Acer pronta ad acquisire anche Packard Bell?

Acer pronta ad acquisire anche Packard Bell?

Dopo Gateway, il colosso taiwanese sembra ormai prossimo all'acquisizione di un'altra importante azienda del calibro di Packard Bell

di pubblicata il , alle 09:47 nel canale Sistemi
AcerPackard Bell
 

Acer inarrestabile: a pochi giorni dall'annuncio dell'acquisizione di Gateway, per rafforzare la presenza nel mercato USA, il colosso taiwanese non fa mistero dei piani futuri relativi all'acquisizione di Packard Bell, questa volta con l'intento di consolidare la posizione sul territorio Europeo.

A darne notizia è il presidente della stessa Acer, JT Wang, il quale afferma che la compagnia, dopo il raggiungimento degli accordi con Gateway, ha deciso di esercitare il diritto di acquisire da John Hui tutte le quote azionarie di PB Holding, la parent company di Packard Bell.

John Hui, ricordiamo, è uno dei principali azionisti di Gateway ed ha acquisito a sua volta Packard Bell nel 2006 dopo la cessione da parte di NEC.

Secondo quanto si apprende Acer avrebbe già completato i colloqui con Packard Bell, definendo inoltre il prezzo di acquisto. JT Wang, tuttavia, ha dichiarato che i dettagli della vicenda non posso ancora essere divulgati.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pier de Notrix29 Agosto 2007, 10:00 #1
Questa notizia mi fa venire una lacrima agli occhi... proprio come successe quando fu fagocitata la 3Dfx...
.Kougaiji.29 Agosto 2007, 10:35 #2
Acer non si ferma O_O!
prete0129 Agosto 2007, 10:44 #3
Non so se è un bene o un male... Mi sono capitati un paio di portatili della packard-bell e devo dire che erano pessimi, uno addirittura gli si era rovinata la ram saldata on-board, praticamente era da buttare...Se packard-bell erediterà qualcosa da Acer che ben venga, ma se succede il contrario dovrò cominciare a non guardare più listini Acer
SuperSandro29 Agosto 2007, 10:46 #4

Il mondo cambia

Ricordo ancora i tempi antichi, quando c'era ancora la Hewlett Packard che creò le prime calcolatrici tascabili (a led!) basate sulla RPN (Notazione inversa polacca). Poi decise di diventare, riuscendoci, l'azienda produttrice di PC di fascia "superiore".

Mah, ragazzi, è la logica del mercato e non penso che sia drammatica.
U'Ga29 Agosto 2007, 10:58 #5
Speriamo che porti a qualcosa di buono

magari Acer potrebbe sfruttare il brand Packard Bell per le fasce più basse del mercato
linea7729 Agosto 2007, 11:06 #6
@prete01
La preoccupazione dovrebbe essere al contrario, ovvero se packard bell dovesse ereditare le caratteristiche di Acer... 1pc ogni 3 torna all'assistenza! XD
SuperSandro29 Agosto 2007, 11:09 #7

Quale notebook?

Ho visto in giro molti commenti negativi su Acer. E' una leggenda metropolitana oppure c'è qualcosa di vero?

La faccenda mi interessa molto perché sto per comprare un notebook (max 800 euro) e siceramente non so che fare...
kappeisakamoto29 Agosto 2007, 11:39 #8
edit
[IlD4nX]29 Agosto 2007, 11:43 #9
Mah... io ho sempre avuto acer come notebook e non ho mai avuto problemi...
Certo non sono il massimo in tutto, però, van bene...

Packard Bell... dio ce ne scampi !!
eltalpa29 Agosto 2007, 11:53 #10
Originariamente inviato da: SuperSandro
Ho visto in giro molti commenti negativi su Acer. E' una leggenda metropolitana oppure c'è qualcosa di vero?

La faccenda mi interessa molto perché sto per comprare un notebook (max 800 euro) e siceramente non so che fare...

A casa ho solo portatili acer. Funzionano bene e hanno prezzi davvero concorrenziali. L'unica pecca è il servizio di assistenza... Lento lento lento.
Ma cmq mi considero soddisfatto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^