Auricolari wireless esplodono in volo. Paura sulla tratta Pechino-Melbourne

Auricolari wireless esplodono in volo. Paura sulla tratta Pechino-Melbourne

Nuovo caso di incendio ad un dispositivo mobile. Questa volta delle cuffie senza fili a cancellazione del rumore: in fiamme durante un volo da Pechino a Melbourne mentre erano indossate. Ecco l'immagine diffusa dalle autorità della donna vittima dell'esplosione.

di pubblicata il , alle 14:31 nel canale Telefonia
 

Questa volta ad esplodere non è uno smartphone ma delle cuffie wireless con cancellazione del rumore. La vittima è una donna che improvvisamente, durante un volo da Pechino a Melbourne, ha subito l'esplosione delle proprie cuffie mentre le indossava. Le immagini, diramate dall'Agenzia per la sicurezza dei trasporti australiana, parlano chiaro con il volto della donna scurito dal fumo fuoriuscito proprio dalle cuffie. Non è stato chiarito di quale cuffie si sia trattato ma il pensiero va immediatamente alle esplosioni del Galaxy Note 7 di Samsung e alle vicissitudini che si sono susseguite subito dopo i primi casi.

Le ho scagliate sul pavimento - ha raccontato la donna – ma anche lì continuavano a fumare e fare scintille. E' questo il racconto della ragazza ferita dall'esplosione delle cuffie e che fortunatamente non ha subito gravi danni dalla grave situazione. Gli auricolari sono stati subito isolati nella parte posteriore dell'aereo e seppur di piccole dimensioni hanno creato un'importante mole di fumo all'interno della carlinga dell'aereo tale da scatenare immediatamente il panico tra i passeggeri.

Un problema importante quello dei dispositivi con batterie al litio che vengono trasportati all'interno degli aerei. Proprio l'Agenzia per la sicurezza dei trasporti australiana, che sta indagando sulla vicenda, ha ribadito come in "diversi casi le batterie realizzate con gli ioni di litio possono causare incendi a bordo di aeromobili ed è dunque importante che siano trasportate secondo le norme di sicurezza". Secondo il regolamento le batterie dovrebbero essere impacchettate singolarmente e disattivate in modo tale da ridurre al minimo il rischio di surriscaldamento che potrebbe dunque portarle ad una ipotetica esplosione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
alexdal16 Marzo 2017, 14:37 #1
Ho paura che poi si passa come al solito alle solite esagerazioni:

ci sono al mondo cento miliardi di apparecchi con batterie al litio:

ne esplodono una al mese di solito anche robbaccia coreana o cinese:

quindi probabilita' infinitesimali, e allora?
si vieti la vendita' di prodotti non conformi, ma poi si arriva a vietare i cellulari a bordo di nuovo o altre stupide limitazioni.

Cr4z3316 Marzo 2017, 14:53 #2
E non sarebbe importante dire che marca e modello era??
Bestio16 Marzo 2017, 15:24 #3
Originariamente inviato da: alexdal
Ho paura che poi si passa come al solito alle solite esagerazioni:

ci sono al mondo cento miliardi di apparecchi con batterie al litio:

ne esplodono una al mese di solito anche robbaccia coreana o cinese:

quindi probabilita' infinitesimali, e allora?
si vieti la vendita' di prodotti non conformi, ma poi si arriva a vietare i cellulari a bordo di nuovo o altre stupide limitazioni.


A partire dal termine "esplodono", non mi pare siano esplose (fortunatamente per la donna che le indossava, pensa se ti esplode qualcosa nell'orecchio!), esattamente come non esplodevano i Galaxy N7, semplicemente facevano fumo e prendevano fuoco.
Fatto comunque grave, ma non certo come una "esplosione" che avrebbe causato danni ben maggiori!
Cfranco16 Marzo 2017, 15:39 #4
Originariamente inviato da: Bestio
A partire dal termine "esplodono", non mi pare siano esplose (fortunatamente per la donna che le indossava, pensa se ti esplode qualcosa nell'orecchio!), esattamente come non esplodevano i Galaxy N7, semplicemente facevano fumo e prendevano fuoco.
Fatto comunque grave, ma non certo come una "esplosione" che avrebbe causato danni ben maggiori!

A vedere la foto della donna userei il termine deflagrazione
comunque dall' immagine la batteria delle cuffie non stava nell' auricolare ma in una scatola all' altezza della guancia
zappy16 Marzo 2017, 16:13 #5
e cmq che stronzata sono gli auricolari senza fili quando stai seduto fermo su un seggiolino?
benderchetioffender16 Marzo 2017, 16:29 #6
Originariamente inviato da: zappy
e cmq che stronzata sono gli auricolari senza fili quando stai seduto fermo su un seggiolino?


Ma cbe ragionamento del benga é?
Se uno va in viaggio si porta quel che ha, mica si porta le cuffie wireless per camminare e quelle standard per star seduto in un mezzo no?
Epoc_MDM16 Marzo 2017, 16:32 #7
Originariamente inviato da: Cr4z33
E non sarebbe importante dire che marca e modello era??


Se non lo dicono, evidentemente erano Apple
zappy16 Marzo 2017, 16:35 #8
Originariamente inviato da: benderchetioffender
Ma cbe ragionamento del benga é?
Se uno va in viaggio si porta quel che ha, mica si porta le cuffie wireless per camminare e quelle standard per star seduto in un mezzo no?

no, si porta quelle standard e basta.
così non deve nemmeno ricaricarle e non gli esplodono nemmeno in faccia.
floc16 Marzo 2017, 17:23 #9
Originariamente inviato da: Bestio
A partire dal termine "esplodono", non mi pare siano esplose (fortunatamente per la donna che le indossava, pensa se ti esplode qualcosa nell'orecchio!), esattamente come non esplodevano i Galaxy N7, semplicemente facevano fumo e prendevano fuoco.
Fatto comunque grave, ma non certo come una "esplosione" che avrebbe causato danni ben maggiori!



amen
Emin00116 Marzo 2017, 18:50 #10
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
Se non lo dicono, evidentemente erano Apple


La roba Apple non esplode ma prende fuoco, quindi è da escludere. Non fate la solita disinformazione per piacere!


p.s. si scherza.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^