SpaceX Starlink: quasi 70 mila utenti attivi contemporaneamente la scorsa notte

SpaceX Starlink: quasi 70 mila utenti attivi contemporaneamente la scorsa notte

Elon Musk ha annunciato su Twitter che nel corso della scorsa notte erano attivi quasi 70 mila utenti attraverso la connettività fornita dalla megacostellazione satellitare SpaceX Starlink. Lo stesso Musk ha rilevato poi altre novità.

di pubblicata il , alle 15:03 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceX
 

La costellazione di satelliti per la connettività Internet SpaceX Starlink si sta ampliando e, pur essendo ancora un programma in via di sviluppo, sono sempre di più gli utenti che stanno provando il servizio soprattutto in zone dove la connettività tradizionale è complicata.

spacex starlink

Anche se la concorrenza "sta affilando le armi" (per esempio OneWeb) sembra che il progetto di Elon Musk sia ancora in vantaggio di diverse lunghezze. Questo, insieme alla pubblicità indiretta fornita dai media e da Musk stesso, ha consentito di raggiungere numeri interessanti.

Record di utenti per SpaceX Starlink

Recentemente è stato lo stesso Elon Musk a fornire nuove informazioni sulla costellazione satellitare. Per esempio ora sappiamo che la scorsa notte erano connessi contemporaneamente oltre 69420 utenti. Ma l'alto dirigente ha anche voluto annunciare alcune novità sui piani futuri.

Secondo quanto riportato inoltre, i 72 piani orbitali saranno attivi a partire da Agosto 2021 e ci saranno ulteriori novità che potrebbero essere svelate nelle prossime settimane. Ad avere una copertura inferiore sono le regioni polari che SpaceX Starlink coprirà solo nel corso dei prossimi sei mesi (anche se alcune unità sono già in orbita). Proprio queste zone sono quelle sulle quali ha puntato OneWeb per fornire una prima connettività basilare (entro la fine dell'anno).

starlink

Non è finita qui! In risposta a un utente, Elon Musk ha anche aggiunto che si sta pensando alla certificazione della connettività sugli aeroplani. Vista la burocrazia e i test necessari bisognerà aspettare ancora un po' ma in futuro SpaceX Starlink fornirà la connettività Internet a bordo di aeromobili come Boeing 737 e Airbus A320 che trasportano molti passeggeri. Per i voli privati invece si è pensato a test e certificazione per i modelli di Gulfstream.

Rimangono ancora alcune domande sul futuro delle magacostellazioni di satelliti (perché Starlink sarà solo una di queste). L'impatto sulle osservazioni astronomiche amatoriali e scientifiche è un argomento molto dibattuto e anche le agenzie spaziali nazionali stanno monitorando accuratamente la questione. Infine, vedendo il possibile ritorno economico, sono iniziate da tempo alcune faide commerciali per bloccare la concorrenza.

Seguiteci anche su Instagram per foto e video in anteprima!
4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LMCH27 Giugno 2021, 22:45 #1
Notare come sin dall'inizio SpaceX non ha mai parlato di applicazioni militari, sebbene in base a quanto dichiarato sino ad ora, è evidente che le F.A. USA ci si butteranno a pesce ad usufruire dei servizi di Starlink, specialmente se verrà implementata la funzionalità aggiuntiva come GNSS.
jepessen28 Giugno 2021, 10:10 #2
Originariamente inviato da: LMCH
Notare come sin dall'inizio SpaceX non ha mai parlato di applicazioni militari, sebbene in base a quanto dichiarato sino ad ora, è evidente che le F.A. USA ci si butteranno a pesce ad usufruire dei servizi di Starlink, specialmente se verrà implementata la funzionalità aggiuntiva come GNSS.


So what? Anche il GPS e' nato per applicazioni militari, ed anzi l'esercito americano e' in grado, in caso di bisogno, di diminuirne drasticamente la precisione quando vuole, che e' uno dei motivi principali per cui la Russia si e' fatta il suo GLONASS ed in europa c'e' Galileo...
LMCH29 Giugno 2021, 00:54 #3
Originariamente inviato da: jepessen
So what? Anche il GPS e' nato per applicazioni militari, ed anzi l'esercito americano e' in grado, in caso di bisogno, di diminuirne drasticamente la precisione quando vuole, che e' uno dei motivi principali per cui la Russia si e' fatta il suo GLONASS ed in europa c'e' Galileo...

Questo è differente, se le cose funzionano come si aspetta Musk, sarà un sistema strategico finanziato principalmente dai consumatori (statunitensi e non) invece che dal governo USA.
Il numero di satelliti in orbita lo rende estremamente difficile da mettere fuori uso, può funzionare come "GPS di riserva" e permette di comunicare a livello globale con una flotta enorme di UAV ed UCAV quando necessario.
Oltre a questo permette di bypassare i firewall nazionali (incluso quello cinese) senza che i satelliti debbano sorvolare lo spazio aereo dello stato firewallato, quindi è utile anche per cose tipo spionaggio, cyberwarfare e propaganda/contropropaganda.
Non è un caso se la Cina vuole metter su un sistema analogo.
biometallo29 Giugno 2021, 07:04 #4
Originariamente inviato da: LMCH
senza che i satelliti debbano sorvolare lo spazio aereo dello stato firewallato


Da ignorante non capisco come questo sia possibile, anzi orbitando a bassissima quota suppongo che inevitabilmente coprano un'area nettamente inferiore e infatti per coprire tutto il globo se servono un'infinità.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^