Giudice blocca WhatsApp per 72 ore in Brasile

Giudice blocca WhatsApp per 72 ore in Brasile

Un tribunale brasiliano ha intimato il blocco di WhatsApp nello stato sudamericano, pena l'irrogazione di pesanti sanzioni giornaliere

di pubblicata il , alle 09:51 nel canale Telefonia
WhatsApp
 

Marcel Montalvao, lo stesso giudice  che aveva fatto arrestare Diego Dzodan, vicepresidente di Facebook per l'America Latina, ha ordinato lo scorso 26 aprile il blocco di WhatsApp a tutti gli operatori telefonici brasiliani. I principali nomi del mercato locale, TIM, Oi, Vivo, Claro e Nextel, hanno già ricevuto e accettato l'ordine anche per via della pesante sanzione che verrà irrogata in caso di inottemperanza agli ordini giudiziari, pari a circa 500 mila reais o 150 mila euro giornalieri.

Quello di questi giorni è il terzo blocco di WhatsApp degli ultimi due anni, ed è ancora una volta dovuto al rifiuto della società di rilasciare le conversazioni di alcuni utenti apparentemente coinvolti in un'indagine legata al traffico di droga. I tecnici di WhatsApp non possono accedere alle conversazioni degli utenti in quanto sono protette crittograficamente, e la chiave viene scambiata esclusivamente fra i client di mittente e destinatario (o destinatari) del messaggio.

Con l'ordine del 26 aprile Montalvao ha intimato gli operatori telefonici brasiliani di bloccare l'accesso all'applicazione per 72 ore a partire dalle 19 (italiane) del 2 maggio, pena la salatissima multa di cui sopra. WhatsApp era stato bloccato in Brasile lo scorso dicembre, e anche allora le motivazioni del blocco temporaneo erano legate ad un'indagine penale su trafficanti di droga. In quell'occasione la sospensione ha avuto una durata di circa 12 ore, sufficienti per Telegram, servizio alternativo a WhatsApp e suo concorrente, per acquisire un milione di utenti in poche ore nel paese sudamericano. Solo qualche anno prima il Brasile si proclamava "campione della net neutrality".

Poco dopo l'applicazione del blocco del dicembre 2015 Zuckerberg dichiarava che era "un giorno triste per il Brasile", quello in cui veniva sospeso un servizio utilizzato allora dal 93% dei cittadini dello stato. Al momento in cui scriviamo WhatsApp non ha ancora rilasciato alcuna nota ufficiale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
benderchetioffender03 Maggio 2016, 10:19 #1
mi sebra che il giudice brasiliano abbia un approccio piu corretto degli US, che invece per stanarne uno vorrebbero frugnare (frugare) su tutti

anche perché quando i toni della guerra stato-cartelli iniziano ad essere troppo elevati, a mali estremi, estremi rimedi
Mith8903 Maggio 2016, 10:22 #2
ma se è crittografato e2e, come potrebbero avere accesso alle comunicazioni?
Axios200603 Maggio 2016, 10:31 #3
Originariamente inviato da: benderchetioffender
mi sebra che il giudice brasiliano abbia un approccio piu corretto degli US, che invece per stanarne uno vorrebbero frugnare (frugare) su tutti

anche perché quando i toni della guerra stato-cartelli iniziano ad essere troppo elevati, a mali estremi, estremi rimedi


Qui di togliere il servizio (temporaneamente) a tutte le persone sarebbe piu' accettabile che leggere le conversazioni?

Ok, allora se un criminale scappa usando l'autostrada, chiudiamo a tutti l'autostrada per 72 ore.
Apix_102403 Maggio 2016, 10:40 #4
Originariamente inviato da: Axios2006
Qui di togliere il servizio (temporaneamente) a tutte le persone sarebbe piu' accettabile che leggere le conversazioni?

Ok, allora se un criminale scappa usando l'autostrada, chiudiamo a tutti l'autostrada per 72 ore.


sembra una punizione stile asilo nido...
tanto tolto whatsapp si va di telegram e quindi stessa solfa... blocchiamo la rete cellulare quindi? torneremo ai piccioni? se volessero bloccare il commercio di droga dovrebbero partire da ben altre parti...
FirePrince03 Maggio 2016, 11:21 #5
Tanto in Brasile usano tutti Telegram. Comunque assurdo che gli stati vogliano obbligare le aziende a spiare i clienti o a creare backdoor. Big Brother is coming...
ignatech03 Maggio 2016, 12:08 #6

Strano paese il Brasile

prima protegge per anni l'assassino Cesare Battisti negando l'estradizione e poi.. blocca whatsapp.
Syk03 Maggio 2016, 12:37 #7
Originariamente inviato da: ignatech
prima protegge per anni l'assassino Cesare Battisti negando l'estradizione e poi.. blocca whatsapp.
quello è un favore politico ben preciso
ciocia03 Maggio 2016, 13:16 #8
Originariamente inviato da: FirePrince
Tanto in Brasile usano tutti Telegram. Comunque assurdo che gli stati vogliano obbligare le aziende a spiare i clienti o a creare backdoor. Big Brother is coming...


Sarà anche così, ma finchè rimane tutto nella legge ( non come in molti film di fantascienza, o come potrebbero fare in Cina, dove la dittatura la usa per sopprimere ogni forma di pensiero ), non ci vedo grossi problemi.
Se uno è a posto, che problemi c'è se lo stato ed enti stile FBI ( purchè rimanga limitato a loro ) possano accedere ai messaggi di chi pensano essere terroristi e commercianti di droga?
benderchetioffender03 Maggio 2016, 13:28 #9
Originariamente inviato da: ciocia
Sarà anche così, ma finchè rimane tutto nella legge ( non come in molti film di fantascienza, o come potrebbero fare in Cina, dove la dittatura la usa per sopprimere ogni forma di pensiero ), non ci vedo grossi problemi.
Se uno è a posto, che problemi c'è se lo stato ed enti stile FBI ( purchè rimanga limitato a loro ***) possano accedere ai messaggi di chi pensano essere terroristi e commercianti di droga?


nella vita non sei sempre "a posto", non c'è bianco e nero, come non è detto che il tuo governo un bel giorno non prenda una bella deviazione e inizi a schiacciare i diritti e persone in maniera sistematica

che problema c'èra a mettere le stelle di david sulle giacche degli ebrei? nessuno.. che fastidio davano, è solo un simpatico orpello su una giacca..

***purchè rimanga limitato a loro.... non ti dico cosa fanno i tutori della legge quando mettono le mani sul tuo pc...
fabiokawa04 Maggio 2016, 13:25 #10

equità e Legge

Perchè i trafficanti o terroristi sono equiparabili alla libertà di religione? La libertà di ognuno finisce dove inizia quella altrui. Leggere le mie mail di uno o piú persone, individuate,non limita la libertà di nessun altro che se non la loro.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^