Windows 10, Microsoft rilascia le nuove build 17763.316 e 17134.590: tutte le novità

Windows 10, Microsoft rilascia le nuove build 17763.316 e 17134.590: tutte le novità

Le versioni supportate di Windows 10 ricevono diversi aggiornamenti in occasione del Patch Tuesday di febbraio. Ecco tutte le novità, versione per versione

di pubblicata il , alle 20:01 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Come per ogni secondo martedì del mese anche ieri Microsoft ha rilasciato i nuovi aggiornamenti cumulativi per Windows 10, e per le versioni precedenti ancora supportate dei propri sistemi operativi: Windows 7, Windows 8.1, insieme alle versioni Windows Server corrispondenti, e anche tutte le varianti di Windows 10 ad eccezione della 1511. Il 12 Febbraio è stato infatti il secondo Patch Tuesday del 2019 e la multinazionale di Redmond ha rilasciato diverse patch.

Iniziamo con Windows 10 October 2018 Update, noto anche con la versione 1809, che ha ricevuto il KB4487044. La build rilasciata è la 17763.316, è già disponibile attraverso Windows Update e viene proposta automaticamente al riavvio del sistema operativo una volta scaricata. Chi invece volesse procedere con l'installazione manuale può farlo da qui. Di seguito il changelog in lingua inglese.

  • Addresses an issue that fails to set the LmCompatibilityLevel value correctly. LmCompatibilityLevel specifies the authentication mode and session security.
  • Addresses an issue that may prevent applications that use a Microsoft Jet database with the Microsoft Access 97 file format from opening. This issue occurs if the database has column names greater than 32 characters. The database fails to open with the error, “Unrecognized Database Format”.
  • Addresses an issue that causes the Windows Hello for Business Hybrid Key Trust deployment sign-in to fail if Windows 2019 Server domain controllers (DC) are used for authentication. The error is, "That option is temporarily unavailable. For now, please use a different method to sign in”. If Active Directory (AD) activity tracing is enabled, a Local Security Authority Subsystem Service (LSASS) exception may occur in the Windows 2019 DC when processing a user’s sign in.
  • Note
    The AD Data Collector Set and Microsoft Azure Advanced Threat Protection (AATP) enable Active Directory activity tracing by default.
  • Addresses an issue in Microsoft HoloLens that allows users to bypass the lock screen sign in process in some work flows.
  • Security updates to Microsoft Scripting Engine, Microsoft Edge, Windows Server, the Microsoft JET Database Engine, Internet Explorer, Windows Wireless Networking, Windows Storage and Filesystems, Windows Input and Composition, Windows Graphics, and Windows App Platform and Frameworks.

Una è invece la problematica nota: dopo l'installazione del pacchetto alcuni utenti potrebbero non riuscire a caricare le pagine su Microsoft Edge utilizzando indirizzi IP locali. Il browser potrebbe andare in crash o la pagina web potrebbe bloccarsi e non funzionare. Microsoft è comunque al lavoro su una soluzione, e il fix al problema dovrebbe essere imminente.

Windows 10 April 2018 Update, noto come versione 1803, riceve il KB4487017 che porta il numero della build alla 17134.590. Il download può essere effettuato da qui (o via Windows Update, ovviamente) e le novità sono le seguenti.

  • Addresses an issue that fails to set the LmCompatibilityLevel value correctly. LmCompatibilityLevel specifies the authentication mode and session security.
  • Addresses an issue that may prevent applications that use a Microsoft Jet database with the Microsoft Access 97 file format from opening. This issue occurs if the database has column names greater than 32 characters. The database fails to open with the error, “Unrecognized Database Format”.
  • Adds top-level domain support to HTTP Strict Transport Security (HSTS) Preload for Microsoft Edge and Internet Explorer 11.
  • Addresses an issue that prevents Microsoft Edge from connecting using an IP address.
  • Security updates to Microsoft Scripting Engine, Internet Explorer, Windows App Platform and Frameworks, Windows Graphics, Windows Input and Composition, Microsoft Edge, Microsoft Scripting Engine, Windows Storage and Filesystems, Windows Server, and the Microsoft JET Database Engine.

Su questa versione sono due le problematiche note: lo stesso con il browser Edge che abbiamo riportato poco sopra per l'update di Ottobre; e un altro per cui alcuni utenti non riescono a salvare una pagina web sul Menu Start o sulla Barra delle applicazioni. Anche in questo caso il fix dovrebbe essere imminente.

Sono state aggiornate anche le versioni di Windows 10 rilasciate nel 2017: Windows 10 Fall Creators Update riceve il KB4486996 e arriva alla build number 16299.967 (così come i dispositivi Windows 10 Mobile che sono stati aggiornati a questa versione). Le novità sono le stesse di quelle riportate per l'April 2018 Update, mentre solamente uno è il bug noto (quello relativo ad Edge). Condivide novità e bug noti anche Windows 10 Creators Update, v1703, che riceve il KB4487020 e arriva alla build 15063.1631. Anche in questo caso l'aggiornamento è disponibile sugli smartphone che utilizzano questa versione di Windows 10.

Per quanto riguarda invece Windows 10 Anniversary Update (1607), è stato rilasciato il KB4487026 che porta il numero della build a 14393.2791. In questo caso l'aggiornamento è previsto solo per le versioni Enterprise ed Education del sistema operativo, le uniche ancora supportate per mezzo del Long-Term Servicing Channel. Si può scaricare da qui e le novità sono le seguenti.

  • Addresses an issue that causes Microsoft Outlook search to fail with an “Outlook cannot perform the search" error on Windows Server 2016 Terminal Servers. This issue occurs after installing KB4467684, released November 27th, 2018.
  • Addresses an issue that causes some icons in the taskbar to appear incorrectly after changing file association defaults.
  • Addresses an issue that fails to set the LmCompatibilityLevel value correctly. LmCompatibilityLevel specifies the authentication mode and session security.
  • Addresses an issue that may prevent applications that use a Microsoft Jet database with the Microsoft Access 97 file format from opening. This issue occurs if the database has column names greater than 32 characters. The database fails to open with the error, “Unrecognized Database Format”.
  • Optimizes layout recalculation in Internet Explorer 11 for customer applications on server platforms.
  • Adds top-level domain support to HTTP Strict Transport Security (HSTS) Preload for Microsoft Edge and Internet Explorer 11.
    Addresses an issue that prevents Microsoft Edge from connecting using an IP address.
  • Security updates to Microsoft Scripting Engine, Internet Explorer, Windows App Platform and Frameworks, Windows Graphics, Microsoft Graphics Component, Windows Input and Composition, Microsoft Edge, Windows Storage and Filesystems, Windows Wireless Networking, Windows Server, and the Microsoft JET Database Engine.

Tre i problemi noti: il sistema operativo potrebbe non essere eseguito correttamente su notebook Lenovo con meno di 8 GB di RAM, e sono stati segnalati anche problemi relativi al SCVMM (System Center Virtual Machine Manager) e con la policy "Minimum Password Lenght" se impostata ad un valore superiore a 14.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8813 Febbraio 2019, 23:26 #1
Pensare invece a rendere dark anche il CP ?
TecnoPC14 Febbraio 2019, 08:46 #2
Una cosa buona c'è, tornato a funzionare il centro notifiche ...era ora!!!
Davis514 Febbraio 2019, 11:23 #3
stavolta non va in continui crash e le app adobe mi si aprono... l'unica cosa... subito dopo vanno aggiornati tutti i driver video...

Altair[ITA]14 Febbraio 2019, 11:33 #4
Io ricordavo di un'opzione che doveva essere rilasciata in qualche aggiornamento che permettesse di SELEZIONARE ogni maledetta app di default da installare o meno.
Perché, sì, so che ci sono dei modi per eliminare suddette app, ma io gradirei, come un android rootato, di evitarne proprio la presenza iniziale.


sì, sto parlando anche di te, xbox app.
biometallo14 Febbraio 2019, 11:48 #5
Originariamente inviato da: Altair[ITA]
Io ricordavo di un'opzione che doveva essere rilasciata in qualche aggiornamento che permettesse di SELEZIONARE ogni maledetta app di default da installare o meno.



Qui si parla di "Patch Tuesday" aka aggiornamenti di sicurezza che di norma non includono nuove funzionalità ma solo correzione di bug e chiusura di falle di sicurezza.
Forse ti sei lasciato traviare dal titolo, ma la prossima versione di windows 10 uscirà a marzo e lì avrebbe senso quello che chiedi tu dato che di fatto verrà reistallato tutto il sistema operativo e tutte le varie applicazioni di sistema..
Averell14 Febbraio 2019, 11:53 #6
Originariamente inviato da: Davis5
l'unica cosa... subito dopo vanno aggiornati tutti i driver video...

o questa??, da dove salta fuori??
Per conoscenza, che macchina è? (e di che ramo parli: 1803 o 1809?)
Altair[ITA]14 Febbraio 2019, 12:19 #7
Originariamente inviato da: biometallo

Qui si parla di "Patch Tuesday" aka aggiornamenti di sicurezza che di norma non includono nuove funzionalità ma solo correzione di bug e chiusura di falle di sicurezza.
Forse ti sei lasciato traviare dal titolo, ma la prossima versione di windows 10 uscirà a marzo e lì avrebbe senso quello che chiedi tu dato che di fatto verrà reistallato tutto il sistema operativo e tutte le varie applicazioni di sistema..


no, aspetta. colpa mia, riformulo:

fondamentalmente stavo chiedendo a tutti voi se foste a conoscenza di questa possibilità, parlata tempo fa. Ma che non doveva provenire con questa patch, ma "in un futuro imprecisato".
Averell14 Febbraio 2019, 12:37 #8
una sorta di schermata in fase di setup dove l'utente ha la possibilità di scegliere quali app installare?? ( e magari, più in generale, le funzionalità stesse)

Non certo almeno nell'immediato...
19H1, cmq, permette di disinstallare facilmente più app native rispetto al passato (ma non evidentemente tutte).

Ricordati cmq che per quanto ad un singolo possa non piacere la presenza di default di una certa app non implica automaticamente che la maggioranza la trovi sgradevole, anzi...
Altair[ITA]14 Febbraio 2019, 12:44 #9
Originariamente inviato da: Averell
una sorta di schermata in fase di setup dove l'utente ha la possibilità di scegliere quali app installare?? ( e magari, più in generale, le funzionalità stesse)

Non certo almeno nell'immediato...
19H1, cmq, permette di disinstallare facilmente più app native rispetto al passato (ma non evidentemente tutte).

Ricordati cmq che per quanto ad un singolo possa non piacere la presenza di default di una certa app non implica automaticamente che la maggioranza la trovi sgradevole, anzi...


sìsì Averell, assolutamente. Lungi da me dettare a tutti l'utilizzo di Windows 10!

Però, possibile che mi sia sognato questa possibilità? Nessuno davvero si ricorda una news così?
Averell14 Febbraio 2019, 12:49 #10
Originariamente inviato da: Altair[ITA]
sìsì Averell, assolutamente. Lungi da me dettare a tutti l'utilizzo di Windows 10!

Però, possibile che mi sia sognato questa possibilità? Nessuno davvero si ricorda una news così?

vedrai che te ricordi una news tipo questa:
Windows 10 Lite, Core OS e Polaris


Non lo so, personalmente lo trovo ancora tutto in alto mare e non gli ho dato peso più di tanto...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^