Nimbus Data presenta ExaDrive DC100 SSD, capienza 100TB!

Nimbus Data presenta ExaDrive DC100 SSD, capienza 100TB!

Arriverà in estate il Solid State Drive più capiente in assoluto, almeno per ora: ExaDrive DC100 SSD offrirà infatti ben 100TB di spazio di archiviazione, ad un prezzo non dichiarato ma che possiamo azzardare in base a quanto già presente sul mercato

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Storage
 

In un mondo ai più precluso, ovvero quello enterprise di fascia alta, esistono dispositivi e periferiche dalle caratteristiche uniche.  I Solid State Drive, ad esempio possono raggiungere capienze di 15TB o anche 30TB, come per i modelli Samsung PM1633a e PM1643 rispettivamente. Il secondo è stato annunciato di recente ed è attualmente in produzione, ma non se ne conosce ancora il prezzo. Per il primo invece, quello da 15TB, siamo sui 10.000 Dollari USA.

Esistono contesti in cui sistemi di archiviazione molto veloci e capienti al tempo stesso diventano vitali per la competitività e i servizi offerti, motivo per cui questi SSD hanno un mercato tutto loro. Limitato, certo, ma allo stesso tempo di importanza cruciale. I due modelli citati però rischiano di sembrare obsoleti con la presentazione, da parte di Nimbus Data, della nuova serie ExaDrive 100 SSD.

Quel "100" non è messo lì a casaccio, ma indica proprio la capienza massima, incredibile, di 100TB (l'altro della serie, "quello piccolo", si ferma a 50TB). Techpowerup offre qualche spunto sulle caratteristiche: 500MB/S in lettura e scrittura, interfaccia SATA 6Gbps su form factor 3,5 pollici, chip 3D MLC NAND SK Hynix, 4 controller proprietari gestiti da un microprocessore anche quello studiato in casa. Il produttore, per la prima volta nel campo SSD, indica come illimitate le scritture possibili, a prescindere dall'utilizzo che se ne farà. A nostro avviso non è una dichiarazione da prendere alla lettera, ma che sottointende un ciclo di vita dell'unità davvero molto lungo.

Ovviamente la capienza è la voce più importante: 50TB e 100TB sono una mole impressionante di dati per un SSD singolo. Non ci sono ancora indicazioni sul prezzo (arriverà in estate, lo sapremo allora), ma ricordiamo ad esempio che il modello Samsung da 15TB viaggia sui 10.000 Dollari. Facile dedurre che il nuovo 100TB potrebbe assestarsi fra i 50 e i 100 mila dollari USA, ma si tratta di una nostra speculazione basata sul nulla.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
redeagle20 Marzo 2018, 14:10 #1
"Facile dedurre che il nuovo 100TB potrebbe assestarsi fra i 50 e i 100 mila dollari USA, ma si tratta di una nostra speculazione basata sul nulla."...

...e allora si poteva anche omettere, no?
frankie20 Marzo 2018, 15:39 #2
Io mi chiedo perchè nessuno faccia SSD per archiviazione. Prestazioni inferiori ai top di gamma, ma prezzi al TB decisamente inferiori e sioprattutto capienze più elevate (1-10TB).
Mparlav20 Marzo 2018, 16:49 #3
E' difficile usarli per l'archiviazione a 0.15-0.2 euro/GB, la roba consumer.
Un modello enterprise parte da 0.3-0.4 euro/GB.
Un Micron 5200 7.68 GB sata (2.5" 7mm) viene sui 2500 euro, un hdd (3.5" di quella capacità costa un 1/10.

Hanno infilato 100TB nel formato da 3.5", anche se sono dovuti ricorrere a 4 daughterboard con 4 controller e relativa cache, oltre ad una motherboard con controller proprietario per gestire il tutto.
Personalmente ho qualche dubbio sull'affidabilità, perchè non sono le nand il fattore più critico in un ssd, ma i controller, il firmware ed il pcb, ed in quel modello della Nimbus c'è tanta roba che si può "rompere".

Ovviamente loro danno tutte le garanzie di questo mondo, ci mancherebbe altro visto il target di mercato.
s-y20 Marzo 2018, 17:43 #4
curioso il form factor
coi dovuti distinguo, non marginali, ricorda un pò il quantum bigfoot di epoca gloriosa
TheDarkAngel20 Marzo 2018, 18:06 #5
Originariamente inviato da: s-y
curioso il form factor
coi dovuti distinguo, non marginali, ricorda un pò il quantum bigfoot di epoca gloriosa



A me pare un classico 3.5" come tutti i dischi da storage, il quantum era un oversize >5"
s-y20 Marzo 2018, 18:11 #6
Originariamente inviato da: TheDarkAngel

A me pare un classico 3.5" come tutti i dischi da storage, il quantum era un oversize >5"


si ma appunto lo standard per gli ssd sono 2.5" (spesso ormai anche meno)
qui a parte i relativi accorgimenti, il form factor è maggiore per farci stare più dati, come appunto il bigfoot che era in standard 5.25" per farci stare più dati senza aumentare la densità

ripeto, coi dovuti e non marginali distinguo del caso
TheDarkAngel20 Marzo 2018, 18:15 #7
Originariamente inviato da: s-y
si ma appunto lo standard per gli ssd sono 2.5" (spesso ormai anche meno)
qui a parte i relativi accorgimenti, il form factor è maggiore per farci stare più dati, come appunto il bigfoot che era in standard 5.25" per farci stare più dati senza aumentare la densità

ripeto, coi dovuti e non marginali distinguo del caso


Ora ho capito cosa intendevi
Comunque se non sbaglio pure seagate ha fatto il suo ssd da 60tb su formato da 3.5", insomma, se devi passare la ventina di tb ti serve lo spazio del 3.5
s-y20 Marzo 2018, 18:17 #8
si beh alla fine è sempre questione di densità dei dati, a prescindere dai vari accorgimenti costruttivi dei chip per aumentarla
idrive7221 Marzo 2018, 17:10 #9
Originariamente inviato da: redeagle
"Facile dedurre che il nuovo 100TB potrebbe assestarsi fra i 50 e i 100 mila dollari USA, ..."


Vabbè dai, è un'ottima soluzione per rimpiazzare il mio RAID10.
Quattro di questi giocattolini e sono a posto...per sempre!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^