Better Portable Graphics (BPG) contro JPEG

Better Portable Graphics (BPG) contro JPEG

Qualità superiore e dimensioni contenute sono i principali vantaggi del formato BPG confrontati con il JPEG

di pubblicata il , alle 16:31 nel canale Programmi
 

C'è un nuovo formato di immagine che promette interessanti sviluppi e in linea di principio potrebbe arrivare a soppiantare l'ormai diffusissimo JPEG utilizzato da oltre 20 anni. La novità si chiama Better Portable Graphics (BPG) ed è stata presentata da Fabrice Bellard, la mente che in passato ha ideato progetti del livello di FFMPEG e QEMU.

BPG è un formato basato sul codec video H.265 che fa riferimento al progetto opensource x265. Questo codec è in grado di offrire un rendering a 14bit per canale colore a cui si aggiunge un ulteriore canale alpha e l'eventuale opzione lossless per risultati di massima qualità. A titolo di esempio segnaliamo che l'attuale e diffuso JPEG offre una profondità di 8 bit per canale, quindi BPG promette di sfruttare al meglio le caratteristiche di gamma dinamica delle recenti fotocamere.

A questo indirizzo sono disponibili svariati esempi nei quali immagini salvate in formato JPG e BPG vengono messe a confronto. Per un giudizio obiettivo è necessario tener presente le dimensioni in Byte del file di immagini e correlare poi tale elemento con le caratteristiche visive offerte da BPG.

A sinistra immagine .JPG mentre a destra la medesima immagine in BPG

JPEG per taluni utenti è letteralmente sinonimo di immagine: sul web è diffusissimo, fotocamere e smartphone lo utilizzano quale formato di riferimento e pressoché ogni software di visualizzazione è in grado di interpretare correttamente il formato. Ci sono però situazioni nelle quali il JPG mostra qualche limite, in particolare nel momento in cui al crescere della risoluzione del display utilizzato si desidera poter disporre di una qualità d'immagine superiore.

È proprio in questo ambito che BPG può fare la differenza anche se al momento attuale è poco verosimile che questo nuovo formato possa in tempi brevi soppiantare il JPG. Si consideri solo il primo - e già significativo ostacolo: nessun dispositivo o software al momento attuale offre supporto a BPG in modo nativo. Il progetto è comunque interessante e i risultati visualizzabili in questa gallery aiutano a comprendere la portata delle possibili evoluzioni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7715 Dicembre 2014, 16:42 #1
Il problema della diffusione e del supporto nativo è fondamentale e determina il successo o il declino del formato..

Basti guardare il formato MP3 che nonostante sia obsoleto e ci sia miolto di meglio in termini di qualità resata ancora largamente utilizzato.
cignox115 Dicembre 2014, 17:01 #2
La diffusione non mi pare un problema in sé: ci sono pochi attori tutto sommato che se che se adottassero questo nuovo formato darebbero una enorme spinta alla diffusione: se FF e Chrome lo supportassero, molto presto lo farebbero anche i software di grafica. Piano piano qualche produttore di fotocamere proporrebbe una opzione per selezionare il formato delle immagini, e infine diventerebbe abbastanza diffuso che con effetto a cascata lo adotterebbero tutti.

Il punto é: ne vale la pena? Non é il primo potenziale sostituto di jpg a fare la sua comparsa. Integrarne il supporto nel browser, se l'inventore mette a disposizione una libreria per la gestione del file, é semplicissimo. Ma se il formato non risulta davvero convincente all'atto pratico...
frankie15 Dicembre 2014, 17:09 #3
Se per questo nella storia ci sono stati in ordine:
Jpeg2000
JpegXR
WebP
ed ora aggiungiamo
BPG

ma il jpg resta il più usato.
AGENT4715 Dicembre 2014, 17:18 #4
Nuovi formati.. ma dobbiamo stare a vedere quando diventeranno supportati come standard!
izzyfor15 Dicembre 2014, 17:29 #5
Che senso ha mettere un'immagine jpeg per mostrare la differenza tra un immagine bpg e appunto jpeg? Voglio dire, se l'immagine è jpeg, avrà perso no la qualità del bpg, quando convertita?
Un po' come cercare di vedere la differenza tra lcd e oled su youtube, usando uno schermo lcd per giunta...
3.2 ghz15 Dicembre 2014, 17:31 #6
il problema del formato rimarrà sempre; non siamo noi che vogliamo o no un formato, ma le case produttrici di software e hardware.
Se loro vogliono investire/usare e spingere il BPG ce lo ritroveremo in men che si dica a casa, se no, rimane l'utilizzo da pc a pc per i pochi che lo conoscono ( )

poi c'e da considerare le varie caratteristiche del formato: profondità in bit, quantità di colori disponibili, la possibilità di fare la trasparenza dell'immagine, la velocità di compressione, memoria occupata ecc ecc.

IMHO rimarrà un'altro formato da aggiungere agli altri.

p.s.: come faccio a vedere la qualità del formato .BPG se l'immagine di comparazione è in .JPG?
Wikkle15 Dicembre 2014, 17:31 #7
Era ora, il jpg fa schifo.
Questo ha un ottima qualità, paragonabile al png, che però pesa troppo.

Speriamo. Imho è Adobe che decide, purtroppo.

PS: Demon sempre velocissimo...
AGENT4715 Dicembre 2014, 17:32 #8
Originariamente inviato da: izzyfor
Che senso ha mettere un'immagine jpeg per mostrare la differenza tra un immagine bpg e appunto jpeg? Voglio dire, se l'immagine è jpeg, avrà perso no la qualità del bpg, quando convertita?
Un po' come cercare di vedere la differenza tra lcd e oled su youtube, usando uno schermo lcd per giunta...


Quoto... quello è assurdo!
CrapaDiLegno15 Dicembre 2014, 17:47 #9
@izzyfor

Capito ora cosa intendevi. Effettivamente si perde molto della questione profondità di colore (anche se quell'immagine non avrebbe mostrato molta differenza), ma si apprezza comunque molto la questione risoluzione e rumore.

In verità anche il JPEG2000 è in grado di fare molto meglio del JPEG base (offrendo anche lui alpha e loseless), che diciamocelo ha un po' fatto il suo tempo sopratutto con gli schermi di oggi in grado di offrire gamme dinamiche (o meglio, risoluzioni del colore) superiori a quelle possibili dal JPEG.
Il problema come detto è la questione diffusione del formato.
Oltre ai PC dove basta installare un progrmma che lo usa o un plug-in, i dispositivi che devono supportare questi nuovi formati sono le fotocamere in primis e i visualizzatori come i lettori per casa.
Le fotocamere sfornano JPEG per avere a disposzione un file pronto all'uso che è visibile da tutti senza problemi. Non avrebbe senso per esempio sfornare un JPEG2000, dato che la sua maggiore qualità non è visibile se non su PC con programmi particolari. Bisogna quindi che le case che creano i contenuti e quelle che creano i dispositivi di riproduzione si mettano d'accordo per trovare un nuovo formato.
Se royalty free ancora meglio.
Certo che in un mercato dove si guarda i megapixel è difficile che il cliente premi colui che usa uno standard nuovo per differenziarsi. E ricordiamolo, supportare uno standard nuovo richiede di inserire il supporto HW nel processore della macchina fotografica (o anche dispositivo di riproduzione), e non costa poco.
Tanto vale per la casa costruttrice investire in un nuovo sensore più denso o risparmiare per abbassare il prezzo del dispositivo per essere maggiormente competitivo con la paccottiglia coreana/cinese di turno.
gnicK7915 Dicembre 2014, 19:29 #10
Originariamente inviato da: izzyfor
Che senso ha mettere un'immagine jpeg per mostrare la differenza tra un immagine bpg e appunto jpeg? Voglio dire, se l'immagine è jpeg, avrà perso no la qualità del bpg, quando convertita?
Un po' come cercare di vedere la differenza tra lcd e oled su youtube, usando uno schermo lcd per giunta...


Originariamente inviato da: AGENT47
Quoto... quello è assurdo!


... per almeno 2 motivi:

1: non sappiamo se il jpeg che li contiene entrambi sia stato sottoposto a reale compressione lossy; il fattore di compressione potrebbe essere stato impostato a 1:1. Fare un jpeg compresso di un jpeg+FormatoX, già di per sè di pochi KB, avrebbe poco senso e servirebbe solo a peggiorare ulteriormente l'immagine finale.

2: nel caso sia un jpeg compresso, le differenze, anche se non integralmente, si vedrebbero lo stesso, più o meno. Penso che il raffronto voglia essere perlopiù indicativo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^