SSD con controller Indilinx anche da Corsair

SSD con controller Indilinx anche da Corsair

Presentata una nuova famiglia di Solid State Drive ad elevate prestazioni da parte di Corsair, in noto produttore taiwanese attivo nel settore delle memorie

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 17:21 nel canale Storage
Corsair
 

Corsair, come riportato da TechReport, ha presentato una nuova famiglia di Solid State Drive ad elevate prestazioni, equipaggiata con il controller Indilinx Barefoot. Ricordiamo brevemente che questo controller è accompagnato da un quantitativo di memoria cache variabile a seconda delle scelte del produttore, in questo caso 64MB. La Extreme Series X256 (questo il nome scelto da Corsair), prevede una capienza di 256GB, anche se si ipotizzano altri tagli poiché si parla di famiglia di prodotti e non di disco singolo.

Per quanto riguarda le prestazioni dichiarate siamo nell'ordine dei 240MB al secondo in lettura e 170MB al secondo in scrittura, valori molto interessanti ed allineati alla concorrenza dotata di identico controller. Scendendo maggiormente nel dettaglio, Corsair dichiara di aver utilizzato chip NAND Flash di casa Samsung, lasciando però nell'aria qualche dubbio circa la collocazione di mercato, praticamente allineata al modello P256 di Corsair stessa.

P256 è un Solid State Drive ad elevate prestazioni con un prezzo simile al modello X256, nell'ordine dei 700 Dollari USA. Cosa cambia fra questi due modelli? Il controller, ovviamente. Il modello P256 è equipaggiato con il più nobile Samsung, affiancato da una cache da 128MB e capace di raggiungere 220MB al secondo in lettura e ben 200MB al secondo in scrittura. Il nuovo X256 ha però un asso nella manica, assente nel "fratello" P256. Il controller Indilinx infatti gode dell'importante caratteristica di avere il firmware aggiornabile direttamente dall'utente, fatto che lo potrà rendere compatibile con le tecnologie che saranno via via adottate in futuro. Un esempio su tutti TRIM di Mocrosoft Windows 7, la cui compatibilità è preclusa al disco P256.

Corsair dunque guarda avanti: quella che sembra una vera e propria sovrapposizione di prodotto, se si osservano esclusivamente le caratteristiche tecniche, risulta invece una scelta con una motivazione alla base.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
montanaro7926 Agosto 2009, 17:24 #1
anche Corsair entra nel mondo degli ssd ..
Tra un po vedremmo degli ssd fatti dalla Barilla ...
gr@z!26 Agosto 2009, 17:30 #2
..ma perchè? Corsair produce per caso cicoria? a me risulta una tra le più grandi produttrici di memoria.
montanaro7926 Agosto 2009, 17:41 #3
ma no la mia era solo una battuta XD
niente in contrario agli ssd della Corsair ! Anzi !

comunque ben venga qualunque tipo di ssd sia per abbassare i prezzi sia per rendergli migliori .
mikeb9026 Agosto 2009, 17:49 #4
per gr@z!

corsair (e quasi tutti i produttori di ram e ssd) al massimo assemblano prodotti di terze parti limitandosi al cicuito(correggetemi se sbaglio)
gr@z!26 Agosto 2009, 18:01 #5
Originariamente inviato da: mikeb90
per gr@z!

corsair (e quasi tutti i produttori di ram e ssd) al massimo assemblano prodotti di terze parti limitandosi al cicuito(correggetemi se sbaglio)


..insomma.. non è che "si limitano ad assemblare".
Diciamo che hanno il giusto know-how per trattare le unità a stato solido che si basano sulla memoria flash di tipo NAND per l'immagazzinamento dei dati.

Non hanno solo le conoscenze per le memorie volatili (Ram).
zagor97726 Agosto 2009, 19:05 #6
speriamo comincino a commercializzarle seriamente anche in Italia queste soluzioni.
queste proposte assieme ai nuovi ssd anche di altre marche a mio avviso sono interessanti, se consideriamo che un unità seria da 64-80gb la puoi acquistare a 200 euro circa (gli stessi prodotti che l'anno passato si trovavano a 600-800 euro)
dado200526 Agosto 2009, 19:45 #7
Originariamente inviato da: gr@z!
..ma perchè? Corsair produce per caso cicoria? a me risulta una tra le più grandi produttrici di [COLOR="Red"]memoria[/COLOR].
Non è esatto!!!

L'espressione corretta è:

moduli di memoria.

Al pari di Kingston, Ocz, ecc, Corsair progetta i Cs(circuito stampato) dei moduli di mem e li assembla acquistando i chip di men dai vari produttori, (Elpidia, ecc).
dado200526 Agosto 2009, 19:46 #8
Scusate: doppio post
frankie26 Agosto 2009, 21:17 #9
con il controller samsung i 200 li vedi solo quando è nuovo e vuoto poi raggiunge il jmicron...
MiKeLezZ27 Agosto 2009, 01:33 #10
Originariamente inviato da: dado2005
Non è esatto!!!

L'espressione corretta è:

moduli di memoria.

Al pari di Kingston, Ocz, ecc, Corsair progetta i Cs(circuito stampato) dei moduli di mem e li assembla acquistando i chip di men dai vari produttori, (Elpidia, ecc).
Secondo voi, eh...
Ma quando comprate la RAM Corsair,
con su scritto "Infineon" nei chip di memoria (o altro...)
"BrainPower PCB" serigrato sulla scheda (Taiwan)
Dissipatori Made in China
Cos'è che fa alla fine Corsair?!??????
Le etichette adesive? Neppure, le fa il tipografo a cui si appoggia

Corsair così come decine di altre aziende ha l'unico scopo di :
- fare da tramite per il prodotto
- fare marketing al prodotto (le lucine colorate e i dissipatori intagliati)
- cercare di vendere un valore aggiunto (la "capacità di overclock", che in pratica è semplicemente un selezionare i moduli in overclock, piuttosto che "garanzia a vita"...... limitata.....)

Su dai

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^