Due bollettini di sicurezza previsti per il Microsoft Patch Day di gennaio

Due bollettini di sicurezza previsti per il Microsoft Patch Day di gennaio

In occasione del consueto appuntamento mensile per la sicurezza dei propri prodotti, Microsoft rilascerà 2 patch per correggere alcune rilevanti vulnerabilità. Oltre ai 2 fix legati alla sicurezza, sono previsti altri 7 aggiornamenti ad alta priorità

di pubblicata il , alle 08:47 nel canale Sicurezza
Microsoft
 

Per il prossimo Patch Day di gennaio, Microsoft ha rilasciato 2 bollettini di sicurezza. Il primo dei due è stato classificato con il grado critico e riguarda la possibilità di eseguire codice malevolo da remoto. Il bug interessa principalmente Windows XP e Windows Vista, tuttavia ne risultano affetti, seppur in modo minore, anche Windows 2000 e Windows Server 2003, per i quali il fix è stato classificato come importante.

Il secondo bollettino, classificato come importate, riguarda una vulnerabilità sfruttabile per elevare i privilegi locali e violare la riservatezza e l'integrità dei file presenti nel sistema. Questo problema affligge Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003. Windows Vista risulta immune a tale bug.

Oltre ai due aggiornamenti di sicurezza, Microsoft intende rilasciare altri 7 aggiornamenti ad alta priorità, 5 dedicati a Microsoft Update e Windows Server Update, e 2 relativi a Windows Update. Il rilascio delle patch è previsto come di consueto per il secondo Martedì del mese, il prossimo 8 gennaio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

34 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sbaffo05 Gennaio 2008, 09:27 #1
come mai tutti questi aggiornamenti sugli updater?
sospetti: per rinforzare i controlli sulla genuinità dell'installazione, o peggio qualche malware potrebbe attaccare questi servizi e updatarci il sistema a suo piacimento (argh!)
die8105 Gennaio 2008, 10:00 #2
a me nn interessa...ce l ho originale...sai com è
Fl1nt05 Gennaio 2008, 11:04 #3
Originariamente inviato da: die81
a me nn interessa...ce l ho originale...sai com è


Link ad immagine (click per visualizzarla)
rfp05 Gennaio 2008, 11:41 #4
che tristezza....
Jammed_Death05 Gennaio 2008, 12:12 #5
non vorrei dire una fesseria e scatenare flame ma potrebbe essere a causa della storia di autopatcher?
serious.max05 Gennaio 2008, 12:42 #6
MiKeLezZ05 Gennaio 2008, 13:37 #7
è ancora uscita la rc del sp3 di xp in lingua italiana ?

p.s. comunque solo 2 patch è buono, ogni mese ce ne sono meno ...
shrubber05 Gennaio 2008, 13:42 #8
io nn capisco dove sia il problema quando escono la patch. il dramma è quando nn escono.
come se poi per gli altri SO nn uscissero.
e ve ne parla uno che ha grande stima sia per Windows che per Linux che per Mac OS. Ovviamente ognuno di questi ha il suo campo dove è competitivo...
KVL05 Gennaio 2008, 14:52 #9
Infatti, io mi lamento solo perchè da assemblatore devo scaricarmi centinaia di MB per ogni installazione, o in alternativa perdere anni a fare lo slipstream. Hanno anche ucciso Autopatcher!!!

Detto questo, meglio gli update cumulativi di Mac OS X, se non altro anche se fossere 3-400MB so che è virtualmente tutto lì.
diabolik198105 Gennaio 2008, 14:55 #10
Originariamente inviato da: KVL
Infatti, io mi lamento solo perchè da assemblatore devo scaricarmi centinaia di MB per ogni installazione, o in alternativa perdere anni a fare lo slipstream. Hanno anche ucciso Autopatcher!!!

Detto questo, meglio gli update cumulativi di Mac OS X, se non altro anche se fossere 3-400MB so che è virtualmente tutto lì.


ma da assemblatore cosa ti costa attaccare per qualche minuto il pc ad un router connesso ad internet?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^