Scoperto un segnale radio dallo Spazio che si ripete: improbabile siano "gli alieni"

Scoperto un segnale radio dallo Spazio che si ripete: improbabile siano gli alieni

Un segnale radio con uno schema di trasmissione ripetitivo proveniente da un'altra galassia! Un fenomeno interessante e poco conosciuto, ma civiltà aliene non sono certo l'ipotesi più probabile tra quelle da considerare.

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

In questi giorni è stata diffusa la notizia secondo la quale sarebbe stato rilevato un "misterioso" segnale radio proveniente dallo Spazio. Questo fenomeno prende il nome di Fast Radio Burst (abbreviato in FRB) ed è un fenomeno decisamente particolare oltre che noto da poco tempo.

fast radio burst 2020

La prima volta che un segnale radio di questo tipo (FRB) fu nel 2007 e nel corso dei successivi anni ne sono stati rilevati solamente poco più di una decina. Si tratta quindi di un fenomeno da studiare e del quale conosciamo ancora molto poco.

Segnale radio FRB: potrebbero essere gli alieni?

Nel caso di questo FRB (chiamato FRB 180916.J0158 + 65) la scoperta risale a Giugno 2019. Le sue caratteristiche riportano un'attività della durata di 4 giorni per restare poi "silenzioso" per altri 12 giorni (lo schema si ripete quindi per 16 giorni complessivi). Le analisi sono state poi inserite all'interno di uno studio pubblicato su Nature che è pubblicamente consultabile.

frb alien

La notizia interessante è che il segnale radio ora è stato localizzato in una zona di formazione stellare nella zona periferica di una galassia a spirale nelle nostre vicinanze (redshift 0.0337 ± 0.0002). Questo potrebbe permetterne uno studio più accurato cercando così di risolvere una delle domande principali: da cosa sono generati i FRB?

Anche se l'ipotesi di una civiltà aliena non è escludibile a priori è anche una delle possibilità più remote e improbabili. Infatti per generare un segnale radio catalogabile come FRB servirebbe una quantità di energia decisamente elevata.

alien frb

Secondo le ipotesi più accreditate (e probabili) dovrebbe trattarsi di un oggetto che è in rotazione o a sistemi doppi. Per esempio si potrebbe trattare di una magnetar (un particolare tipo di stella di neutroni) oppure di un buco nero stellare intorno al quale ruota una stella.

Ancora non abbiamo però una risposta certa. La natura stessa dei segnali radio FRB è complessa da studiare in quanto recenti, rilevati in scarso numero e che appaiono e scompaiono molto rapidamente. Questo complica di molto le osservazioni e lo studio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Vindicator2317 Febbraio 2020, 16:53 #1
mi interessano queste cose dello spazio

è una magnetar iper attiva https://arxiv.org/abs/2002.04595

è un tipo di stella a neutroni che possiede un campo magnetico piu grande del normale resti di supernova
le pulsar sono un altra cosa sono stelle che ruotano molto velocemente fanno migliaia di giri in millisecondi e sono super dense
e grandi decine di km
Cfranco17 Febbraio 2020, 17:14 #2
Occhio che pure le pulsar sono stelle di neutroni
inited17 Febbraio 2020, 17:20 #3
Magnetar e Pulsar sono entrambe tipi di stelle di neutroni (ovvero stelle collassate al termine del ciclo di fusione), ma le prime presentano un campo magnetico attorno a 1000 volte maggiore del normale, che in caso di fratture dello strato superficiale della stella, liberano quantità di energia elettromagnetica mostruose, come la SGR 1086-20 che in un decimo di secondo ha emesso l'equivalente di 100.000 anni di emissioni del nostro sole. In generale, è frequente che una magnetar sia anche una pulsar, ovvero che manifesti una rotazione estremamente veloce con emissione di getti di raggi gamma. Pulsar e magnetar sono il tipo di stelle di neutroni che riusciamo comunemente a osservare, perché senza i fenomeni legati a queste due varianti è probabile che le stelle di neutroni non siano rilevabili, essendo incredibilmente piccole rispetto alla massa.
Univac17 Febbraio 2020, 17:24 #4
Ma addirittura "da un'altra galassia" ?
Ammappa quanto ci ha messo ad arrivare qui... se era di una civilta' avanzata hanno gia' fatto in tempo ad estinguersi e ripartire da zero un paio di volte.
Dumah Brazorf17 Febbraio 2020, 18:08 #5
Massì dai sarà 'na pulsar che trottola in quel modo... sempre a cercare di ficcarci gli ominidi verdi dietro...
randy8818 Febbraio 2020, 01:39 #6
Sono perfettamente sicuro dell'esistenza di civiltà aliene sparse per l'Universo. Per migliaia di motivi che non sto qui a spiegare.

Detto questo, non ho ancora capito perchè ci ostiniamo a cercare un "contatto" utilizzando il metodo delle onde radio. E' illogico.

Ecco perchè:
Ad oggi, se entrassimo in contatto con una civiltà aliena, sarebbe "merito loro". Nel senso che, vista la nostra quasi inesistente capacità di viaggiare nello Spazio, e vista la nostra limitatissima capacità di scandagliare l'intero Universo, solo una civiltà aliena che si avvicini a noi, può rendersi attualmente visibile ai nostri occhi\orecchie.

Se una civiltà è capace di avvicinarsi cosi tanto a noi(tramite viaggio interstellare, o colonizzazione di pianeti vicini, o che ne so) è di per se evidente che tale civiltà sia in possesso di una tecnologia a noi del tutto incomprensibile.
Considerando l'età dell'Universo, considerando la giovane età del nostro Sistema Solare, considerando la ancora più giovane età della nostra Terra, e la giovanissima età della nostra specie.... la fuori ci potrebbero essere delle civiltà con decine di migliaia di anni di sviluppo tecnologico più di noi. Anche centinaia di migliaia di anni.

Una simile civiltà, avrebbe ormai assunto delle "forme"(non saprei quale altra parola usare) di evoluzione(tecnologica e non) tale, che nessuna mente sulla Terra sarebbe neanche lontanamente in grado di comprenderla. Nulla di quello che possiamo ideare o studiare al momento, sarebbe in grado di spiegare quello che ci troveremmo di fronte.

Questo per dire che, usare gli attuali strumenti per captare onde radio per cercare una civiltà che potrebbe benissimo non emetterne alcuna, è come credere che un Sumero possa comprendere un supercomputer della NASA usando una tavoletta d'argilla.
Flortex18 Febbraio 2020, 01:53 #7
Quindi cosa cercheresti per trovarli?
marcram18 Febbraio 2020, 07:59 #8
Originariamente inviato da: randy88
...
Questo per dire che, usare gli attuali strumenti per captare onde radio per cercare una civiltà che potrebbe benissimo non emetterne alcuna, è come credere che un Sumero possa comprendere un supercomputer della NASA usando una tavoletta d'argilla.


Infatti se tu, tecnologicamente avanzato, volessi metterti in contatto con un sumero, ti abbasseresti al suo livello di linguaggio e gli manderesti una tavoletta d'argilla.
Per lo stesso motivo, una civiltà aliena "avanzatissima", se volesse mettersi in contatto con noi, cercherebbe un modo che sia alla nostra portata.
E le onde radio sono uno dei modi più semplici per inviare messaggi nello spazio.
Comunque non essere così certo dell'esistenza di queste civiltà aliene avanzate: ci sono anche migliaia di motivi per la loro assenza...
ziveri18 Febbraio 2020, 09:17 #9
...e se gli "alieni" fossero già qui??? ;-)

I want to believe
Saturn18 Febbraio 2020, 09:29 #10
Originariamente inviato da: ziveri
...e se gli "alieni" fossero già qui??? ;-)

I want to believe


Lo sono. Fanno i tassisti...ma non tanti quanto crederesti !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^