OpenDocument Foundation chiude i battenti

OpenDocument Foundation chiude i battenti

L'OpenDocument Foundation, creata originariamente per promuovere il formato OpenDocument (ODF), chiude i battenti ed interrompe il supporto al formato aperto

di pubblicata il , alle 10:49 nel canale Programmi
 

Con una mossa controversa, l'OpenDocument Foundation ha interrotto il supporto al formato aperto ed ha chiuso i battenti. Prima della chiusura, il gruppo stava lavorando ad un plug-in per la conversione tra i formati esistenti di Microsoft Office ed ODF. Tale plug-in, sebbene già funzionante, non è stato ultimato pare a causa di alcuni problemi tecnici dovuti al formato ODF, più specificatamente dovuti all'incapacità dello stesso di gestire meta-dati non supportati.

Già negli scorsi mesi, la fondazione aveva criticato duramente il formato adducendo a problemi di natura strutturale e ad altri problemi, ben più rilevanti, legati ad alcuni brevetti. Secondo OpenDocument Foundation, infatti, sul formato graverebbero alcuni brevetti di Sun, che lo rendono di fatto poco "aperto". Una valida alternativa, a detta di OpenDocument Foundation sarebbe il formato di W3C, il Compound Document Format (CDF).

Il passaggio al formato CDF dovrebbe garantire un pericolo minore di infrangere copyright. Inoltre, l'estensivo uso di standard già esistenti come XHTML e SVG è senza dubbio un vantaggio. Purtroppo però allo stato attuale CDF resta ancora un progetto del tutto teorico senza nessuna implementazione. Lo stesso Chris Lilley di W3C ha dichiarato che CDF non è mai stato pensato per essere un formato per documenti e, di conseguenza, non rimpiazzerà ODF.

Sugli standard aperti ricordiamo che anche Microsoft ha tentato di dire la sua, proponendo il formato Office Open XML, ma l'International Standard Organization (ISO) ha rigettato il progetto non ratificandolo come standard. La causa della mancata approvazione è il mancato raggiungimento del quorum di 2/3 dei votanti durante la votazione,  come si evince da questo comunicato stampa.

L'acceso dibattito sugli standard aperti per i documenti non sembra destinato a concludersi in tempi brevi. Con OpenDocument Foundation fuori dai giochi, il formato OOXML di Microsoft rifiutato dall'ISO e gli standard basati su XML che non sembrano prendere piede, l'unica certezza sono gli standard di fatto. In tale contesto PDF continua ad essere il formato più utilizzato negli ambiti più svariati, mentre Microsoft, grazie alla popolarità della propria suite Office può contare su un crescente utilizzo del formato Office Open XML.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

64 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marcko15 Novembre 2007, 11:08 #1
Mi auguro che questo non provochi problemi ad Open Office...
Asterion15 Novembre 2007, 11:12 #2
Per cui PDF e i formati di Microsoft Office restano gli standard di fatto.
Crisa...15 Novembre 2007, 11:12 #3
Occhio a non fare lo stesso errore di molti altri siti:

OPENDOCUMENT FOUNDATION e' una fondazione creata da nonsisachi con un nome altisonante, ma di certo non e' la associazione ufficiale di opendocument


l'associazione ufficiale e l'attivissima http://www.odfalliance.org
GregoryH15 Novembre 2007, 11:26 #4
Originariamente inviato da: Crisa...
Occhio a non fare lo stesso errore di molti altri siti:

OPENDOCUMENT FOUNDATION e' una fondazione creata da nonsisachi con un nome altisonante, ma di certo non e' la associazione ufficiale di opendocument


l'associazione ufficiale e l'attivissima http://www.odfalliance.org


Tutto corretto.
Ripeto per quelli che vorranno "flammare" e fare FUD:
opendocument foundation non è niente
odfalliance è tutto
Manlio15 Novembre 2007, 11:59 #5
Originariamente inviato da: Crisa...
Occhio a non fare lo stesso errore di molti altri siti:

OPENDOCUMENT FOUNDATION e' una fondazione creata da nonsisachi con un nome altisonante, ma di certo non e' la associazione ufficiale di opendocument


l'associazione ufficiale e l'attivissima http://www.odfalliance.org


uff meno male.
avevo cominciato a bestemmiare.
tuasora15 Novembre 2007, 12:11 #6
cosa non si fa per mantenere i monopoli...
mjordan15 Novembre 2007, 12:14 #7
Originariamente inviato da: GregoryH
Tutto corretto.
Ripeto per quelli che vorranno "flammare" e fare FUD:
opendocument foundation non è niente
odfalliance è tutto


Si ma allora? Esiste ancora sto ODF o no? Perchè detto cosi sembra sia morto del tutto.
Ginopilot15 Novembre 2007, 12:18 #8
Praticamente odf foundation e' ms che cercava di promuovere l'interoperabilita' del suo formato chiuso con odf.
Si sono accorti pero' che ooxml non e' interoperabile con nulla visto che e' pieno di roba proprietaria. Ed ecco che cercano di scaricare il barile su odf.

Gli standard de facto oggi continuano ad essere i soliti doc e xls. Non certo i nuovi formati di office.
Ginopilot15 Novembre 2007, 12:20 #9
ODF esiste, eccome se esiste. E' solo propaganda per disinformare la gente e farli tornare a office.
eltalpa15 Novembre 2007, 12:22 #10
Riporto da ziobudda.it:

La notizia in realtà è quasi un fake:

http://slashdot.org/comments.pl?sid...mp;cid=21177871

La "Open Document foundation" non è un organo ufficiale del formato odf, è semplicemente un gruppo di 2-3 ragazzi che hanno registrato un dominio con un nome altisonante.
Il vero gruppo che sta dietro ad ODF non ha nessuna intenzione di tornare indietro e non pensa ciò che pensa questa "open document foundation".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^