Patch Microsoft crea problemi al Dial Up

Patch Microsoft crea problemi al Dial Up

Una patch recentement rilasciata da Microsoft mette fuori uso alcuni tipi di connessioni Dial Up

di pubblicata il , alle 12:21 nel canale Sicurezza
Microsoft
 

Una delle recenti patch rilasciata con l'ultimo aggiornamento di giugno introduce un fastidioso problema nella gestione delle connessioni di rete. Tra i 12 update di questo mese quello incriminato è identificato dalla sigla MS06-025.

Il problema viene spiegato a questo indirizzo da Microsoft stessa da cui si evince che la patch si è rivelata incompatibile con alcune soluzione di connesione Dial Up. Microsoft ha dichiarato che il problema resta comunque abbastanza circostanziato poichè la tipologia di connessione in questione è recentemente poco utilizzata.

Gli utenti che necessitano di utilizzare questa tipologia di connessione sono invitati a non installare la patch MS06-025 e ad attendere una nuova release da parte di Microsoft. Al momento non è ancora stato segnalato alcun exploit che sfrutta la vulnerabilità riparata dalla patch.

Fonte: Computerweekly

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Aryan22 Giugno 2006, 12:33 #1
Sto kazzo poco utilizzata, grazie a quei figli di p... della Telecom...
Paganetor22 Giugno 2006, 12:33 #2
eh già, è una connessione poco utilizzata...

ci dice a Bill di fare un giro in Italia a vedere quanti ce ne sono ancora?
Dias22 Giugno 2006, 12:35 #3
Beh, si parla di alcune connessioni di tipo Dialup, non tutte.
T_M_P22 Giugno 2006, 12:39 #4
Spiegate meglio? Cosa c'entra la Telecom?
Aryan22 Giugno 2006, 12:43 #5
Originariamente inviato da: T_M_P
Spiegate meglio? Cosa c'entra la Telecom?

Forse perché almeno fino al dicembre 2006 non vedrò l'ADSL nel comune dove vivo...

E ci sono un sacco di aziende grosse che aspettano(Ecoflam su tutte)...
ronthalas22 Giugno 2006, 12:46 #6
ora ci si mette anche zio Bill a farmi capire che con un 56k non vai più da nessuna parte? Non bastano più i siti con 200k di banner per volta ecc.... ecc... che ci mettono una vita ad aprirsi e quanto altro?
cionci22 Giugno 2006, 12:47 #7
Forse è meglio prima leggere le news e le fonti

"Problems with the patch occur with dial-up connections that use a terminal window, or dial-up scripting, said Microsoft."

Questo tipo di script dial-up si usavano circa 7-10 anni fa...
zanardi8422 Giugno 2006, 12:57 #8
Ehhh, sta cazzo di ADSL. 20 mega una sega! Se arriva la butto dalla finestra!
A che serve? a vedere le partite sul tv invece che sul monitor. Stiamo scherzando? Alzassero la velocità in up, facessero pagare meno e portassero il servizio in tutta Italia...

E poi i siti: Hanno messo l'ADSL e alora via con tutti sti cosi in flash, java ricchi di banner e cazzate che appesantiscono il tutto. Fare una bella pagina essenziale costa tropo? Goolge rimane la pagina di riferimento: semplice, immediata, comprensibile e leggera.
Aprite alice.it o simili e cercate di capire qualcosa. Una Jungla!
Imparassero anche dal nostro beneamato sito: ordine, precisione e pulizia.
Motosauro22 Giugno 2006, 13:00 #9
Originariamente inviato da: ronthalas
ora ci si mette anche zio Bill a farmi capire che con un 56k non vai più da nessuna parte? Non bastano più i siti con 200k di banner per volta ecc.... ecc... che ci mettono una vita ad aprirsi e quanto altro?

installa opera e disabilita il download delle immagini oppure naviga tramite browser testuali tipo links (effettivamente opera è meglio di links, ma non va in shell)
cionci22 Giugno 2006, 13:06 #10
Cerchiamo di non andare off-topic...questa news non riguarda ADSL...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^