Francia e Germania contro la crittografia nelle comunicazioni

Francia e Germania contro la crittografia nelle comunicazioni

I ministri dell'interno dei due paesi si incontreranno il 23 agosto per definire un piano europeo, ma con obiettivi d'azione internazionale, per affrontare la cifratura nelle app di messaggistica nel contesto della lotta al terrorismo

di pubblicata il , alle 11:05 nel canale Sicurezza
 

Il ministro dell'interno francese ha dichiarato nei giorni scorsi la volontà di incontrare il corrispettivo ministro tedesco per affrontare il problema delle app di messaggistica con comunicazioni cifrate che, secondo quanto egli afferma, impediscono alle agenzie di intelligence di contrastare opportunamente il terrorismo.

Bernard Cazeneuve ha dichiarato che la cifratura delle comunicazioni è un "problema centrale" nella lotta al terrorismo. "La Francia avanzerà una serie di proposte. Ne ho già inviate alcune al mio collega tedesco" ha dichiarato Cazeneuve. I due ministri si incontreranno il 23 agosto a Parigi per confrontarsi sulla definizione di un piano europeo, con l'obiettivo ultimo di un'azione internazionale.

La Francia è stata colpita da una serie di episodi terroristici nel corso degli ultimi due anni. Nella recente vicenda che ha visto l'uccisione di un prete di Rouen, le indagini hanno rivelato che uno degli attentatori ha regolarmente comunicato con i complici tramite Telegram, una delle numerose app di messaggistica in grado di offrire cifratura end-to-end.

La cifratura ostacola la lotta al terrorismo, secondo Francia e Germania serve un piano europeo

Le forze dell'ordine e le agenzie di intelligence hanno a più riprese attaccato le pratiche di cifratura che portano all'oscuramento delle comunicazioni. Di contro molte aziende e varie associazioni a favore della privacy sostengono che le persone oneste hanno bisogno di queste misure tecnologiche per proteggersi da hacker e criminali, ed eventualmente da regimi e governi oppressivi.

Attualmente non è dato sapere quale tipo di misure i due ministri europei vogliano avanzare. Se dobbiamo pensare a chi ha provato a considerare la cosa prima di loro, vari politici statunitensi si sono espressi a favore di misure e scenari che obblighino gli sviluppatori di app a mettere a disposizione backdoor o misure di decifratura a richiesta, una prospettiva che tuttavia non piace a sviluppatori (una presa di posizione recente è quella di Tor: leggi qui!)e aziende poiché andrebbe a minare alla base la robustezza delle misure di protezione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

65 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Krog12 Agosto 2016, 12:19 #1
anche vietare la crittografia è una forma di terrorismo
coschizza12 Agosto 2016, 12:39 #2
Originariamente inviato da: Krog
anche vietare la crittografia è una forma di terrorismo


se hai qualcosa da nascondere si altrimenti a me che lo stato mi controlli mi fa solo piacere, pago le tasse anche per questo.
ronin78912 Agosto 2016, 13:04 #3
anche vietare la crittografia è una forma di terrorismo


Originariamente inviato da: coschizza
se hai qualcosa da nascondere si altrimenti a me che lo stato mi controlli mi fa solo piacere, pago le tasse anche per questo.



...
coschizza
leggi a questo link:

http://www.movimentolibertario.com/...-da-nascondere/


QUELLI CHE “NON HANNO NULLA DA NASCONDERE”
DI RIECHO

Abbiamo tutti sentito almeno una volta rinfacciarci questa stupida domanda: se non hai niente da nascondere, di cosa hai paura?

Chi pone questa domanda è una persona pericolosa. E’ l’ignoranza dannosa, quella che torna tanto comoda a chi sta al potere.

La risposta, tenetelo a mente per la prossima volta, da dare è questa: “Perché do valore a me stesso, alla mia persona e alla mia vita”. Il valore della privacy è la barriera che impone tra te e le forze esterne che vogliono manipolare la tua vita.

La privacy è bella.

L’argomento di chi non vuole che tu abbia la tua privacy implica che tu stia facendo qualcosa di male, è una minaccia ed un insulto, è una minaccia a denunciarti, ed implica che l’entità dalla quale ti stai nascondendo informazioni sia per diritto e morale superiore a te.

Chi non ammette che tu abbia il diritto alla privacy, sta affermando che tu sei uno schiavo.

E’ un guerra. Devi difenderti. La privacy è un tuo diritto.

P.S. – Per vostra conoscenza, la frase “Se non hai niente da nascondere, non hai nulla da temere” è di Joseph Goebbels
songohan12 Agosto 2016, 13:06 #4
Originariamente inviato da: coschizza
se hai qualcosa da nascondere si altrimenti a me che lo stato mi controlli mi fa solo piacere, pago le tasse anche per questo.


Io pago le tasse piú di te ma non voglio che lo stato mi controlli. E sai perché? Perché lo stato di diritto non ne ha diritto.
Tedturb012 Agosto 2016, 13:16 #5
Ci sarebbero misure contro il terrorismo molto piu semplici del vietare la crittografia.
Specialmente perche la crittografia, come tutto il resto, d'altra parte, verra vietata per la povera gente, ma il terrorista vero usera un app ad hoc, e avra tutta la crittografia necessaria.
Governo ladro.
calabar12 Agosto 2016, 13:16 #6
Oltretutto è una cosa del tutto inutile, chi ha intenzione di compiere atti terroristici semplicemente utilizzerà applicazioni cifrate, magari realizzare ad hoc e persino più sicure (magari perchè minimali, quindi meno esposte a falle e più facili da manutenere).

Mah, a volte proprio non capisco quel che passa nella testa di certi politici.
matteop312 Agosto 2016, 13:51 #7
La cifratura ostacola la lotta al terrorismo

Questa frase è oggettivamente incommentabile da qualsiasi persona non del tutto ignorante digitalmente e anche solo vagamente intelligente.

Del tutto superfluo ricordare che moltissime comunicazioni tra terroristi sono avvenute in chiaro. L'intelligence fallisce e si coglie l'occasione per aprire l'ennesima e inutile (e interessata) crypto-war.

le indagini hanno rivelato che uno degli attentatori ha regolarmente comunicato con i complici tramite Telegram, una delle numerose app di messaggistica in grado di offrire cifratura end-to-end

A parte il fatto che Telegram è una delle piattaforme meno sicure per comunicazioni del genere, ma non la offre nemmeno di default e molta gente dell'ISIS utilizzava I CANALI PUBBLICI (non cifrati e accedibili da chiunquie).

vari politici statunitensi si sono espressi a favore di misure e scenari che obblighino gli sviluppatori di app a mettere a disposizione backdoor o misure di decifratura a richiesta

Se si vuole andare contro gli interessi dei cittadini e si mira ad abbassare drasticamente la qualità dei software critici che utilizziamo ogni giorno facciamolo pure, installiamo backdoor e indeboliamo la nostra sicurezza, digitale e non.

Onestamente questa ignorante retorica che la crittografia è il male del mondo e la gioia di terroristi e stupratori ha un po' rotto le scatole, dopo tutti questi mesi. E' una colossale idiozia.

Originariamente inviato da: coschizza
se hai qualcosa da nascondere si altrimenti a me che lo stato mi controlli mi fa solo piacere, pago le tasse anche per questo.

Ecco, questo commento è la (ennesima) dimostrazione che il suffragio universale al momento non può funzionare.

Originariamente inviato da: Tedturb0
Ci sarebbero misure contro il terrorismo molto piu semplici del vietare la crittografia.
Specialmente perche la crittografia, come tutto il resto, d'altra parte, verra vietata per la povera gente, ma il terrorista vero usera un app ad hoc, e avra tutta la crittografia necessaria.
Governo ladro.

Originariamente inviato da: calabar
Oltretutto è una cosa del tutto inutile, chi ha intenzione di compiere atti terroristici semplicemente utilizzerà applicazioni cifrate, magari realizzare ad hoc e persino più sicure (magari perchè minimali, quindi meno esposte a falle e più facili da manutenere).

Infatti gli unici a subire i danni della presenza di backdoor saranno i cittadini, non i terroristi e gli unici a beneficiarne saranno le agenzie di intelligence (che vedrebbero aumentare di molto il loro potere) e i criminali digitali (che potranno sfruttare tali backdoor per colpire innocenti).

Mah, a volte proprio non capisco quel che passa nella testa di certi politici.

O sono molto ignoranti, o molto stupidi o molto interessati, non ci sono altre opzioni.

Un video divulgativo molto carino (sottotitolato in italiano) sulla sorveglianza massiva: [B]https://www.youtube.com/watch?v=V9_PjdU3Mpo[/B]
turcone12 Agosto 2016, 14:12 #8
Originariamente inviato da: ronin789
anche vietare la crittografia è una forma di terrorismo





...
coschizza
leggi a questo link:

http://www.movimentolibertario.com/...-da-nascondere/


QUELLI CHE “NON HANNO NULLA DA NASCONDERE”
DI RIECHO

Abbiamo tutti sentito almeno una volta rinfacciarci questa stupida domanda: se non hai niente da nascondere, di cosa hai paura?

Chi pone questa domanda è una persona pericolosa. E’ l’ignoranza dannosa, quella che torna tanto comoda a chi sta al potere.

La risposta, tenetelo a mente per la prossima volta, da dare è questa: “Perché do valore a me stesso, alla mia persona e alla mia vita”. Il valore della privacy è la barriera che impone tra te e le forze esterne che vogliono manipolare la tua vita.

La privacy è bella.

L’argomento di chi non vuole che tu abbia la tua privacy implica che tu stia facendo qualcosa di male, è una minaccia ed un insulto, è una minaccia a denunciarti, ed implica che l’entità dalla quale ti stai nascondendo informazioni sia per diritto e morale superiore a te.

Chi non ammette che tu abbia il diritto alla privacy, sta affermando che tu sei uno schiavo.

E’ un guerra. Devi difenderti. La privacy è un tuo diritto.

P.S. – Per vostra conoscenza, la frase “Se non hai niente da nascondere, non hai nulla da temere” è di Joseph Goebbels


scrivi una frase di un nazista dimenticando che proprio la germania nazista è stata la prima nazione a definire il diritto della privacy nelle comunicazioni private tra cittadini e da allora la germania è sempre stata la più garantista nel difendere la privacy dei propri cittadini proprio per quello quella frase ha senso
AlPaBo12 Agosto 2016, 15:59 #9
Originariamente inviato da: turcone
scrivi una frase di un nazista dimenticando che proprio la germania nazista è stata la prima nazione a definire il diritto della privacy nelle comunicazioni private tra cittadini e da allora la germania è sempre stata la più garantista nel difendere la privacy dei propri cittadini proprio per quello quella frase ha senso


Dovresti almeno dare delle fonti. Che io sappia, la prima proposta di legge relativa alla privacy è del 1890 negli Stati Uniti, ben prima dei nazisti.
Per sostenere quello che dici bisognerebbe sia verificare la presenza di una normativa, sia il fatto, ancora più importante, se la normativa avesse lo scopo di garantire la privacy o magari di negarla (mi sembra che la tua citazione faccia semmai supporre questo secondo caso).
Inoltre non puoi parlare delle garanzie costituzionali attuali tedesche come conseguenza delle idee di Goebbels, in quanto si sono sviluppate proprio per rompere con quel passato: sarebbe come dire che il rifiuto della dittatura è conseguenza delle idee di Hitler (o di qualunque altro dittatore), perché ci hanno fatto rendere conto di quanto la dittatura sia terribile.
In conclusione, mi sembra che tu stia barando.
Eress12 Agosto 2016, 16:28 #10
Originariamente inviato da: calabar
Oltretutto è una cosa del tutto inutile, chi ha intenzione di compiere atti terroristici semplicemente utilizzerà applicazioni cifrate, magari realizzare ad hoc e persino più sicure (magari perchè minimali, quindi meno esposte a falle e più facili da manutenere).

Mah, a volte proprio non capisco quel che passa nella testa di certi politici.

La lotta al terrorismo è come sempre una scusa, e mi fa specie che molti ancora ci caschino. Se riusciranno ad ottenere anche questa decriptazione, oltre a tutto il resto di diritti privacy già perduti dai cittadini, elimineranno l'ultimo ostacolo al controllo completo di chiunque usi la rete.
Speriamo che almeno qualche app si salvi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^