Incendi in Australia: una fotografia dal satellite NASA in colori reali

Incendi in Australia: una fotografia dal satellite NASA in colori reali

Gli incendi in Australia sono ancora un "tema caldo" in Rete! La situazione è tutt'altro che in via di risoluzione con gli incendi che stanno funestando in particolare la zona orientale e del sud-est dell'isola. Ecco l'immagine dal satellite.

di pubblicata il , alle 23:11 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

Abbiamo scritto solamente pochi giorni fa di come NASA e ESA stiano osservando con attenzione gli incendi in Australia, dallo Spazio. I satelliti delle due agenzie spaziali hanno diversi strumenti per poter monitorare la situazione permettendo di aiutare chi si trova sul territorio a pensare a strategie efficaci per contenere gli incendi.

Una nuova fotografia satellitare, significativa

Moltissime immagini e video giungono dalla nazione e un effetto impressionante lo si ha anche dallo Spazio. Una delle ultime fotografie rilasciate proprio dalla NASA mostra gli incendi in Australia nella giornata del 4 Gennaio 2020.

incendi australia

Grazie allo spettroradiometro (MODIS) del satellite NASA Aqua si può vedere il denso fumo generato dal fuoco nella zona sud-orientale che si dirige verso la Nuova Zelanda. Anche in questo caso creando non pochi problemi nonostante i chilometri di distanza.

Si notano inoltre le differenze cromatiche tra le nuvole (bianche) e la coltre fumosa (le zone bianche in quel caso sono pirocumononbus generate proprio dall'attività convettiva degli incendi). Questa immagine è proposta in colori reali e non necessita di modifiche in post produzione.

Il report del Dipartimento dell'industria e delle scienze australiano

Per capire meglio la situazione degli incendi in Australia è ovviamente monitorata dagli enti governativi australiani con uno degli ultimi report ufficiali che è di metà Dicembre 2019. Nelle pagine del PDF allegato si può leggere come lo scorso anno (2019) è stato quello con il secondo periodo più caldo tra Gennaio e Novembre dal 2013 (che è distanziato solamente da 0,01°C) considerando che le registrazioni iniziano dal circa 1900.

incendi in australia 2020

Ma non è solo il calore il problema. Infatti lo stesso periodo è stato anche il secondo meno piovoso/più secco mai registrato. Questa combinazione è ovviamente "esplosiva" per la stagione degli incendi peggiorandone gli esiti. considerando che posizione, quantità e tempistiche delle precipitazioni è decisivo. Lo stesso sito riporta come il rischio di incendio sarà sopra la media anche almeno fino a parte del 2020.

Nel documento si legge inoltre che "la combinazione di condizioni di grave nel breve e lungo periodo, unite alle alte temperature e alla bassa umidità hanno ha contribuito al pericoloso inizio avvio della stagione degli incendi nella zona meridionale".

Un po' di sollievo per le zone centro-settentrionali e centro-occidentali potrebbe arrivare nei prossimi mesi. Il tutto dipenderà dalla stagione dei Monsoni e da alcuni correnti tipiche di quel quadrante. Purtroppo però le zone del sud-est non saranno così fortunate (sempre se i modelli si confermeranno).

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
b.u.r.o.8707 Gennaio 2020, 08:37 #1
che disastro
ma degli incendi in Amazzonia non si parla più? sono ancora in atto?
bonzoxxx07 Gennaio 2020, 12:03 #2
Si, come ogni anno purtroppo.
giugas07 Gennaio 2020, 12:39 #3
Che dire, veramente impressionante!
Gringo [ITF]07 Gennaio 2020, 13:24 #4
foto del veneto orientale di ieri.(Panevin Euro6).... a no...australia !
CYRANO07 Gennaio 2020, 14:14 #5
Originariamente inviato da: Gringo [ITF]
foto del veneto orientale di ieri.(Panevin Euro6).... a no...australia !


panevin !!
Ho sentito si che nel trevisano ha innalzato di molto le pm10 ...

Qui a vicenza invece sono anni e anni ( tipo 40 ) che non vedo " bruxare la vecia "


Clmslmslmslms

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^