Copertura globale da agosto per SpaceX Starlink secondo Elon Musk

Copertura globale da agosto per SpaceX Starlink secondo Elon Musk

Elon Musk, durante il keynote del MWC 2021, ha voluto annunciare alcune novità per il programma di connettività globale attraverso i satelliti SpaceX Starlink: ad agosto 2021 potrebbe esserci la copertura globale (poli esclusi).

di pubblicata il , alle 14:05 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceX
 

Durante uno dei keynote d'apertura del MWC 2021 è intervenuto anche Elon Musk che ha focalizzato la sua chiacchierata su SpaceX Starlink in quanto si tratta di strumenti dedicati alla connettività (fulcro del Mobile World Congress). Musk ha fatto alcune dichiarazioni interessanti legate sia alle tempistiche del progetto ma non solo.

Recentemente, su Twitter, lo stesso CEO aveva annunciato che la costellazione di satelliti aveva permesso di connettere contemporaneamente quasi 70 mila utenti. Un numero destinato a crescere con l'uscita dal programma di beta testing e l'ingresso in quello commerciale vero e proprio.

Connettività globale grazie a SpaceX Starlink, puntando a ridurre i costi

Durante il keynote, Elon Musk ha specificato che le soluzioni come SpaceX Starlink sono da vedere come una via di mezzo tra la fibra ottica e il 5G per connettere le zone più complicate da raggiungere. Non sarà quindi un sostituto delle altre due tecnologie ma un qualcosa di diverso e non direttamente confrontabile.

Sempre stando a Musk, la capacità di connettività è destinata a crescere e ad agosto 2021 dovrebbe arrivare la copertura globale (escludendo i due poli). Il primo passo sarà quello di raggiungere un centinaio di migliaia di utenti, ma le prospettive della società sono di arrivare a mezzo milione di utenti entro 12 mesi.

starlink

La costellazione di satelliti è operativa attualmente in 12 nazioni ma ogni mese ne saranno aggiunte altre espandendo i mercati potenziali. Le prestazioni dei satelliti SpaceX Starlink, sempre secondo Musk, sono superiori a quelle della concorrenza, soprattutto quando si tratta delle antenne. Inoltre a breve saranno lanciate molte unità versione 1.5 con connettività inter-satellitare permettendo di aumentare le prestazioni e ridurre le latenze.

La spesa per realizzare la costellazione ha portato SpaceX a spendere 5 miliardi di dollari (tra lanci, sviluppo hardware, etc.) e potrebbe arrivare a 10 miliardi di dollari una volta che il progetto sarà completo. Il suo mantenimento inoltre potrebbe costare dai 20 ai 30 miliardi di dollari.

Per ottimizzare i costi ci sarà anche una riduzione del prezzo del terminale dedicato alla connessione. Già da tempo sappiamo che SpaceX sta vendendo antenna, cablaggi e modem in perdita considerando che la sua produzione costa oltre 1000 dollari/unità mentre la vendita frutta 499 dollari. Nei prossimi mesi debutteranno le nuove unità che dovrebbero fornire medesime prestazioni ma migliori costi/unità. Sempre per ridurre i costi si punterà a riutilizzare il primo stadio di alcuni Falcon 9 anche 20 o 30 volte (attualmente siamo a 10).

Sempre Elon Musk ha rivelato che SpaceX Starlink sarà adottato anche da due società di telecomunicazioni importanti (inizialmente statunitensi). Non sono stati però rivelati i nomi, ci penseranno le società stesse a comunicare l'accordo.

Seguiteci anche su Instagram per foto e video in anteprima!
8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sp3cialFx30 Giugno 2021, 15:32 #1
spesa 10 miliardi
prospettiva mezzo milione di utenti => 50 milioni di $ al mese => 600M$ l'anno, ancora poco, c'è da capire se supporterà un numero maggiore di utenti e se si quanto, perché così mi sembrano costi molto elevati e un punto di pareggio molto in là (vabbè si sai che novità, è Musk)
mr.cluster30 Giugno 2021, 16:14 #2
Originariamente inviato da: Sp3cialFx
spesa 10 miliardi
prospettiva mezzo milione di utenti => 50 milioni di $ al mese => 600M$ l'anno, ancora poco, c'è da capire se supporterà un numero maggiore di utenti e se si quanto, perché così mi sembrano costi molto elevati e un punto di pareggio molto in là (vabbè si sai che novità, è Musk)


Sono convinto che gli incassi principali deriveranno dall'uso militare: monitoraggio real-time delle unità navali, copertura globale per unità aeree per invio immediato full-data, connettività semplice alle singole pattuglie sul campo, a prescindere dal profilo della missione, con semplificazione della pianificazione strategica, ecc.... In un quadro del genere dubito che non sia già attivo un contratto a livello NATO, e con le agenzie di intelligence a vostra scelta.
Cappej30 Giugno 2021, 16:24 #3
Originariamente inviato da: mr.cluster
Sono convinto che gli incassi principali deriveranno dall'uso militare: monitoraggio real-time delle unità navali, copertura globale per unità aeree per invio immediato full-data, connettività semplice alle singole pattuglie sul campo, a prescindere dal profilo della missione, con semplificazione della pianificazione strategica, ecc.... In un quadro del genere dubito che non sia già attivo un contratto a livello NATO, e con le agenzie di intelligence a vostra scelta.


ci sta che già ci sia, ma mica vengono a dircelo a noi!
Che poi.. adesso che mi ci fai pensare... in effetti sul momento non vedevo la differenza con una semplice Fibra o 4G... ma.. cazzarola.. questo è un servizio internazionale! d qualsiasi parte di mondo tu sia, anche in mezzo all'oceano, puoi essere connesso... anche in CINA!... (mi pare strano eh...)
cosa mica da poco!
Cappej30 Giugno 2021, 16:24 #4
Originariamente inviato da: mr.cluster
Sono convinto che gli incassi principali deriveranno dall'uso militare: monitoraggio real-time delle unità navali, copertura globale per unità aeree per invio immediato full-data, connettività semplice alle singole pattuglie sul campo, a prescindere dal profilo della missione, con semplificazione della pianificazione strategica, ecc.... In un quadro del genere dubito che non sia già attivo un contratto a livello NATO, e con le agenzie di intelligence a vostra scelta.


ci sta che già ci sia, ma mica vengono a dircelo a noi!
Che poi.. adesso che mi ci fai pensare... in effetti sul momento non vedevo la differenza con una semplice Fibra o 4G... ma.. cazzarola.. questo è un servizio internazionale! d qualsiasi parte di mondo tu sia, anche in mezzo all'oceano, puoi essere connesso... anche in CINA!... (mi pare strano eh...)
cosa mica da poco!
StyleB30 Giugno 2021, 18:50 #5
600 hardware.
200 mese
Da aggiungere in taluni casi l'installatore.


Non é un sistema civile con questi costi, considerando le alternative spesso presenti.
niky8930 Giugno 2021, 20:31 #6
Originariamente inviato da: StyleB
600 hardware.
200 mese
Da aggiungere in taluni casi l'installatore.


Non é un sistema civile con questi costi, considerando le alternative spesso presenti.


Per chi non ha fibra, rame, rete cellulare o altro è un costo in linea con la concorrenza.
Inoltre sono 499 di hardware e 99 al mese
Ago7230 Giugno 2021, 21:52 #7
Originariamente inviato da: Sp3cialFx
spesa 10 miliardi
prospettiva mezzo milione di utenti => 50 milioni di $ al mese => 600M$ l'anno, ancora poco, c'è da capire se supporterà un numero maggiore di utenti e se si quanto, perché così mi sembrano costi molto elevati e un punto di pareggio molto in là (vabbè si sai che novità, è Musk)


Secondo me mezzo milioni di utenti nel mondo è una stima molto al ribasso.

Sicuramente per posti come l'italia, e centri urbani, è poco allettante, ma per altri paesi nel mondo è un'offerta allettante. Mi riferisco alle zone rurali di India, Africa, Medio Oriente, USA e Sud America. E non solo un servizio per l'utenza privata, ma anche e sopratutto per scuole, ospedali internet-cafè.
Senza contare tutte le aziende che usano servizi satellitari a bordo di navi e aerei. Alla fine vedi che fai presto ad arrivare ad un bacino di utenze di 5 Milioni, che sono pari al 0.1% della popolazione mondiale (escludendo Cina e Russia che hanno già bandito il servizio).
bfg900001 Luglio 2021, 13:14 #8
Non penso che Elon e gli investitori non abbiano fatto bene i conti. Non possiamo certo noi sapere quali guadagni porterà un sistema del genere, di sicuro non ci perderanno. E ipotizzo anche che, con il numero crescente degli utenti, il costo del canone non potrà che scendere andando in concorrenza (magari non dappertutto) con le offerte di connettività tradizionali, erodendo quote di mercato molto importanti a livello globale.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^