La pompa nel waterblock viola il brevetto: SilverStone la sposta

La pompa nel waterblock viola il brevetto: SilverStone la sposta

Il produttore Silverstone ha mostrato un ingegnoso sistema per spostare la pompa dal waterblock ed evitare il pagamento delle licenze ad Asetek

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Sistemi
 

Uno dei maggiori produttori di impianti di dissipazione a liquido per personal computer, Asetek, è anche il detentore di parecchi brevetti sulle tecnologie integrate nei più comuni modelli di kit all-in-one per il grande pubblico. Fra questi è di Asetek la proprietà intellettuale alla base dell'integrazione della pompa nel waterblock, elemento che ha contribuito drasticamente a rendere più fruibili gli impianti di raffreddamento a liquido per PC e a indirizzarli verso un pubblico più ampio.

Pompa nel radiatore, Silverstone

La proprietà del brevetto in questione garantisce al produttore il pagamento di svariate royalties da parte di tutte le società che inseriscono nei loro sistemi la particolare tecnologia, elemento che va naturalmente ad impattare nel prezzo finale richiesto al consumatore. Non sappiamo a quanto ammontano queste royalties legate alla presenza della pompa sul waterblock, tuttavia SilverStone ha mostrato una soluzione alternativa per aggirare il pagamento ad Asetek.

L'idea della società, mostrata su modelli con radiatori da 120 e 240mm al Computex 2016 di Taipei, è di integrare la pompa nel radiatore e non più sul waterblock. I nuovi modelli hanno così un blocco a contatto con la CPU di dimensioni estremamente limitate, con una piccola gobba presente sul radiatore che consente un'efficace circolazione del liquido senza avere la necessità di scomodare le proprietà intellettuali di società di terze parti, e quindi evitare di pagarne le licenze d'uso.

Al momento non abbiamo informazioni sulla disponibilità delle nuove tipologie di dissipatori a liquido, tuttavia ci aspettiamo un prezzo di listino leggermente inferiore rispetto alle controparti tradizionali per via del mancato pagamento di licenze aggiuntive. È inoltre possibile che altri produttori abbracceranno l'iniziativa di SilverStone in modo da fornire soluzioni con un miglior rapporto qualità-prezzo, anche se sarà tutta da dimostrare l'efficacia del nuovo innovativo approccio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emanuele8301 Giugno 2016, 14:28 #1
Ma che stronzata. I soliti brevetti dati alla cieca (o sotto compenso?).

è come brevettare un auto col motore anteriore e pretendere che ogni produttore che mette il m0tore davanti alle ruote anteriori debba pagare una licenza.

Uno dovrebbe poter brevettare un tipo di pompa, un tipo di motore, un tipo di radiatore, ma non il posizionamento di qualcosa. Domani brevetto lo smartphone con lo schermo posteriore touch e press sensitive. vediamo se apple per l'iphone 10 mi paga le royalties
jotaro7501 Giugno 2016, 15:12 #2
Originariamente inviato da: emanuele83
Ma che stronzata. I soliti brevetti dati alla cieca (o sotto compenso?).

è come brevettare un auto col motore anteriore e pretendere che ogni produttore che mette il m0tore davanti alle ruote anteriori debba pagare una licenza.

Uno dovrebbe poter brevettare un tipo di pompa, un tipo di motore, un tipo di radiatore, ma non il posizionamento di qualcosa. Domani brevetto lo smartphone con lo schermo posteriore touch e press sensitive. vediamo se apple per l'iphone 10 mi paga le royalties


Scusa ma mi sembra diverso in questo caso...riprendendo il tuo esempio..non è come se una casa inventasse un nuovo tipo di motore con radiatore e/o carburatore integrati in un unico blocco?(non guardate la probabile castroneria meccanica che ho detto ma il senso )
In questo caso gli estremi per parlare di brevetto mi pare ci siano visto che si parla non di dove posizionare la pompa ma di un brevetto relativo alla tecnologia che permette di creare un blocco unico WB+pompa ...se non sto interpretando male il senso dell'articolo
emanuele8301 Giugno 2016, 15:24 #3
Originariamente inviato da: jotaro75
Scusa ma mi sembra diverso in questo caso...riprendendo il tuo esempio..non è come se una casa inventasse un nuovo tipo di motore con radiatore e/o carburatore integrati in un unico blocco?(non guardate la probabile castroneria meccanica che ho detto ma il senso )
In questo caso gli estremi per parlare di brevetto mi pare ci siano visto che si parla non di dove posizionare la pompa ma di un brevetto relativo alla tecnologia che permette di creare un blocco unico WB+pompa ...se non sto interpretando male il senso dell'articolo


No appunto la casa non ha inventato nulla di nuovo ha solo preso un pezzo e integrato nell'altro. COme se prendo un waterblock, ci saldo sopra una pomba da acquario e mi trovo la asetek di turno che mi cita per violazioe di brevetto. Un conto è inventare un motore PRIVO di radiatore, un conto è integrarlo nel monoblocco.

EDIT, aggiungo

Facciamo un altro esempio. io brevetto un tipo nuovo di pompa che nessuno ha mai inventato, non è centrifuga, ma usa il potere infinito dell'amore che tutti provano per la mamma del CEO Asetek (che imho è quasi da citazione in giudizio perchè simile ad ASUSTEK). La metto su un waterblock e infrango il brevetto? Perché? ho inventato una pompa nuova ma non posso usarla perché l'ho messa nel posto sbagliato? Devono morire male.
jotaro7501 Giugno 2016, 17:00 #4
Originariamente inviato da: emanuele83
No appunto la casa non ha inventato nulla di nuovo ha solo preso un pezzo e integrato nell'altro. COme se prendo un waterblock, ci saldo sopra una pomba da acquario e mi trovo la asetek di turno che mi cita per violazioe di brevetto. Un conto è inventare un motore PRIVO di radiatore, un conto è integrarlo nel monoblocco.

EDIT, aggiungo

Facciamo un altro esempio. io brevetto un tipo nuovo di pompa che nessuno ha mai inventato, non è centrifuga, ma usa il potere infinito dell'amore che tutti provano per la mamma del CEO Asetek (che imho è quasi da citazione in giudizio perchè simile ad ASUSTEK). La metto su un waterblock e infrango il brevetto? Perché? ho inventato una pompa nuova ma non posso usarla perché l'ho messa nel posto sbagliato? Devono morire male.


ok ora mi è chiaro
Alpha401 Giugno 2016, 17:30 #5
io francamente non ci vedo niente di male..
Se sono stati i primi a farlo è giusto che il brevetto li tuteli.

Esistono migliaia di brevetti proprio basati su questo esempio dove integrare un componente in un altro ne migliora drasticamente l'efficienza o altro aspetto.
Dinofly01 Giugno 2016, 20:43 #6
Questi brevetti sono il male.

Il brevetto non tutela alcun diritto meritorio, è un male necessario. L'unico motivo per cui esistono i brevetti è garantire a chi fa ingenti investimenti per la ricerca un ritorno sulla stessa. L'obiettivo è che lo sforzo di ricerca e i diritti monopolio srimangano INFERIORI al costo di benessere dei consumatori (in forma di costi maggiori)

QUesto è il tipico esempio di ABUSO dello strumento.
AleLinuxBSD02 Giugno 2016, 07:40 #7
Ennesimo esempio di insensatezza, al livello di cosa è brevettabile, che va ad incidere sull'utente finale, a discapito pure della concorrenza, dato che spesso soluzioni alternative non sono disponibili oppure risulterebbero poco efficienti.
aled197402 Giugno 2016, 23:10 #8
non ho però capito se Silverstone ha brevettato la pompa-nel-radiatore

rimarrebbe giusto il brevetto per la pompa-in-un-punto-qualsiasi-tra-radiatore-e-waterblock

così poi nessuno potrà creare sistemi a liquido senza dover pagare royalties a qualcun altro



ciao ciao

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^