NASA: rilevato vapore d'acqua su Europa, il satellite di Giove

NASA: rilevato vapore d'acqua su Europa, il satellite di Giove

La NASA ha annunciato di aver trovato inequivocabilmente tracce di vapore d'acqua all'interno dei geyser che si formano sulla luna di Giove: Europa. Si tratta di una conferma importante che potrebbe aprire nuove strade alla ricerca della vita.

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

Secondo la NASA e le altre agenzie spaziali, Europa è uno dei satelliti di Giove tra i più promettenti per cercare tracce di vita (o almeno i suoi mattoni fondamentali) all'interno del Sistema Solare. La sua struttura, studiata nel corso di decenni, prevede una crosta molto spessa di ghiaccio sotto la quale si potrebbe trovare acqua liquida! Una situazione quasi ideale per la creazione della materia organica complessa.

NASA europa

I geyser di Europa contengono acqua: la conferma della NASA

Nelle ultime osservazioni condotte dalla NASA è stato rilevato in maniera inequivocabile e diretta del vapore acqueo scaturire dai geyser di Europa dando così la conferma definitiva che quello che sospettavamo ci fosse sotto alla crosta ghiacciata è effettivamente corretto.

Si tratta di una conferma importante e che mette in risalto ancora una volta l'importanza di un satellite come Europa nel panorama della ricerca di vita extraplanetaria localizzata nelle "vicinanze" della Terra.

Non abbiamo ancora la certezza che al di sotto della crosta ghiacciata ci siano effettivamente oceani di acqua liquida (che potrebbero essere due volte più grandi di quelli terrestri), ma sicuramente questa ultima riprova avuta grazie alle analisi della NASA ha concretizzato ulteriormente la possibilità.

Una seconda ipotesi che spiegherebbe il fenomeno dei geyser di vapore acqueo sarebbe quella di bacini di acqua poco profondi formatisi grazie al ghiaccio che si sarebbe sciolto solamente in determinate zone. Un terza possibilità (scartata però recentemente) "puntava il dito" in direzione di Giove e del suo forte campo magnetico che potrebbe strappare molecole d'acqua dalla superficie ghiacciata.

Lucas Paganini (ricercatore della NASA a capo delle ultime indagini su Europa) ha dichiarato "anche se gli scienziati non hanno ancora rilevato direttamente l'acqua liquida, abbiamo trovato la cosa più vicina: l'acqua sotto forma di vapore".

Secondo quanto rilevato dal team NASA, Europa perderebbe sotto forma di vapore d'acqua, circa 2,3 tonnellate di acqua al secondo. Nonostante questa conferma però, gli scienziati hanno sottolineato come rilevare acqua non sia la normalità. Come riportato proprio da Paganini, su 17 notti di osservazione (tra il 2016 e il 2017) solo in una l'acqua è stata rilevata.

La rilevazione è avvenuta tramite lo spettrografo dell'osservatorio Keck alle Hawaii sfruttando il tracciato di assorbimento ed emissione nell'infrarosso delle molecole. In passato la sonda Galileo aveva già evidenziato dei disturbi nel campo magnetico tra il 1995 e il 2003 riconducibili a un oceano di acqua salata. Successivamente nel 2013, il telescopio spaziale Hubble rilevò idrogeno e ossigeno all'interno dei geyser di Europa.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marco_zanardi22 Novembre 2019, 09:17 #1
Tra qualche anno faremo le vacanze su Marte al posto del Mar Rosso, con una puntatina alla Spa su Europa! :-)
Marko_00122 Novembre 2019, 10:32 #2
Gli autori (dell'articolo su Nature Astronomy) hanno stimato che,
se corretta la portata dell'acqua dell'osservazione,
i 2360 +/- 748 chilogrammi di acqua al secondo,
venisse espulsa attraverso un semplice foro cilindrico nella crosta
il suo diametro dovrebbe essere compreso tra 120 e 480 metri.
Si suppone che l'oceano liquido di Europa si situi a 30 km di profondità
sotto la superficie ghiacciata (Europa ha una temperatura stimata di -173 °C)
superficie che sarebbe in continuo rifacimento il che le conferirebbe
l'aspetto liscio della superficie con l'assenza di crateri da impatto.
Altra cosa sull'aspetto del satellite, che è indice della sua conformazione,
la NASA avrebbe dimostrato (in laboratorio) che le macchie scure su Europa
sarebbero dovute ad un concentrazione di sale marino essendo,
i campioni di cloruro di sodio ordinario, l'unico tra tutti i sali selezionati,
che, dopo l'esposizione sperimentale a temperatura, pressione e flusso
di elettroni, hanno acquisito il caratteristico colore giallo-marrone
presente in molte macchie e striature della superficie di Europa
(pubblicato su Geophysical Research Letters qui l'abstract https://agupubs.onlinelibrary.wiley...02/2015GL063559)
riporto da nplus1.ru
randorama22 Novembre 2019, 14:08 #3
Tutti questi mondi sono vostri tranne Europa, non mettete piede su Europa


Clarke l'aveva previsto più di 30 anni fa
chissà mai che c'avesse ragione anche sul diamantone...
randy8822 Novembre 2019, 15:32 #4
Mi pare abbastanza logico.

Europa è completamente ricoperto di acqua, ghiacciata in superfice per via della lontananza dal sole e della conseguente temperatura bassissima. Sotto però sicuramente è liquida, considerate che il ghiaccio è un eccellente isolante termico(in Antartide sotto 3km di ghiaccio ci sono moltissimi laghi con temperature più alte della media, segno che il calore non si dissipa neanche in migliaia di anni), e quindi anche a temperature esterne estremamente basse, puà mantenere la temperatura dell'acqua ad un valore tale da mantenere lo stato liquido.

E chissà, essendo Europa anche un corpo di notevoli dimensioni(diametro circa 1/4 quello terrestre e circa la metà di quello marziano) potrebbe avere anche un nucleo caldo e simile appunto a quello di pianeti come Terra e Marte.

In ogni caso, considerando che solo nel sistema solare ci sono ben 3 corpi celesti su cui sicuramente c'è acqua(Terra, Europa e Marte), questa la dice lunga su quanto sia probabile l'esistenza di pianeti abitabili simili alla Terra, anche solo considerando la nostra Galassia.
randorama22 Novembre 2019, 16:19 #5
considerare l'acqua come imprescindibile per la vita mi sembra un tanti antropocentrico...
randy8822 Novembre 2019, 19:29 #6
Originariamente inviato da: randorama
considerare l'acqua come imprescindibile per la vita mi sembra un tanti antropocentrico...


Non esistono esempi del contrario.

Sulla Terra c'è vita perchè c'è acqua, su Marte c'è stata vita(o in qualche forma basilare c'è ancora a quanto pare(https://www.ilmessaggero.it/scienza...to-4875714.html) perchè c'è o c'è stata acqua.

Mentre sui corpi privi di acqua non si trovano neanche batteri.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^