ERG Mobile: nuovo MVNO su rete Vodafone Italia

ERG Mobile: nuovo MVNO su rete Vodafone Italia

ERG Petroli entra nel mondo della telefonia con il marchio ERG Mobile, operatore virtuale su rete cellulare Vodafone Italia

di pubblicata il , alle 12:28 nel canale Telefonia
Vodafone
 

Il panorama degli operatori telefonici su rete cellulare italiana va arricchendosi di nuovi protagonisti. L'ultimo arrivato è ERG Petroli che, dal prossimo aprile, sarà un operatore di telefonia mobile virtuale, grazie ad un accordo siglato con Vodafone Italia, e commercializzerà la propria offerta attraverso la Rete di distribuzione carburante costituita da ben 2000 punti vendita.

ERG Petroli è la prima compagnia petrolifera ad entrare in questo mercato con una SIM dedicata e personalizzata e con un nuovo brand: ERG Mobile. Il nuovo operatore punta al connubio tra carburanti, telefonia, programmi di fidelizzazione e promozioni per presentare al pubblico la sua offerta. Come riporta il comunicato stampa dell'annuncio, ERG Petroli gestirà in piena autonomia il rapporto con i clienti, tutte le attività commerciali e di customer care e sceglierà i servizi e le tariffe da offrire con decisioni e processi completamente indipendenti.

ERG Mobile punta su un piano ricaricabile con tariffe semplici per tutte le chiamate, nazionali ed internazionali, gli sms e la connettività dati. Vodafone Italia garantirà a ERG Petroli l’accesso ad una gamma completa di servizi, dalla voce all’sms, dal roaming al traffico dati. Inoltre Vodafone ha realizzato la piattaforma che consentirà l’integrazione tra i sistemi delle due aziende. In tutto ad oggi sono sei gli operatori mobili virtuali che utilizzano la rete e la piattaforma tecnologica messa a disposizione da Vodafone Italia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Andreainside26 Febbraio 2009, 12:32 #1
non è vietato telefonare dal benzinaio?

comunque, se uno di questi operatori finti muore, l'utente resta con "registrazione carta sim non riuscita" o va a finire tipo blu che passa ad un altro operatore "automaticamente"?
magixonda26 Febbraio 2009, 12:47 #2
e dopo 100 messaggi un litro di benzina gratis
+Enky+26 Febbraio 2009, 12:49 #3
oppure un bsod sul cell

no a parte gli scherzi mi sembra che questo metodo di buttarsi nel mobile dopo auchan, poste italiane, mtv ecc. sta diventando troppo una moda...
ragugo26 Febbraio 2009, 13:01 #4
oggi il mio benzinaio mi ha fatto il pieno con la sigaretta in bocca... penso che il cellulare sia l'ultimo dei miei (e suoi) problemi ;-)
quiete26 Febbraio 2009, 13:17 #5
quando leggo di queste iniziative il mio primo pensiero è "non mi avranno mai"...
non so voi...
Pier220426 Febbraio 2009, 13:41 #6
Queste diversificazioni proprio non le capisco, potremmo supporre che un giorno ENI cominci a vendere cellulari, che l'enel commercializzi prosciutti, che Tim venda la coca cola, che Mcdonald con 3 McRoyal ti venda una ricarica Vodafone...ma se ognuno facessi il proprio mestiere non sarebbe meglio?
Neo81Na26 Febbraio 2009, 14:17 #7
Io voglio la Usim del Mulino bianco...
DeeP BlacK26 Febbraio 2009, 14:25 #8
Adesso si andrà dal benzinaio per fare il pieno...ma non di benzina.
Immagino che le ricariche si venderanno solo nei punti di rifornimento ERG...
esse0926 Febbraio 2009, 14:39 #9
della serie "la nostra rete e' in grado di supportare 6 operatori virtuali ma continuiamo a farvi pagare 40 euro ogni kb di dati che comunicate"
sniperspa26 Febbraio 2009, 15:03 #10
Ma non gli sembra alla vodafone di avere la propria rete già carica abbastanza?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^