HP potenzia il suo servizio DaaS

HP potenzia il suo servizio DaaS

HP DaaS (Device as a Service) è ora disponibile in 20 paesi europei con il supporto anche di dispositivi Apple, semplificando la gestione e la messa in sicurezza dell'ambiente IT anche quando si usano molteplici sistemi operativi

di , Vittorio Manti pubblicata il , alle 08:01 nel canale Sistemi
HP
 

La vita dei responsabili IT è sempre più dura. Mentre aumentano esponenzialmente le minacce informatiche, i tecnici informatici si trovano a dover gestire reti sempre più complesse, spesso realizzate con dispositivi e sistemi operativi differenti, fattore che ne rende più complicata la messa in sicurezza.

"La forza lavoro si sta evolvendo con impiegati più remoti e altamente mobili. L'approccio di oggi alla moderna gestione IT deve semplificare il modo in cui le organizzazioni forniscono i dispositivi giusti per il lavoro, eseguono la gestione anticipando le esigenze e offrono flessibilità per le loro attività", spiega Bill Avey, Global Head e General Manager, Personal Systems di HP.

Per venire incontro a queste esigenze HP ha deciso di potenziare il suo servizio DaaS (Device as a Service).

HP Daas 

L'idea di HP per sgravare il carico di lavoro del reparto IT è alla fine semplice: trasformare i dispositivi dell'azienda in un servizio. HP si occuperà di valutare le necessità di ogni realtà, valutando quali device siano più indicanti e occupandosi della loro configurazione, implementazione e manutenzione, con grandi vantaggi dal punto di vista della sicurezza. Il servizio, definito DaaS (Device as a Service), è stato recentemente migliorato ed esteso.  

Device

La grossa novità annunciata al MWC 2019 è che ora il supporto DaaS è esteso ai dispositivi Apple, inclusi iPhone e iPad. Una soluzione già prevista sui mercati esteri ma che solamente ora sbarca in 20 degli stati europei, fra i quali non manca l'Italia. 

HP TechPulse

Perché attendere che un dispositivo esibisca malfunzionamenti per intervenire? HP TechPulse è lo strumento tramite il quale gli IT manager possono sotto controllo lo stato di salute dei device aziendali, monitorandoli costantemente da remoto per prevenire problemi. Durante il MWC HP ha annunciato le novità di questo programma fra le quali spicca l'analisi predittiva di device Android e iOS, che può anticipare il presentarsi di problemi relativi alla batteria o alle memorie. Di particolare interesse il costante controllo le temperature dei dispositivi Apple, permettendo di valutare quando intervenire in caso di riscaldamento eccessivo. 
In ambito Windows gli sforzi si sono concentrati sui report di compatibilità dell'hardware con Windows 10, così da permettere di pianificare il passaggio al nuovo sistema operativo di Microsoft ora che sta per scadere il supporto ufficiale a Windows 7, ancora molto utilizzato su molti sistemi. HP ha infine aggiunto la compatibilità con Microsoft Telemetry, per garantire ai clienti un più efficace supporto alla flotta di dispositivi aziendali. 

HP Tech Café Market

Come fare se un dipendente ha bisogno di un dispositivo o di periferiche fuori dall'orario di lavoro? HP Tech Café Market risolve a questa esigenza implementando all'interno delle aziende armadietti o addirittura distributori automatici di tecnologia. Ai dipendenti basterà strisciare il badge aziendale per poter accedere a materiali di consumo o nuovi dispositivi. Una soluzione che non solo snellisce le procedure di lavoro ma aiuta l'IT a tenere sotto controllo l'hardware e assicura una maggior soddisfazione per i dipendenti che grazie al self service potranno sostituire i device danneggiati in tempi brevissimi, 24/7, senza perdersi in lungaggini burocratiche. 

hp tech cafe market

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^