5 sistemi in un unico chassis per Coolermaster

5 sistemi in un unico chassis per Coolermaster

Al Cebit di Hannover Coolermaster dimostrerà il proprio alimentatore da 1.000 Watt, utilizzato per alimentare 5 sistemi quad core montati in un singolo case

di pubblicata il , alle 11:39 nel canale Sistemi
 

L'apertura del Cebit 2009 di Hannover, la più importante manifestazione legata all'informatica del mercato europeo, avverrà la prossima settimana: nel corso dei 6 giorni della fiera saranno numerosi gli annunci di nuovi prodotti, anche se il clima generale del mercato non può essere definito come orientato al miglior ottimismo.

Coolermaster ha anticipato online una delle demo che verranno mostrate alla fiera tedesca: per evidenziare l'efficacia dei propri alimentatori da 1.000 Watt Real Power M1000W è stato configurato un case tower che contiene al proprio interno 5 sistemi indipendenti, tutti gestiti attraverso un unico alimentatore e raffreddati con un kit a liquido integrato.

coolermaster_cebit_5cpu.jpg (48876 bytes)

Il sistema mette a disposizione un totale di 20 core di cpu: per ogni scheda madre sono presenti un processore Intel Core 2 Quad Q9400s, con TDP massimo contenuto entro i 65 Watt, e 2 Gbytes di memoria  di sistema. Il raffreddamento a liquido assicura che la dissipazione di calore sia pienamente efficiente, mentre lo chassis Cooler Master ATCS 840  è stato modificato internamente così da poter adattare le 5 schede madri. I 20 core non lavorano in parallelo

Analizzando le specifiche, evidenziamo come 5 processori con TDP massimo di 65 Watt possano consumare a pieno carico, in modo cumulato, circa 300 Watt; a questo si devono aggiungere i valori delle schede madri, della memoria, degli hard disk e dei sistemi di raffreddamento ma ci si pone su valori lontani dai 1.000 Watt di picco di cui è capace questo alimentatore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tuvok-LuR-26 Febbraio 2009, 11:45 #1
più che evidenziarne l'efficacia direi che ne evidenzia l'inutilità...
!fazz26 Febbraio 2009, 11:46 #2
Originariamente inviato da: Tuvok-LuR-
più che evidenziarne l'efficacia direi che ne evidenzia l'inutilità...


ma anche no, ci vedo bene un clusterino a basso costo
TrapanatoreFolle26 Febbraio 2009, 11:47 #3
sembra una cosa utile per un ufficio, crei 5 postazioni con un solo computer in un certo senso... modem, mouse e tastere wifi, stampante di rete, l'unica scocciatura sarebbero i cavi dei monitor.
Parappaman26 Febbraio 2009, 11:49 #4
Con questo, Cooler Master vuole dimostrare che il proprio alimentatore da 1000w è totalmente inutile, e che per alimentare un PC basato su quad core è sufficiente un alimentatore da soli 200w
farinacci_7926 Febbraio 2009, 11:50 #5

Lasciamo stare l'efficacia di un alimentatore del genere...

...visto che, tranne casi sporadici, non vedo proprio la necessità di 1000watt, ma resta notevole l'impegno di ingegnerizzazione di CM nell'integrare in un unico case, seppure abbastanza grosso, ben 5 PC distinti.
Con la virtualizzazione potrebbe sembrare inutile avere più PC distinti in un unico ambiente, ma in certi casi è molto meglio la differenziazione, almeno dal lato SOHO.

Prendiamo ad esempio un utente che ha il proprio PC "principale" supercarrozzato: nel caso abbia molto spazio di storage e utilizzi un software P2P 24h/24h è obbligato a tenerlo sempre acceso anche se sfruttato pochissimo. Un utente del genere potrebbe avere un secondo PC, diciamo un "muletto", meno potente unicamente per il P2P e lo storage, ma occuperebbe comunque più spazio.

Con una soluzione come quella di CM, dove in un unico case si possono tenere più PC, l'utente di prima, all'interno del suo PC principale può installare un secondo mini-pc (tipo il ION di nVidia o altro) sempre acceso e con consumi ridotti e quando gli serve accende il principale.
TrapanatoreFolle26 Febbraio 2009, 11:58 #6
per curiosità sono andato a vedere il prezzo della versione originale del case in questione, il Cooler Master ATCS 840, e parte dai 232 su trovaprezzi. Credo che la versione modificata, se mai sarà commercializzata, a 350€ come minimo ci arriva imho
Il_Baffo26 Febbraio 2009, 12:00 #7
Originariamente inviato da: Parappaman
Con questo, Cooler Master vuole dimostrare che il proprio alimentatore da 1000w è totalmente inutile, e che per alimentare un PC basato su quad core è sufficiente un alimentatore da soli 200w


Iperquotone.

Io ho un Corsair da 450W e bastano e avanzano per un Q6600 overclockato, 4gb di ram, 4 HD, una 8800 e altro...
sovking26 Febbraio 2009, 12:00 #8
Sarei curioso di vedere meglio le foto delle modifiche che hanno dovuto fare per realizzare una soluzione
del genere: per esempio, le schede madri sono micro-Atx ? Il case e` stato adattato soprattutto nella parte posteriore ? Il cablaggio dell'alimentatore come e` stato modificato ?
Per quest'ultima questione occorre ricordare che ogni scheda ha il connettore ATX a 24pin, piu` quello a 4 pin, piu` il front-panel, di cui va collegato almeno cortocircuitato lo switch di accensione.
Se qualcuno trova altre foto o informazioni le metta in un post.
Mister2426 Febbraio 2009, 12:01 #9
Originariamente inviato da: TrapanatoreFolle
sembra una cosa utile per un ufficio, crei 5 postazioni con un solo computer in un certo senso... modem, mouse e tastere wifi, stampante di rete, l'unica scocciatura sarebbero i cavi dei monitor.


Ma anche no, i computer effettivamente sono 5, l'unico risparmio si ha in 4 case in meno e 4 alimentatori in meno.

Considerando che il prezzo dei 4case + 4 ali è sui 200€ come questo alimentatore da 1000W e se bisogna aggiungere pure un raffreddamento a liquido che ha bisogno di manutenzione quindi poco adatto ad un ufficio, non so dove sia il risparmio.

Comunque CoolerMaster non si è fatta una buona pubblicità, sta dicendo semplicemente non comprate il mio prodotto perché è completamente inutile.
Jackari26 Febbraio 2009, 12:02 #10
Originariamente inviato da: farinacci_79
...visto che, tranne casi sporadici, non vedo proprio la necessità di 1000watt, ma resta notevole l'impegno di ingegnerizzazione di CM nell'integrare in un unico case, seppure abbastanza grosso, ben 5 PC distinti.
Con la virtualizzazione potrebbe sembrare inutile avere più PC distinti in un unico ambiente, ma in certi casi è molto meglio la differenziazione, almeno dal lato SOHO.

Prendiamo ad esempio un utente che ha il proprio PC "principale" supercarrozzato: nel caso abbia molto spazio di storage e utilizzi un software P2P 24h/24h è obbligato a tenerlo sempre acceso anche se sfruttato pochissimo. Un utente del genere potrebbe avere un secondo PC, diciamo un "muletto", meno potente unicamente per il P2P e lo storage, ma occuperebbe comunque più spazio.

Con una soluzione come quella di CM, dove in un unico case si possono tenere più PC, l'utente di prima, all'interno del suo PC principale può installare un secondo mini-pc (tipo il ION di nVidia o altro) sempre acceso e con consumi ridotti e quando gli serve accende il principale.


sarebbe una bella idea se i pc fossero integrati con un bel kvm switch interno al case (o ancora meglio con una integrazione di porte per tastiera mouse e vga in modo che siano uniche per tutti i sistemi).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^