Plextor, nuovo masterizzatore DVD 18x PX760SA SerialATA

Plextor, nuovo masterizzatore DVD 18x PX760SA SerialATA

Plextor presenta la versione serialATA del proprio masterizzatore DVD 18X, siglata PX760SA

di pubblicata il , alle 09:48 nel canale Storage
Plextor
 

Plextor

Abbiamo assistito nei mesi passati alla presentazione da parte di Plextor di un masterizzatore caratterizzato da una velocità di scirttura di ben 18X con supporti DVD±R, contrassegnato dalla sigla PX760A. E' di questi giorni la notizia del rilascio della versione dotata di interfaccia SerialATA della stessa unità, ribattezzata PX760SA. Plextor è infatti una delle pochissime aziende a commercializzare unità ottiche con interfaccia SerialATA, inspiegabilmente tenuta in dispaste da altri produttori.

I vantaggi conseguenti all'adozione di tale interfaccia non sono ovviamente quelli prestazionali, ma relativi più che altro al cablaggio interno. E' indubbio per esempio che l'eliminazione dei vecchi cablaggi EIDE possano portare vantaggi sia in termini di ordine che di raffreddamento, soprattutto in case particolarmente ridotti di dimensione come per esempio le soluzione Barebone in stile XPC Shuttle.

Ricordiamo le carattetistiche principali dell'unità: 18x in scrittura DVD±R, 10x DVD+R DL, 6x DVD-R DL, 6x DVD-RW, 8x DVD+RW, 48x CD-R, 24x CD-RW, mentre per la lettura i dati dichiarati parlano di 16x con DVD-ROM e 48x con CD-ROM. Il quantitativo di memoria cache ammonta a 8 MB, mentre per quanto riguarda il prezzo non sono state fornite informazioni.

In concomitanza con la presentazione del PX760SA, Plextor ha rilasciato una versione di masterizzatore CD a 52x siglata Premium 2, caratterizzata dall'adozione del sistema Audio Master Quality Recording di Yamaha. Anche in questo caso nessuna indicazione circa il prezzo.

Fonte: Plextor

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

38 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor11 Maggio 2006, 09:52 #1
18x? usti! scrive 25 mega al secondo? mica male

ma... supporti certificati 18x ce ne sono? e, inoltre, la qualità della scrittura come sarà?
UIQ11 Maggio 2006, 09:59 #2

Forza, forza!!!

Non vedo l'ora di leggere i commenti dei numerosi detrattori del SATA per le periferiche ottiche!!!!

KiDdolo11 Maggio 2006, 10:05 #3
l'unica cosa "negativa" che vedo al momento e che la maggioranza delle mobo ha pochi (4-6) canali sata. metti un paio di hd e un paio di unità ottiche e hai quasi finito i connettori
preferirei vederne almeno 8! .... magari è solo 1 questione di tempo.... appena le unità ottiche SATA si saranno affermate aumenteranno i connettori sulle mobo
Bisont11 Maggio 2006, 10:09 #4
ma non c'è rischio che i supporti registrati a 16x siano resistenti quanto una ricotta?
MaxArt11 Maggio 2006, 10:10 #5
Ma perché, prima com'eravamo messi, con soli due connettori IDE? Dico, almeno i SATA in teoria si possono collegare in cascata.
McGraw11 Maggio 2006, 10:13 #6
Sempre al top Plextor, interessante l'interfaccia SerialATA per le unità ottiche! ma questo modello ha un prezzo STRATOSFERICO!!! da 900 a 1100 dollari! Allora aspetto il blu-ray...
Bl@st11 Maggio 2006, 10:20 #7
Da 900 a 1100 Dollari ?!?!? Ma dove l'hai letto ?
ronthalas11 Maggio 2006, 10:21 #8
Io ho provato con il Pioneer 111D a brasare un +R a 12x ma non mi ha convinto il fatto che sia CLV e poi CAV... anche se poi non mi ha dato errori in lettura su un lettore vecchio, ma sono scettico su queste interruzioni a zolle...
McGraw11 Maggio 2006, 10:22 #9
ulisss11 Maggio 2006, 10:25 #10
il prezzo dovrebbe oscillare per la versione retail sui 130 euro al massimo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^