Seagate e hard disk Serial ATA

Seagate e hard disk Serial ATA

Hard disk Serial ATA? Probabilmente di Seagate i primi modelli disponibili.

di pubblicata il , alle 16:38 nel canale Storage
Seagate
 
Stando a quanto dice The Inquirer saranno di Seagate i primi dischi Serial ATA ad essere introdotti sul mercato. Pare che siano già state distribuite alcune unità per il testing ad alcune riviste specializzate e che entro un mese saranno disponibili a listino.

I primi del 2004 invece vedranno il pareggio di unità Parallel ATA e Serial ATA in listino, mentre per il ricambio completo l'anno atteso è il 2006. Sorprende comunque il "menefreghismo" delle case costruttrici, in ritardo di più di un anno nei confronti della diffusione della nuova interfaccia sulle schede madri.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Jackmore14 Gennaio 2003, 17:01 #1

vero

totale menefreghismo è dir poco!!!!!!!!
Quincy_it14 Gennaio 2003, 17:04 #2
2004... 2006... che le fanno a fare allora le schede madri con controller Serial Ata? Spero che anche le altre case seguano l'esempio di Seagate e lancino modelli S-ATA prima possibile.
zillo7714 Gennaio 2003, 17:07 #3
Penso che piu' che menefreghismo, il problema sia comune a ogni arrivo di una nuova tecnologia alternativa o sostitutiva di una esistente e molto diffusa. Cioe' le case produttrici di periferiche prima di investire molto in termini di ricerca, prototipazione, studi di affidabilita', conversione o apertura degli impianti industriali, formazione del personale e di nuovi tecnici, su una nuova interfaccia, devono avere i riscontri di mercato. Cioe' devono prima aspettare che lo standard venga approvato definitivamente, poi devono aspettare che i produttori di schede madri o schede add-on la implementino, e infine bisogna vedere se il mercato dimostra interesse e fa diffondere il nuovo standard. Altrimenti si rischia un grosso buco nell'acqua, che visto il regime concorrenziale e impostato all'abbattimento di tutti i costi (compresa la garanzia purtroppo) che riguarda il settore degli HD, nessuno si poteva permettere.
Adesso sicuramente nel giro di pochi mesi tutti i produttori inonderanno il mercato con vari prodotti Serial ATA.
Ginopilot14 Gennaio 2003, 17:10 #4
Non ha molto senso produrre dischi sata adesso. IL parallel ata e' piu' che sufficiente per le esigenze da qui a divesri anni. Il problema degli hd eide non e' certo nell'interfaccia. Bassa qualita' della maggior parte dei prodotti e prestazioni sostanzialmente invariate da ormai un paio di anni.
neo8714 Gennaio 2003, 17:13 #5
le case sottovalutano l'importanza di un HD in un sistema che si rispetti!!
MaxP414 Gennaio 2003, 17:17 #6
Esatto, in quasi tutti i sistemi il collo di bottiglia è l'hd, risolvibile in parte con lo SCSI ma a costi alti. Dai primi bench che ho visto il SATA promette molto bene.
pioshin14 Gennaio 2003, 17:25 #7

E poi

che razza di costi avrebbero visto che cambia solo la parte logica?tutta la parte meccanica del disco sara' identica a prima.Forse avranno poco mercato, ma allora che ne producano pure pochi, MA CHE LI PRODUCANO ADESSO!
Raffaele14 Gennaio 2003, 17:35 #8
io mi kiedo solo una cosa....
ma cosa l'hanno inventato a fare il sata???
x sostituire lide normale? hanno solo buttato soldi dalla finestra x esser fini!!! IMO
se fossero stati più furbi avrebbero potuto fare hard disk con interfaccia firewire!!!! tecnologia gia collaudata da anni e molto più performante!
senza tener conto ke molte mobo hanno gia ctrl firewire integrato! con poka spesa avrebbero potuto eliminare l'ide come lo conosciamo e inserire hd e cdrom firewire senza limiti di periferike...
IMO anke questa volta ci hanno preso in giro!
scusate lo sfogo....
Ginopilot14 Gennaio 2003, 17:41 #9
Cambiare solo la logica serve a poco. I dischi ne deneficerebbero solo marginalmente. Le prestazioni sarebbero pressocche' le stesse. Del resto non sarebbe praticabile l'uso di dischi scsi con logica sata. I costi sarebbero anche piu' elevati degli scsi attuali. Allora che fare? Tenetevi gli attuali eide perche' al di la delle prestazioni attuali sara' difficile arrivarci in tempi brevi mantenendo prezzi cosi' bassi. Per avere di piu' meglio rivolgersi a dischi di nicchia o meglio a scsi.
rayman214 Gennaio 2003, 18:44 #10
ciao gino!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^