Microsoft Windows File System (WinFS): ancora ritardi

Microsoft Windows File System (WinFS): ancora ritardi

Era stato promesso con Longhorn, poi posticipato al rilascio di Longhirn server...ma al momento Microsoft rimanda a data da destinarsi!

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 14:06 nel canale Programmi
MicrosoftWindows
 
Il rilascio di Microsoft Windows File System (WinFS), un rivoluzionario file system sviluppato dalla multinazionale di Bill Gates, è stato posticipato ulteriormente; in una prima fase Microsoft annuncio WinFS come funzionalità chiave del futuro sistema operativo Longhorn, mentre in tempi più recenti venne annunciato uno slittamento di qualche anno ed in rilascio in contemporanea alla release server di Longhorn.

Qualche giorno fa Bob Muglia (Windows Server Chief) ha ulteriormente frenato ogni entusiasmo, facendo anche un "mea-culpa" in merito alla rivelazione di particolari inesatti che avevano alimentato inutili aspettative nel pubblico.

Le prime release beta di Longhorn dovrebbero devere la luce a metà del 2006, anche se stando alle attuali tempistiche il 2008 dovrebbe essere l'anno in cui la nuova generazione di sistemi operativi sarà disponibile; visti però i continui posticipi ogni data è poco rilevante!

Intanto iniziano a trapelare i dettagli relativi a Longhorn server, pare infatti che il nuovo prodotto Microsoft permetterà un'elevata personalizzazione in fase di installazione consentendo di caricare solo le parti di codice necessarie per gli specifici utilizzi di una macchina.

Il concetto alla base della nuova modalità di installazione verte sulla convinzione che un server "snello, leggero ed ottimizzato" è più semplice da amministrare, inoltre minore è il codice "inutile" presente su una macchina, minori saranno le vulnerabilità del sistema.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

60 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Luca6914 Dicembre 2004, 14:13 #1
Un server "snello" con Windows? Sarebbe ORA!!!
ShadowX8414 Dicembre 2004, 14:17 #2
Domanda forse un pò superficiale:

Com'è possibile che un progetto richieda così tanti anni?..mi rendo conto che sia un progetto molto grande e ambizioso, e del tutto nuovo (o forse no...visto che nel mondo open-source ci sono già dei progetti simili) però mi pare che nonostante tutto la cosa stia andando molto per le lunghe!!

Cosa c'è sotto?

Che cosa rende così difficile l'implementazione di questa tecnologia?

Grazie in anticipo!
corgiov14 Dicembre 2004, 14:37 #3

Scritto con i guanti?

Bella la notizia agguantata! Si tratta di un italiano futuristico.
Dante unificò la lingua; Manzoni scrisse i "Promessi Sposi" e Boneschi inventò l'italianoFS...
DioBrando14 Dicembre 2004, 14:38 #4
Originariamente inviato da Luca69
Un server "snello" con Windows? Sarebbe ORA!!!


il 2003 è già molto snello...ma qui + che la leggerezza è da lodare la maggiore personalizzazione dell'OS, principio alla base di altre piattaforme.

ovvio poi che meno "roba" installo e + leggerò sarà il sistema
UIQ14 Dicembre 2004, 14:44 #5

Longhorn

Non mi risultano queste date: La prima beta dovrebbe arrivare nel 2005, mentre il rilascio definitivo di Longhorn dovrebbe essere entro il 31 Dicembre 2006. Ovviamente parlo di Longhorn versione client.
Wonder14 Dicembre 2004, 14:46 #6
Il concetto alla base della nuova modalità di installazione verte sulla convinzione che un server "snello, leggero ed ottimizzato" è più semplice da amministrare, inoltre minore è il codice "inutile" presente su una macchina, minori saranno le vulnerabilità del sistema.

ALLELUJAAAAAA!!!!! ALLELUJAAAAA!
sirus14 Dicembre 2004, 14:55 #7
beh se non ricordo male il winfs doveva essere basato su un database relazione scritto in SQL e non so quanto possa essere complesso implementare una struttura simile, di per certo la progettazione, partendo dalla realtà di interesse, di un database è cosa delicata e lunga soprattutto per un sistema simile
kalle7814 Dicembre 2004, 15:05 #8
Ho quasi il dubbio che questi ritardi, più che alla programmazione siano dovuti all'assenza di macchine idonee per fare girare queste "innovazioni".

Qualcuno forse ricorda le specifiche suggerite per il PC ideale che dovrà supportare Longhorn?!?!?!

Si tratterà anche di snellimento e ottimizzazione del sistema, ma mi sembra che si parli sempre "relativamente" ad un sistema comunque mostruosamente pesante....
MontorioGD14 Dicembre 2004, 15:13 #9
Rispondo a Shadow:
per me sevono i Pentium 5 o gli AMD128 per far girare un Sis. Op. che richiede 4GB di DDR4 a 2Ghz di frequenza con latenze pari a 1,5-1-1-2... hahahah
No dai... credo sia un problema generazionale di hardware.. aspettano che non esistano piu i 32 bit per implementare un sistema basato solo sui 64... IMHO da niubbo
DioBrando14 Dicembre 2004, 15:19 #10
Originariamente inviato da kalle78
Ho quasi il dubbio che questi ritardi, più che alla programmazione siano dovuti all'assenza di macchine idonee per fare girare queste "innovazioni".

Qualcuno forse ricorda le specifiche suggerite per il PC ideale che dovrà supportare Longhorn?!?!?!

Si tratterà anche di snellimento e ottimizzazione del sistema, ma mi sembra che si parli sempre "relativamente" ad un sistema comunque mostruosamente pesante....


mah io n credo che il ritardo sia adducibile a motivazioni di questo tipo.
Poi IMHo sarebbe il caso di fare delle distinzioni...le richieste esose dal punto di vista HW erano state pubblicate tempo fà ed associate erroneamente alle previsioni di come sarebbe potuto essere il futuro informatico tra qlc anno ( dischi da un tera ecc.), poi come al solito le polemiche esplosero e il thread divenne un guazzabuglio di flames.
La pesantezza potrebbe nascere da due fattori, 1) la costruzione di un SO interamente su base .NET
2) l'utilizzo del desktop 3D ( che cmq mi auguro possa essere disabilitato)

Però guardando le Alpha fino ad ora rilasciate penso di poter dire che non sia "malaccio" dal punto di vista dell'utilizzo delle risorse.
E dato che con l'affinamento del codice le cose non possono che migliorare, penso si possa essere ottimisti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^