SSD, nuove proposte da Transcend e Kingston

SSD, nuove proposte da Transcend e Kingston

Si susseguono gli annunci da parte di quei produttori che, da sempre attivi sul mercato delle memorie flash cavalcano ora l'onda delle SSD

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 15:16 nel canale Storage
Kingston
 

In un mercato come quelllo IT che per definizione non lascia mai un attimo di respiro, innovare e presentare continuamente nuove soluzione è oramai un obbligo. A seguire questa tendenza sono tutti i segmenti del mercato, chi più chi meno, compreso quello degli SSD.

Si susseguono perciò, con scadenza quasi giornaliera, gli annunci circa nuove soluzioni, destinate a diverse fasce di mercato. In questo contesto si inseriscono le presentazioni da parte di Transcend e Kingston, con la prima società che strizza l'occhiolino alla grande realtà consumer, la seconda concentrata invece sul mondo enterprise.

Transcend annuncia così la propria soluzione sviluppata su celle di memoria MLC, in grado di garantire velocità di lettura e scrittura rispettivamente di 150 e 90 MB/sec e un tempo di accesso di soli 0.2ms. La soluzione è caratterizzata da una capacità di 192GB e include anche la tecnologia ECC (Error Correction Code) al fine di evitare gli errori durante le fasi di trasferimento dei dati.

SSD Kingston

Kingston presenta invece i frutti della partnership nata con Intel, e lancia sul mercato le sue due nuove serie SSDNow E ed SSDNow M, destinate invece al mondo dei server. Caratterizzate da velocità di scrittura e lettura rispettivamente di 250 e 170MB/sec per la versione E e di 250 e 70MB/sec per la M le due nuove soluzioni saranno distribuite in tagli da 32GB la prima e 80GB la seconda.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s12a03 Febbraio 2009, 15:23 #1
Non sarebbe opportuno cominciare a dichiarare le velocita` degli SSD in microsecondi piuttosto che in millisecondi?
D'accordo che ad esempio in termini assoluti la differenza fra 0.1 e 0.2 millisecondi e` piccola, ma chissa` quali improbabili arrotondamenti sono stati effettuati.
Spike7903 Febbraio 2009, 15:48 #2
Beh, millisecondi o microsecondi, ad un essere umano non cambia nulla...l'importante è che gli SSD possano garantire prestazioni superiori (in tutto)agli HDD, che le mantengano in tutto l'arco della loro vita (e sia che siano pieni o vuoti) e che costino poco!!
s12a03 Febbraio 2009, 15:57 #3
Il discorso era un altro.

0.1 millisecondi dichiarati da un produttore "ottimista" magari sono 0.15 o 0.17 millisecondi effettivi, che dichiarati secondo le regole standard di arrotondamento sono 0.2 ms. Non metto in dubbio che in ogni caso siano valori molto piu` piccoli rispetto agli hard disk tradizionali, ma sulle letture/scritture random di piccoli blocchi di dati credo che seppur piccola, la differenza fra i due esempi che ho fatto sia sensibile. E` una questione di correttezza e principio piu` che altro. Usando valori piu` grandi (microsecondi) c'e` meno rischio di vedere eventualmente "giochetti" del genere da parte dei produttori.
Zande03 Febbraio 2009, 16:03 #4
250 MB/s in scrittura? perchè nn ci credo?

per chi se lo fosse perso faccio un piccolo collegamento per motivare i miei fortissimi dubbi
http://www.hwupgrade.it/articoli/st...rese_index.html

è bello, o parti in movimento, ma per ora in desktop e server convengono ancora (visti i prezzi) i dischi normali, se mai un bel raid (che garantisce anche ridondanza). Speriamo in un futuro
s12a03 Febbraio 2009, 16:10 #5
Per avere velocita` e ridondanza insieme con un raid di dischi tradizionali pero` serve un array 0+1 (o 1+0) di quattro dischi ed a questo punto, anche se comunque per ora ancora conveniente, rumorosita`, calore e consumi possono diventare un problema/fastidio.
Obelix-it03 Febbraio 2009, 16:11 #6
Caratterizzate da velocità di scrittura e lettura rispettivamente di 250 e 170MB/sec per la versione E e di 250 e 70MB/sec per la M

Readazione, un errore: qualcuno ha invertito lettura e scrittura, ammenoche' la Kingston sia dislessica, per cui scrive piu' velocemente di quanto legge
Obelix-it03 Febbraio 2009, 16:18 #7
Originariamente inviato da: s12a
Per avere velocita` e ridondanza insieme con un raid di dischi tradizionali pero` serve un array 0+1 (o 1+0) di quattro dischi ed a questo punto, anche se comunque per ora ancora conveniente, rumorosita`, calore e consumi possono diventare un problema/fastidio.

Interessato: perche' mai dovrei avere un raid ?

Se implementano ECC, trattandosi fondalmentalmente di memorie, non vedo la necessita' di un RAID, allo stesso modo in cui non mi risulta che si mettano RAID sulle memorie dei server. Col disco lo fai perche' il disco puo' rompersi 'fisicamente', ma la RAM e' meno soggetta a rotture 'globali'.

Per le prestazioni, no di sicuro. Gia' adesso mi sa che il bottleneck e' la MB, non il disco (e andando avanti, si velocizzeranno...)
Danckan03 Febbraio 2009, 16:21 #8
Bene bene... queste notizie non possono far altro che far bene per far arrivare questi prodotti anche a noi consumer... la strada per far arrivare un prodotto come kingston SSDNow E a dimensioni sopra i 100GB e a prezzi umani è ancora lunga ma non infinita... un paio d'anni e ne gioveremo anche noi.
SwatMaster03 Febbraio 2009, 17:28 #9
Originariamente inviato da: Danckan
Bene bene... queste notizie non possono far altro che far bene per far arrivare questi prodotti anche a noi consumer... la strada per far arrivare un prodotto come kingston SSDNow E a dimensioni sopra i 100GB e a prezzi umani è ancora lunga ma non infinita... un paio d'anni e ne gioveremo anche noi.


Che te ne fai di SSD di grande capienza? A me ne basta uno per il SO e quattro programmini del cacchio. Per lo storage vanno ancora benissimo gli HDD tradizionali.
s12a03 Febbraio 2009, 17:44 #10
Originariamente inviato da: SwatMaster
Che te ne fai di SSD di grande capienza? A me ne basta uno per il SO e quattro programmini del cacchio. Per lo storage vanno ancora benissimo gli HDD tradizionali.


Ad esempio per eliminare definitivamente gli hard disk tradizionali dal pc con benefici su rumore, calore, consumi (in maniera lieve) senza bisogno di un NAS. A me farebbe piacere un modello del genere.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^