Spymac insegue Google GMail

Spymac insegue Google GMail

Spymac, società leader nel web hosting e particolarmente apprezzata dal mondo Mac, ha deciso di offrire ai propri clienti webmail da 1GB

di pubblicata il , alle 10:49 nel canale Programmi
Google
 

Spymac, società leader nel web hosting e particolarmente apprezzata dal mondo Mac, ha deciso di offrire ai propri clienti webmail da 1GB; l'annuncio segue di pochi giorni le rivelazioni di Google e del proprio nuovo servizio email GMail.

Secondo Kevin April, CTO di Spymac, il futuro del web hosting sarà determinato proprio da questo genere di offerte; il cliente sceglierà chi saprà fornire il miglior servizio alle condizioni più vataggiose.

Yahoo e MSN sembrano prese in contropiede poichè al momento possono offrire email dalle dimensioni abbastanza ridotte (100MB), anche se tale spazio per la maggior parte degli utilizzatori è più che sufficiente.

Sempre in merito al nuovissimo GMail, l'entusiasmo iniziale lascia il posto ad alcune riflessioni che forse nemmeno Google ha mai considerato.
Dalle prime informazioni disponibili pare che GMail effettuerà una sorta di profilazione dell'utente analizzando i dati ed il traffico email; in base a tali dati offrirà messaggi pubblicitari mirati. Nessuno al momento mette in dubbio la buona fede e le credenziali del sistemone Google, ma purtroppo la rete ha insegnato che i dati personali devono essere difesi e trattati con molta attenzione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Imperatore Neo06 Aprile 2004, 11:20 #1
Chi è che diceva che era uno scherzo?

In linea di massima non credo che ci saranno problemi poi a tenere queste dimensioni nel prossimo futuro.. i dischi sono sempre più capienti..
lasa06 Aprile 2004, 11:59 #2
Non lo so ma sento puzza di fregatura......
Jaxoon06 Aprile 2004, 12:05 #3
mi sembra quasi impossibile che si riesca a passare da caselle con 5,10,50Mb a caselle con 1Gb di capacità in così poco tempo... Boh... Se ci riescono meglio, giusto?
zerothehero06 Aprile 2004, 12:13 #4
ma un 1 giga cosa serve per le e-mail????
se si può dirottare per altri usi ok...ma 1 giga di e-mail non lo riceve neanche pamela anderson...
atomo3706 Aprile 2004, 12:25 #5
quello della profilazione e della pubblicità mirata l'avevo detto dall'inizio, e mi pare anche giusto che un'azienda chieda qualcosa in cambio di un servizio. All'utente sta la decisione: rinunciare a parte della privacy ed ottenere servizi gratis oppure tutelarsi e pagare. La cosa importante è che ci sia trasparenza sulle condizioni offerte. (Sempre meglio di WIND/Libero che di botto, dopo anni di messaggi pubblicitari nelle mailbox degli utenti, decide anche di rendere il servizio a pagamento )
atomo3706 Aprile 2004, 12:32 #6
x zerothehero (e gli altri che hanno fatto considerazioni analoghe).

Un giga di mail non significa che devi riceve una singola mail da un giga (anzi sarà curioso vedere a che dimensione i provider limiteranno i singoli allegati) ma significa che la posta la puoi lasciare per anni sul loro server senza bisogno di stare a svuotarla ogni volta che raggiungi il limite
In particolare sarebbe interessantissimo se oltre al protocollo pop3 attivassero anche un protocollo IMAP od analogo in modo da permettere di lasciare le mail sul server e scaricare solo quelle davvero utili (in pratica sul client di posta, che può essere anche outlokk, visualizzi solo gli header del messaggio di posta senza doverlo scaricare tutto). In questo caso avrebbe ancora più senso un giga di mailbox!
Raid506 Aprile 2004, 13:48 #7
Originariamente inviato da atomo37
Sempre meglio di WIND/Libero che di botto, dopo anni di messaggi pubblicitari nelle mailbox degli utenti, decide anche di rendere il servizio a pagamento

A pagamento? Ma di cosa stai parlando?
Io continuo ad usufruire dei loro servizi gratuitamente ...
chimichele06 Aprile 2004, 13:54 #8
Sul fattore raccolta di dati vedremo... la cosa tremenda e' pensare a quella gente che gia adesso ti manda quotidianamente mail da 500 e rotti KB... gia la banda larga ha tolto loro dei freni se adesso non hanno piu' neanche limiti di spazio sara' una catastrofe!!!

E solitamente gli amici di cui sopra sono anche quelli che collezionano e allevano inconsapevolmente virus, worm e quant'altro...

Ma mettere un patentino con prova pratica prima di dare una casella mail in mano alla gente?
Tipo che gli metti davanti una casella con una mail non letta ricevuta da uno sconosciuto dal titolo "ti stavo pensando" e un allegato: per ottenere una casella da 5 MB devono riuscire a vincere la tentazione di aprirla cestinandola direttamente, per avere quella da 1GB devono anche resistere alla tentazione di inoltrare a 600 persone un file .ppt stile catena di sant'antonio da 800KB appena ricevuto dall'amica del cuore ;-)
atomo3706 Aprile 2004, 15:03 #9
x Raid
La posta elettronica di libero poteva essere utilizzata anche con accesso da client pop3, che vale a dire che aprivi outlook e ti scaricavi la posta, a prescindere dal provider con il quale eri collegato. Ora o ti compri l'account oppure ti colleghi con loro, in caso contrario la posta la vedi solo via web. In pratica chi aveva preso un abbonamento adsl o fastweb e si collegava con altro provider di colpo si è vista "castrata" la propria "storica" casella di posta elettronica.
Vik Viper06 Aprile 2004, 15:31 #10

LOL patentino

che dire... l'idea non è male, ma se proprio vogliamo allora io i computer non li metterei in mano al 99,9% delle persone... basta vedere la capacità e la cultura (in senso informatico) di questa gente dove ci ha portato...
mmmmh lo so ho esagerato...
in fondo se i pc non fossero in mano al gregge, il mercato chi lo foraggerebbe...
insomma, ciccia! MyDoom per tutti e buonanotte...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^