Linux Mint 18.2 ''Sonya'' rilasciato: evoluzione senza rivoluzioni

Linux Mint 18.2 ''Sonya'' rilasciato: evoluzione senza rivoluzioni

Il progetto Linux Mint ha annunciato il rilascio della versione 18.2 dell'omonima distribuzione. Il nome in codice "Sonya" non porta rivoluzioni, ma piccoli affinamenti e migliorie all'esperienza già presente.

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Sistemi Operativi
Linux
 

È finalmente disponibile Linux Mint 18.2 "Sonya", ultima versione della nota distribuzione Linux fondata da Clement Lefebvre. Sono state rilasciate tutte le varianti (Cinnamon, MATE, KDE e XFCE) sia sotto forma di ISO che come aggiornamenti per coloro i quali avessero già Linux Mint 18.1 installato.

Come già avvenuto nei precedenti rilasci, Linux Mint 18.2 continua a basarsi su Ubuntu 16.04 LTS e pertanto non vengono apportati cambiamenti ai pacchetti fondamentali. Vengono però aggiornati gli ambienti desktop, in particolare Cinnamon, che passa alla versione 3.4, e MATE, arrivato alla versione 1.18. In entrambi i casi troviamo principalmente affinamenti con poche novità sostanziali, come il nuovo gestore del Bluetooth Blueberry e nuove funzioni introdotte nella suite di applicazioni Xapps. Novità anche per il gestore degli aggiornamenti, che ora classifica meglio gli aggiornamenti e dà più spazio all'aggiornamento del kernel.

Grande novità è invece l'abbandono del gestore MDM in favore di LightDM, utilizzato da Ubuntu e da questa rimpiazzato da GDM. Il team di Linux Mint ha creato un fork del progetto unity-greeter chiamato slick-greeter, al momento pressoché identico al progetto originale e con ancora poche opzioni.

La versione KDE vede l'introduzione di Plasma 5.8, mentre XFCE non vede grandi novità ad esclusione dell'aggiornamento del menù Whisker e del window manager XFWM4.

Linux Mint 18.2 sarà seguito dalla versione 18.3 questo autunno, la quale sarà l'ultima del ramo 18 prima del passaggio al ramo 19 in corrispondenza con il rilascio di Ubuntu 18.04 LTS. È possibile leggere ulteriori dettagli sui nuovi rilasci sul blog del progetto e scaricare le ISO dal sito dello stesso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

68 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GTKM05 Luglio 2017, 09:02 #1
Ma Mint soffre ancora di quella politica "allegra" riguardo gli aggiornamenti di sicurezza?
fraquar05 Luglio 2017, 09:05 #2
Questo sarà l'anno di Mint
metrino05 Luglio 2017, 10:07 #3
Devo dire che grazie ad un aspetto simile a windows, riesce ad utilizzarlo pure mia moglie (che non voleva passare da XP a windows7 in ufficio, per dire).
Mint è una distro veramente ben fatta.
Quello che non capisco è lo sforzo per aprire e manutenere fork di ogni cosa.
tmx05 Luglio 2017, 10:28 #4
mamma e sorella usano mint che gli ho piazzato stufo di dover passare mezza giornata ad aggiornare, ripulire e deframmentare windows: zero lamentele e subito operative.
highrugio05 Luglio 2017, 11:19 #5
Vorrei provare questa distro ma al di là della descrizione sul sito non riesco a scegliere tra le varie versioni disponibili (Cinnamon, MATE, KDE e XFCE). Quale consigliate in termini o di risorse necessarie (quale girerebbe meglio su un piccolo mediacenter con Celeron) o di interfaccia utente?
aqua8405 Luglio 2017, 11:26 #6
Originariamente inviato da: highrugio
Vorrei provare questa distro ma al di là della descrizione sul sito non riesco a scegliere tra le varie versioni disponibili (Cinnamon, MATE, KDE e XFCE). Quale consigliate in termini o di risorse necessarie (quale girerebbe meglio su un piccolo mediacenter con Celeron) o di interfaccia utente?
bè "Celeron" è un po' generico come indizio, se ci dici anche il modello e quanta ram hai...

comunque la scelta potrebbe essere tra Mate e Xfce, in quanto Cinnamon e KDE sono piu "pesanti".
tra i due poi personalmente sceglierei Mate.
Opteranium05 Luglio 2017, 11:41 #7
Originariamente inviato da: highrugio
Vorrei provare questa distro ma al di là della descrizione sul sito non riesco a scegliere tra le varie versioni disponibili (Cinnamon, MATE, KDE e XFCE). Quale consigliate in termini o di risorse necessarie (quale girerebbe meglio su un piccolo mediacenter con Celeron) o di interfaccia utente?

se vuoi farti un mediacenter, scarica Kodi e vai sul sicuro
highrugio05 Luglio 2017, 11:50 #8
E' un Intel NUC DN2820FYK con 4Gb di RAM e disco SSD Sandisk 64Gb. Il processore dovrebbe essere un Celeron N2830. Lo uso come mediacenter collegato alla TV e al NAS via rete domestica. Da poco aggiornato a Windows 10 gira bene, ma non ho la licenza per questo SO, pensavo quindi ad un'alternativa Linux e di Mint ho solo sentito parlar bene. Il suo prossimo utilizzo sarà quello di muletto perché come mediacenter lo sostituirò presto con un Raspberry Pi già acquistato e provato
highrugio05 Luglio 2017, 11:59 #9
Volevo chiarire che andando ad utilizzare come mediacenter il Rasperry Pi + Kodi, potrò destinare il NUC a compiti diversi per cui mi interesserebbe capire quale sia tra le diverse versioni di Mint quella con il miglior compromesso tra risorse necessarie e funzionalità/interfaccia utente. Grazie
highrugio05 Luglio 2017, 12:00 #10
Volevo chiarire che andando ad utilizzare come mediacenter il Rasperry Pi + Kodi, potrò destinare il NUC a compiti diversi per cui mi interesserebbe capire quale sia tra le diverse versioni di Mint quella con il miglior compromesso tra risorse necessarie e funzionalità/interfaccia utente. Grazie

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^