Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

NVIDIA vorrebbe un terzo partner produttivo: opzione Intel sempre più probabile?

NVIDIA vorrebbe un terzo partner produttivo: opzione Intel sempre più probabile?

NVIDIA collabora già con TSMC e Samsung per produrre GPU e non solo. Durante una conferenza finanziaria, il CFO Colette Kress ha espresso gradimento per un terzo partner: da anni si vocifera di prove tecniche di matrimonio con Intel.

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Schede Video
NVIDIAIntel
 

Di tanto in tanto NVIDIA non nasconde di tenere d'occhio Intel e i suoi progressi nel mondo della produzione per conto terzi, meglio noti come Intel Foundry Services. L'impresa, fortissimamente voluta dall'attuale CEO Gelsinger, mira a rendere Intel una concorrente di TSMC e Samsung nella realizzazione di soluzioni per le società fabless.

Intel si propone per la produzione con processi avanzati per tutte quelle realtà che vogliono avere una filiera meno concentrata in Asia, dove lo spauracchio di un possibile COVID 2 o le tensioni geopolitiche con gli USA potrebbero tornare a creare seri problemi alle forniture.

Jensen Huang di NVIDIA e Pat Gelsinger di Intel

NVIDIA è sicuramente tra quelle realtà e già due volte il CEO Huang non ha fatto mistero di aver avuto alcune interlocuzioni con Intel. La prima nel 2022, l'altra pochi mesi fa. D'altronde NVIDIA è investita da un'enorme domanda di GPU per l'intelligenza artificiale e non si tratta solo di produrle, ma anche di realizzare il package avanzato necessario a garantire il funzionamento dei chip (che si tratti o meno soluzioni con uno o più chiplet / tile).

In tal senso, benché TSMC stia correndo per metterci una pezza, la capacità è ancora limitata e, con una domanda che si prevede in aumento, NVIDIA potrebbe voler ulteriormente diversificare la propria schiera di partner aggiungendone un terzo a TSMC e Samsung.

Intel sembra avere le caratteristiche giuste, con una roadmap dei processi produttivi che finalmente sembra rispettare tempistiche e aspettative qualitative, nonché una serie di tecnologie di packaging tra EMIB, Foveros Direct e altre che garantiscono una buona flessibilità in fase progettuale. Intel sta inoltre rafforzando il proprio ecosistema di Fab negli Stati Uniti e in Europa.

Durante l'ultima UBS Global Technology Conference, interrogato in merito il direttore finanziario Colette Kress ha ribadito l'apertura di NVIDIA a valutare un terzo partner produttivo. "Penso che ci siano molti ottimi partner nel settore produttivo. TSMC è stato fantastico. Come sai, oggi utilizziamo anche Samsung. Ci piacerebbe averne un terzo? Sicuro. Ci piacerebbe averlo. […] Tieni presente che ce ne sono altri che potrebbero arrivare negli Stati Uniti. TSMC negli Stati Uniti potrebbe essere un'opzione anche per noi. Non necessariamente diverso, ma in termini di regione diversa. Niente che ci impedisca di aggiungere potenzialmente un'altra fonderia", ha dichiarato la Kress.

Tra un'apertura (senza però mai citare il nome di Intel) e il concretizzarsi della stessa ce ne passa, ma una partnership con Intel potrebbe consentire a NVIDIA anche di riguadagnare punti in seno al governo statunitense, spazientito dalle manovre di Huang e compagni nell'aggirare i limiti alle esportazioni per fare affari con la Cina.

NVIDIA attualmente produce la maggior parte dei chip presso TSMC, lasciando a Samsung le GPU GeForce RTX 3000, il SoC di Nintendo Switch e altre soluzioni meno centrali.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto11 Dicembre 2023, 12:19 #1
Cioè,dopo aver provato a convincere gli OEM a non produrre schede video Intel,questi vorrebbero pensare di produrre prodotti nelle fonderie Intel?
Nel mondo IT gli stupefacenti sono molto buoni vedo.....
Gringo [ITF]11 Dicembre 2023, 13:21 #2
Bene Bene, Intel ha tutte le conoscenze per fare una perfetta ingegneria inversa dei wafer.... :3 NYA!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^