Byte, ecco l'anti Tik-Tok: come funziona la nuova app dei creatori di Vine

Byte, ecco l'anti Tik-Tok: come funziona la nuova app dei creatori di Vine

Da uno dei creatori di Vine, Dom Hofmann, arriva una nuova applicazione incentrata sui mini-video di sei secondi da vedere in loop. Si chiama Byte, e prende molto dal primo approccio fallimentare di Vine. Funzionerà questa volta?

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Telefonia
 

Nel 2018 il co-creatore di Vine Dom Hofmann aveva annunciato di essere al lavoro su Byte, un'app simile a Vine, ma con un approccio leggermente diverso. Se non vi ricordate di Vine, si trattava di un servizio che dava la possibilità all'utente di creare a condividere brevi video della durata massima di 6 secondi. L'app era molto usata dai fedelissimi, ma ha faticato a farsi spazio nel panorama social mondiale.

Vine faceva parte dell'universo di app di Twitter, tuttavia non è riuscita ad ottenere un successo tale per cui valeva la pena investire su di essa. A due anni dalla chiusura di Vine, nel 2018, Hofmann tornava a parlarne con un nuovo progetto e adesso quel progetto si è concretizzato: il successore di Vine è già oggi disponibile su iOS e Android ed è pensato per i creatori di contenuti. Il nome dell'app, come annunciato nel 2018, è Byte.

Byte, download per Android e iOS

Il debutto di Byte era atteso, stando alle promesse di Hofmann, per la primavera del 2019, tuttavia per motivi non meglio definiti ha subito un notevole ritardo. Proprio come Vine, anche Byte si focalizza sulla creazione di brevi video assuefacenti da riprodurre in loop, e anche qui la durata stabilita dal team di sviluppo e progettazione è di 6 secondi. Cambia notevolmente l'interfaccia, seguendo la moda del momento lanciata da TikTok: adesso i video si scorrono, uno dopo l'altro, dall'alto verso il basso.

Quando Vine era ancora disponibile al download e all'installazione, e il servizio funzionante, le piattaforme social erano in numero minore rispetto ad oggi, e con una base d'utenza relativamente più compatta. Se allora l'approccio dei video da 6 secondi ha portato al fallimento, oggi la sfida per Byte è ancor più difficile: sarà comunque interessante vedere come Byte cercherà di farsi spazio fra i capisaldi del settore come TikTok, o Instagram, Snapchat e Likee, che ad oggi sono ben più diffusi e popolari fra i più giovani.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Zurlo25 Gennaio 2020, 18:04 #1
Questa dei video brevi ... da la misura di quanto ci stiamo rimbecillendo. L'attenzione sta calando sempre di piu': ora possiamo tollerare video di 6 secondi, cone gli spot di youtube, invece di 15 di tiktok? poi passeremo ai video di 4 secondi e/o alla pubblicazione del solo logo che sparisce, lasciandoci con la bava alla bocca.
kamon25 Gennaio 2020, 18:28 #2
Originariamente inviato da: Zurlo
Questa dei video brevi ... da la misura di quanto ci stiamo rimbecillendo. L'attenzione sta calando sempre di piu': ora possiamo tollerare video di 6 secondi, cone gli spot di youtube, invece di 15 di tiktok? poi passeremo ai video di 4 secondi e/o alla pubblicazione del solo logo che sparisce, lasciandoci con la bava alla bocca.


Già, basta vedere come si è semplificata e inasprita nei toni e la "comunicazione" di certi personaggi pubblici sui social network (tristemente anche su tiktok) per capire a che punto stiamo... Tutto per riuscire ad attirare quei brandelli di concentrazione che ci restano.
MiKeLezZ25 Gennaio 2020, 19:19 #3
Originariamente inviato da: Zurlo
Questa dei video brevi ... da la misura di quanto ci stiamo rimbecillendo. L'attenzione sta calando sempre di piu': ora possiamo tollerare video di 6 secondi, cone gli spot di youtube, invece di 15 di tiktok? poi passeremo ai video di 4 secondi e/o alla pubblicazione del solo logo che sparisce, lasciandoci con la bava alla bocca.
I nuovi studi del marketing sono in questa direzione: frasi a effetto, video di 3 secondi, pubblicità pensate per attirare l'occhio mentre scrolli facebook. Il deficit dell'attenzione è reale così come le inferiori capacità logico/matematiche e di comprensione. Usalo a tuo vantaggio: più le nuove generazioni si rimbecilliscono, più verrà premiato colui che non è stupido come loro.
Sandro kensan26 Gennaio 2020, 12:10 #4
In 15 secondi non si dice nulla, si fa solo impressione. Comunque Tik tok è divertente ma non merita molta attenzione.
acir26 Gennaio 2020, 14:33 #5
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
più le nuove generazioni si rimbecilliscono, più verrà premiato colui che non è stupido come loro.


Mi sembra uno stereotipo bello e buono, no?
MiKeLezZ26 Gennaio 2020, 15:36 #6
Originariamente inviato da: acir
Mi sembra uno stereotipo bello e buono, no?
Invece e me la tua sembra ignoranza in materia, o sei stato colto nel vivo.
Ci sono ovviamente decine di studi in merito.
https://psychcentral.com/blog/%E2%8...ur-brain-works/
https://www.thehealthy.com/aging/mi...ing-you-stupid/
kamon26 Gennaio 2020, 17:13 #7
Originariamente inviato da: Sandro kensan
In 15 secondi non si dice nulla, si fa solo impressione. Comunque Tik tok è divertente ma non merita molta attenzione.


E che importa se si dice o no qualcosa? Si possono lanciare un sacco di esche in 15 secondi, non serve a niente approfondire, l'importante è attirare l'attenzione e lanciare un messaggio facile da metabolizzare e che può generare una emozione immediata, di solito rabbia, che poi è l'emozione che più di tutte le altre ci spinge a condividere compulsivamente qualsiasi cosa.
Riccardo8228 Gennaio 2020, 14:15 #8
@MiKeLezZ

allora ci siamo ancora!!

dovremmo riunirci tutti in un'unica nazione utopica..

ma poi finiremmo tutti come nell'episodio dei simpsons...

o yeah

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^