AMD abbandona il progetto PIC

AMD abbandona il progetto PIC

L'azienda di Sunny Vale ha deciso di sospendere le operazioni relative al sistema economico per i mercati emergenti. Il motivo? Scarso interesse e profitti inesistenti

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:29 nel canale Sistemi
AMD
 

AMD ha deciso di sospendere tutte le operazioni relative al progetto PIC - Personal Internet Communicator a circa due anni dall'avvio del progetto. PIC fu lanciato dall'azienda di Sunny Vale nel corso del 2004 come sistema economico per i mercati emergenti.

Le caratteristiche tecniche di PIC, lo ricordiamo, prevedevano un processore AMD Geode x86, 128MB di memoria RAM e un hard disk in grado di arrivare fino a 10GB di spazio disponibile.

Il motivo che ha causato la sospensione del progetto PIC è da ricercarsi nello scarso interesse e nei conseguenti scarsi profitti che PIC ha maturato. Nella relazione trimestrale presentata alla SEC (Security and Exchange Commission) AMD ha dichiarato che il profitto proveniente dalle vendite dei prodotti PIC non è risultato essere rilevante e che l'azienda ha deciso così di arrestare la produzione di questi sistemi.

L'insuccesso del progetto PIC sembra essere legato in qualche modo anche alla crescente attenzione attorno al programma One Laptop Per Child, che si propone di realizzare un sistema portatile e completo al prezzo unitario di 140 dollari e che vede comunque la stessa AMD come partner principale per quanto riguarda la fornitura di processori che anche in questo caso sono appartenenti alla serie Geode.

Nonostante alcuni detrattori (l'ultima ad essere entrata in questa lista è la Thailandia), l'iniziativa promossa dal MIT e da Nicholas Negroponte pare infatti essere più interessante per i governi dei paesi in via di sviluppo, i quali hanno già commissionato una serie di ordini per la valutazione delle unità prima di effettuare ordinativi più consistenti.

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
II ARROWS13 Novembre 2006, 17:49 #1
E grazie mille, dai paesi emergenti quante enti pensavano potessero essere interessate? -_-'
guerret13 Novembre 2006, 17:50 #2
Prevedibile. il progetto XO ha suscitato un enorme clamore e questo ne era solo una copia in sordina.
DevilsAdvocate13 Novembre 2006, 20:03 #3
Non sono sicuro, questo come il progetto di intel sono forse anche venuti
prima, solo che hanno sempre tenuto dei costi ben piu' alti dei 100/140 $
fornendo comunque hardware niente afatto performante (dite quello che
volete, ma ritengo che cercare di far girare XP su un geode con 128Mb
di ram sia masochismo).
JohnPetrucci14 Novembre 2006, 00:47 #4
Prevedibile, questi progetti si scioglieranno come neve al sole, escludendo il Brasile che pare tutt'ora seriamente interessato, non sono arrivate conferme sicure da parte degli altri paesi in lista per tali tecnologie a basso costo.
TheBestio14 Novembre 2006, 04:34 #5

Ragasci, buonanotte, prova a schiacciare un sonnellino prima del

XP con 128 MB?
La mia ragazza lo fa, non sapete che tortura usarlo. E non vi dico del 56K(e non abita vicino Heidi ma in centro a Udine).
Comunque non credo che in Africa chi voglia usare un pc abbia la mia stessa fretta che si apra un programma come le mie decine in autorun all'avvio...my opinion
TheBestio14 Novembre 2006, 04:35 #6
cacchius, la prima riga non c'entra, ma non si pùò fare un'edit?
pikkoz14 Novembre 2006, 04:53 #7
Scusate, ma su questi PiC non erano dotati di un OS leggero open source per limitare la spesa( o win mobile) con già isntallati dei programmi di videoscrittura e navigazione?

Comunque è vero, c'e' gente che utilizza XP su un pc datato con 128mb di ram, viaggiano che è una tragedia, poi è vero che sono installazioni standard e poco pulite, infatti mettendoci la mano lo alleggerisci di molto potendo finalmente usare programmi di videoscrittura ,internet ed ascoltare musica senza patemi anche se chiunque ne fosse capace non si azzarderebbe a piazzare win su un pc simile ma una distro di linux o passare ad un altro pc.
enjoymarco14 Novembre 2006, 10:30 #8
Ragazzi, ma pensate che One Laptop per Child (o iniziative simili) utilizzino SO Microsoft? Non scherziamo
kobeotto14 Novembre 2006, 11:47 #9

SO linux

u un articolo della rivista "JACK" uscito questo mese l'articolo citava oltre le caratteristiche anche il fatto che il sistema operativo fosse una versione di linux (quindi open source) mooolto leggera, ma in grado di fare tutto.. Secondo me invece potrebbe essere un affare la produzione di questi pc, anche perche sul giornale c'era scritto che secondo alcuni la produzione non sarebbe iniziata se non dopo la ricezione di un tot di ordini ( e parliamo di milioni di pc da consegnare e non di centinaia ). Secondo me e' un ottimo sistema per informatizzare i paesi meno fortunati e sarebbe anche un gran risparmio in alcuni casi.. non solo per loro.. tipo qua se gli studenti invece di portarsi i libri si portassero in classe il pc con cui scaricare i testi su cui lavorare o parte dei testi da un server centrale..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^