Symantec propone di rinnovare la nuova tecnologia UAC di Vista

Symantec propone di rinnovare la nuova tecnologia UAC di Vista

Dopo PatchGuard, Symantec non gradisce neanche la nuova tecnologia UAC integrata in Windows Vista, la quale risulta essere troppo invasiva e tende a spazientire l'utente. Si lavora dunque su un possibile prodotto per migliorare la situazione.

di Marco Giuliani pubblicata il , alle 08:51 nel canale Sicurezza
WindowsSymantecMicrosoft
 
Symantec continua a far parlare di sé in prossimità del nuovo arrivo di Windows Vista sul mercato, a meno di 16 giorni dal debutto ufficiale.

Questa volta l'accusa ricade sulla nuova tecnologia di Microsoft denominata User Access Control (UAC), implementata al fine di fornire all'utente meno privilegi di un account amministratore. Di conseguenza si tenterebbe di arginare l'installazione automatica di programmi nocivi.

La parte negativa di questa nuova tecnologia, tuttavia, sono le richieste continue di permesso nell'effettuare qualche operazione sul sistema, messaggi che - secondo Symantec - annoiano l'utente.

"Ho provato Vista e questa nuova tecnologia mi ha snervato, tanto da doverla disattivare" ha dichiarato Rowan Trollope, vicepresidente dei prodotti consumer di Symantec durante un'intervista.

Symantec propone dunque un'alternativa, evitare il più possibile di dover lasciar decidere l'utente e sviluppare qualche nuova tecnologia che decida autonomamente quando è necessario dare l'autorizzazione e quando deve essere invece negata l'azione.

"Non abbiamo ancora uno specifico prodotto a riguardo, ma abbiamo un team di ricercatori che sta analizzando il problema e che sta sviluppando dei prototipi", ha dichiarato Trollope.

D'accordo sull'idea di Symantec anche Brian Lambert, studente alla Southern Illinois University, che afferma la necessità di trovare un equilibrio tra sicurezza e usabilità.

"Penso che applicazioni di terze parti che possano ridurre il numero delle finestre di richieste di permesso proposte all'utente da Windows Vista siano più che apprezzate. Accolgo sempre con molto piacere nuove tecnologie per la sicurezza, ma ci deve essere un equilibrio tra usabilità e sicurezza".

Fonte: News.com

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

38 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sig. Stroboscopico13 Gennaio 2007, 08:59 #1
"D'accordo sull'idea di Symantec anche Brian Lambert, studente alla Southern Illinois University, che afferma la necessità di trovare un equilibrio tra sicurezza e usabilità."

Anche lo studente Paolino Paperino dell'UNIBO la pensa esattamente allo stesso modo!

^__-
beppecomo13 Gennaio 2007, 09:25 #2
:-D
Spectrum7glr13 Gennaio 2007, 09:26 #3
Originariamente inviato da: Sig. Stroboscopico
"D'accordo sull'idea di Symantec anche Brian Lambert, studente alla Southern Illinois University, che afferma la necessità di trovare un equilibrio tra sicurezza e usabilità."

Anche lo studente Paolino Paperino dell'UNIBO la pensa esattamente allo stesso modo!

^__-



miii il 100% del campione intervistato la pensa così...un plebiscito
poaret13 Gennaio 2007, 09:33 #4

..Brian Lambert ?

E chi è?
Per carità magari afferma anche cose sensate ma il tono della proposizione lascia intendere che sia un pezzo grosso (lo è ?).Comunque appoggio al 100% la symantec :IMHO stavolta ha ragione
dwfgerw13 Gennaio 2007, 09:34 #5
Ridicolo, se un utente non vuole avere schermate di richiesta permessi, basta che imposti il proprio account con amministratore del sistema e tutto dovrebbe risolversi. E' ovvio che se creo un account con diritti limitati (tra l'altro vista consente una group policy locale molto più granulare), quest'ultimo non potrà eseguire determinate operazioni.

A me invece snervano tutti i software di symantec, fatti spesso coi piedi e pesantissimi. Vogliamo parlare del Veritas ? Noto programma di back up utilizzato spesso in unità LTO ? Da quando è stato acquistato da symantec non ha fatto altro che aggiungere due icone colorate.... Poi per farlo funzionare devi scaricarti 100MByte circa di patch.... ma dai!
Special13 Gennaio 2007, 09:49 #6
E se lo dice Brian
danyw3b13 Gennaio 2007, 09:52 #7
Symantec critica tanto l'invadenza di MS, e poi non pensa a quei macigni di suoi software che, una volta installati sul sistema, oltre a non servire a una beneamata mazza, appesantiscono il tutto e chiedono ogni 10 secondi qualcosa?
Mister2413 Gennaio 2007, 09:54 #8
Io tempo fa ho provato la beta2, la rc1 e la rc2 di vista e non mi sembrano così invadenti queste richieste di autorizzazione. Appaiono solo quando si vogliono cambiare impostazioni di sistema oppure quando si vuole installare del software. Ora, non so voi, ma io queste cose non le faccio in modo così frequente da poter dire
"Ho provato Vista e questa nuova tecnologia mi ha snervato, tanto da doverla disattivare"

Secondo me ormai la symantec è alla frutta e sta cercando ogni appiglio per farsi pubblicità.
thebol13 Gennaio 2007, 09:58 #9
piu che l'uac, andrebbero rifatte le applicazioni.. in maniera che richiedano l'auth solo in casi particolari o durante l'installazione.
thepisu13 Gennaio 2007, 10:06 #10
Originariamente inviato da: Mister24
Io tempo fa ho provato la beta2, la rc1 e la rc2 di vista e non mi sembrano così invadenti queste richieste di autorizzazione. Appaiono solo quando si vogliono cambiare impostazioni di sistema oppure quando si vuole installare del software.


Non ti sembrano invadenti? Hai mai provato a cancellare più file in una cartella che Vista ritiene "importante"? Ti chiede conferma per ogni singolo file!! Ora non ricordo di preciso (ho usato un po' la beta 2 e la RC1 nei mesi scorsi), ma mi sembra proprio che mi abbia fatto questo scherzo cancellando più file dalla chiavetta USB: cioè, prima c'è la solita schermata di conferma eliminazione o spostamento nel cestino, ma passata quella l'UAC mi chiedeva conferma per ogni file!!! aiuto!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^