Fallisce il lancio del razzo Ariane Vega: emerse le possibili cause del problema

Fallisce il lancio del razzo Ariane Vega: emerse le possibili cause del problema

Il lancio del razzo Ariane Vega VV17 con a bordo i satelliti SEOSAT-Ingenio e TARANIS non č riuscito. Purtroppo sia lanciatore che carico utile sono andati distrutti e ora emergono le possibili cause del problema.

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale Scienza e tecnologia
ESA
 

A poca distanza dal successo di NASA e SpaceX nel raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale, c'è da segnalare anche un insuccesso per quanto riguarda il lancio del razzo Ariane Vega. Si tratta di una brutta notizia sia per il consorzio che si occupa della produzione sia per la perdita del carico utile SEOSAT-Ingenio e TARANIS. Ma quali sono state le cause del fallimento?

Le cause dell'insuccesso di Ariane Vega

Un fallimento rimane una notizia negativa, ma capirne le cause è sicuramente importante. In una conferenza stampa tenutasi nel pomeriggio di ieri, sono state chiarite le problematiche che hanno afflitto il razzo Ariane Vega portando alla sua distruzione.

ariane vega

Le motivazioni sono legate a un errore nell'assemblaggio del razzo e quindi non sarebbero imputabili direttamente al progetto ma piuttosto all'errore umano e al controllo qualità. Si tratta di un fatto grave, ma che (nella sfortuna) potrebbero rappresentare una buona notizia.

Il lancio del razzo Ariane Vega è proceduto correttamente fino a 8 minuti dopo la partenza della missione VV17. A quel punto, quanto c'è stata l'accensione del motore dell'AVUM (Attitude Vernier Upper Module), c'è stata la deviazione dalla traiettoria che ha portato poi alla ricaduta del lanciatore e del carico in una zona disabitata.

In particolare sarebbe un collegamento errato del cablaggio che connette il computer del sistema di guida agli attuatori del sistema di thrust vectoring. La società ha scritto "le indagini iniziali, condotte durante la notte con i dati disponibili, hanno evidenziato un problema legato all'integrazione del sistema di attivazione degli ugelli AVUM del quarto stadio è la causa più probabile della perdita di controllo del lanciatore".

Ci sarà comunque un'indagine svolta da una commissione indipendente presieduta da Daniel Neuenschwander (Direttore dei trasporti spaziali in ESA) che cercherà di capire le cause nel dettaglio. Se confermato quindi, non sarebbe un problema del progetto di per sé ma di procedure di produzione. Questa sarebbe una "buona notizia" perché rifare parzialmente o totalmente un progetto di un lanciatore sarebbe molto complesso in termini di tempo e costi. Ottimizzare e migliorare i processi di controllo qualità e produzione sarebbe decisamente più semplice.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giovanni6918 Novembre 2020, 17:29 #1
Quando si inizia a vedere l'altitudine che da 247 passa a 246 Km... si vede subito che la traiettoia non è più quella prevista... che impressione.. e nel frattempo stavano ancora intervistando i responsabili top del progetto.


https://www.avio.com/sites/avio.com...20Avio_VV17.pdf


BBC: "The problem was traced to the actuators that change the direction of thrust on the Vega's upper-stage engine.
When they received commands from the guidance, navigation and control (GNC) system, they turned the motor's nozzle counter to the intended direction.
Roland Lagier, from Arianespace, the company that markets and launches Vega rockets, said cabling on the thrust vector control system must have been inverted when the upper-stage engine was assembled.
"This was of course a production and quality issue. It was a human error and not a design one," the chief technical officer told reporters."

Se fosse davvero così, come qualcun altro ha commentato altrove, dovrebbe essere impossibile invertire tali cavi, già in sede di progettazione, per evitare appunto il possibile errore umano.
F1R3BL4D318 Novembre 2020, 18:23 #2
Originariamente inviato da: giovanni69
cut


Eh sì. Certo, anche nella fase di controllo assemblaggio avrebbero dovuto accorgersene. Però almeno cambiare un connettore (o la routine di controllo) è meno impattante che se fosse stato un problema di progettazione vero e proprio (volendo vedere il "bicchiere mezzo pieno".
giovanni6918 Novembre 2020, 18:31 #3
Sì, certo ma ancor più frustrante aver buttato al vento $370 mln di carico di clienti terzi.
F1R3BL4D318 Novembre 2020, 18:41 #4
Originariamente inviato da: giovanni69
Sì, certo ma ancor più frustrante aver buttato al vento $370 mln di carico di clienti terzi.


quello sicuramente (per fortuna ci sono le assicurazioni). Però almeno non hanno buttato quelli e i costi di sviluppo del vettore.

Aspettiamo comunque la conclusione dell'indagine e incrociamo le dita per VV18.
Rubberick18 Novembre 2020, 19:30 #5
aspettate aspettate questi sono cazzi, se non sbaglio il James Webb Telescope dovrà essere spedito in orbita proprio con un ariane francese.

Se dovesse avere problemi si manderebbe in frantumi uno degli esperimenti scientifici più importanti di sempre.

Spero che per quel lancio facciano dei controlli maniacali ripetuti più volte...
r134818 Novembre 2020, 20:29 #6
Originariamente inviato da: Rubberick
aspettate aspettate questi sono cazzi, se non sbaglio il James Webb Telescope dovrà essere spedito in orbita proprio con un ariane francese.

Se dovesse avere problemi si manderebbe in frantumi uno degli esperimenti scientifici più importanti di sempre.

Spero che per quel lancio facciano dei controlli maniacali ripetuti più volte...


Sì ma verrà lanciato da un Ariane 5, non da un Vega.
Valith18 Novembre 2020, 22:07 #7
Staremo a vedere
+Benito+19 Novembre 2020, 08:07 #8
Originariamente inviato da: giovanni69
Quando si inizia a vedere l'altitudine che da 247 passa a 246 Km... si vede subito che la traiettoia non è più quella prevista... che impressione.. e nel frattempo stavano ancora intervistando i responsabili top del progetto.

https://www.avio.com/sites/avio.com...20Avio_VV17.pdf


In realtà non è così. E' "normale" che la quota possa abbassarsi leggermente, una volta che sei fuori dagli strati densi dell'atmosfera l'accelerazione è tangenziale.
Questo problema potrebbe dopotutto non essere troppo rilevante, VEGA non ha mercato commerciale (ormai spacex e rocketlab stanno prendendo margine e i cinesi arriveranno, forse non solo per loro stessi). Il suo mercato è governativo/interno, ritardo e brutta figura della filiera di progettazione, ma danno reale non particolarmente grande

JWST non c'entra niente con Vega. Ariane V è uno dei razzi più affidabili del mercato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^