 1.7GHz.
Adesso stanno lavorando per i 2GHz.
Un vantaggio di quel soc è che possono facilmente tirarci fuori le versioni con 4 e 2 core.

Sarebbe interessante conoscere il livello di consumi di quel Mediatek con 1 solo core attivo A7 vs 1 core A15 di Snapdragon800 e Tegra4.

Mediatek ha previsto anche un soc, l'MT8135, con 2 core A15 e 2 core A7, per i tablet.

Qui la spiegazione in un'intervista del perchè degli 8 core A7 invece di A15:
Q: Why will MediaTek use eight small A7 cores as a generation of high-end platform, but did not choose to use four large A15 cores or four big and four small ones as a way to achieve the goal? This is also a question for the industry as there are many controversial issues with this.

For power, or performance per watt, we did a lot of investigation. Eight A7 cores is currently the best solution, and as through a process we designed to boost peak frequency of the A7 to 1.9-2Ghz, performance is also very strong.

Currently we chose a small core, because under the existing process, the larger the chip die size, the larger is the standby leakage, resulting in higher standby power consumption. For example, the A15 is the strongest core currently, but not in run-time power cosumption. Even if its frequency is pushed down to very low levels, there is still a larger leakage. Therefore, the larger is the area of a ​​single-core, the larger is the overhead energy efficiency, and as long as the poweris on, there will be a greater leakage.
Theprov26 Settembre 2013, 11:08 #5
Originariamente inviato da: demon77
mi chiedo a che cavolo possa servire.
e mi chiedo che vantaggio possa dare avere OTTO core nell'uso delle app.

è un telefono mica un server.
ha più senso averne due ma più potenti allora.

In generale concordo.

Dipende dal carico comunque, come dimostrato da anandtech nella prova del motoX vs GS4. Spesso il motox veniva sfruttato al massimo della frequenza quasi su entrambi i core, mentre sul gs4 non solo la frequenza massima non veniva quasi mai raggiunta, ma il 4° core era inutilizzato e persino il terzo chiamato molto meno in causa.

Se le app e soprattutto il sistema fosse estremamente parallelizzate, forse i multi core >4 vincerebbero molto più facilmente, ma a oggi per la reattività forse è ancora meglio un dual di discreta potenza che un quad sottoutilizzato.

Poi alla fine il discorso è lo stesso dei pc: quando uscirono i primi dual core il software, salvo poche eccezioni, non era pronto a sfruttarli a dovere. Oggi un single core core sarebbe da pazzi.
diddum26 Settembre 2013, 11:13 #6
Dunque, questo soc con 8 core a 2GHz dovrebbe essere performante
come lo Snapdragon 800, e cioe', stando ai bench di Anandtech,
in linea con le performance dell'ultimo Soc di Apple che ha solo 2 core
a 1.3GHz.

Mai stato un fan di Apple, ma non si puo' dire che sulle cpu abbiano
lavorato male e sicuramente in molti ambiti avere 2 core prestanti e' meglio
che averne 8 medi, considerando che tanti algoritmi non si possono
facilmente parallelizzare (o non si possono parallelizzare affatto).
Magari sono meglio dal punto di vista energetico ? Boh!

demon7726 Settembre 2013, 11:14 #7
Originariamente inviato da: Theprov
In generale concordo.

Dipende dal carico comunque, come dimostrato da anandtech nella prova del motoX vs GS4. Spesso il motox veniva sfruttato al massimo della frequenza quasi su entrambi i core, mentre sul gs4 non solo la frequenza massima non veniva quasi mai raggiunta, ma il 4° core era inutilizzato e persino il terzo chiamato molto meno in causa.

Se le app e soprattutto il sistema fosse estremamente parallelizzate, forse i multi core >4 vincerebbero molto più facilmente, ma a oggi per la reattività forse è ancora meglio un dual di discreta potenza che un quad sottoutilizzato.

Poi alla fine il discorso è lo stesso dei pc: quando uscirono i primi dual core il software, salvo poche eccezioni, non era pronto a sfruttarli a dovere. Oggi un single core core sarebbe da pazzi.


Si vero. E' fuori discussione che avere un SOC con più core aiuta parecchio a bilanciare prestazioni e consumi perchè accendi solo quelli necessari.
Però sta di fatto che già è complesso "spezzettare" il lavoro si quattro core.. otto mi pare davvero una esagerazione.
E' un casino da gestire e faccio onestamente fatica ad immaginare un lavoro da smartphone che usa otto core..
a questo punto mi sembra più sensata la soluzione big.LITTLE..
Mparlav26 Settembre 2013, 12:17 #8
L'A7 è un dual core armv8, ma ha anche una gpu PowerVR G6430 quad core che occupa sul die uno spazio superiore al dual core.
Sul Mediatek hanno messo 8 core "semplici", una PowerVR dual core, ed il modulo GSM.

Questo è il primo smartphone con quel soc:
http://www.jiayu-store.com/jiayu-s2...rrow-bezel.html

139*67.5*6mm - 125g - 5" IPS fullHD - 2GB - 16GB - 1750 mAh - 300$
hexaae26 Settembre 2013, 12:26 #9
La gente ha completamente dimenticato (anzi, ci tengono a non farglielo capire) che senza SOFTWARE compilato e ottimizzato per i multicore (= quasi tutto sugli Android incluso l'OS che è assolutamente inefficiente nel gestirli a livello di thread scheduler!) anche metterne 64 serve a ben poco.
Come se poi facesse la differenza avere 8 core per l'uso medio che ne fanno quotidianamente gli utenti degli smartphone (= social network, telefono, pochi minuti di rete, email, 2 giochini raramente...).
Povere allodole, quanti specchietti....
Mparlav26 Settembre 2013, 12:47 #10
La spiegazione di ARM su big.LITTLE:
http://blogs.arm.com/soc-design/100...bout-biglittle/

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^