One Laptop Per Child: il laptop XO abbandona AMD e passa a VIA

One Laptop Per Child: il laptop XO abbandona AMD e passa a VIA

Cambio di hardware per il portatile XO del progetto One Laptop Per Child, a causa del mancato sviluppo delle soluzioni AMD Geode

di pubblicata il , alle 08:33 nel canale Portatili
AMD
 

Nato per mettere a disposizione un PC anche per le popolazioni meno agiate, il consorzio no profit One Laptop Per Child conta ormai milioni di dispositivi consegnati in diverse aree geografiche. Il modello di laptop, che va sotto il nome di XO, vanta differenti configurazioni hardware adattabili alle differenti situazioni, pur avendo cambiato le proprie caratteristiche più volte nella sua storia.

Un divenire che non si è ancora fermato, come testimoniano le recenti notizie che parlano di abbandono della piattaforma AMD con processore Geode in favore di soluzioni di casa VIA, che fornirà chispet e processore della famiglia C7-M. Il passaggio da AMD a qualsiasi altra cosa è obbligato, poiché non è nelle intenzioni del produttore americano proseguire con lo sviluppo di Geode. Il consorzio OLPC ha dunque trovato in VIA un nuovo partner per continuare il cammino di XO, grazie alla quale darà vita ad un modello XO di generazione 1.5, per distinguerla dalla 1 equipaggiata con hardware AMD.

Il nuovo XO 1.5 verrà consegnato con quantitativi di memoria DDR2 SDRAM compresi fra 256MB e 1GB, storage principale NAND Flash da 1GB a 4GB con l'opzione degli 8GB. Per quanto riguarda i processori VIA, affiancati al nuovo chipset VX855, si avranno a disposizione frequenze operative comprese fra 400MHz e 1GHz, con un consumo massimo rispettivamente di 1.5W e 5W.

I nuovi XO 1.5 verranno consegnati in volumi a novembre di quest'anno, anche se è cosa nota che nel futuro assisteremo ad un'altra migrazione di piattaforma. XO di generazione 2.0 farà infatti affidamento su piattaforme ARM, abbandonando così il mondo x86; in ogni caso stiamo parlando del 2011 stando a ZDNet, motivo per cui avremo modo di parlarne fra un po' di tempo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bluknigth21 Aprile 2009, 08:39 #1
Diciamo che AMD ha abbandonato loro...

Probabileente ha fatto 2 conti e ha deciso di non investire in un mercato di grandi numeri ma poco redditizzio.

E la stessa cosa lo fa ignorando i Netbook, croce e delizia di Intel. Perchè di Atom Intel ne vende un sacco, guadagna fasce di mercato ma riduce gli utili in maniera spaventosa...
gnek21 Aprile 2009, 08:54 #2
a me piace che cambino piattaforma velocemente. saranno meno esposti ai capricci dei produttori e magari strapperanno prezzi migliori
SuperSandro21 Aprile 2009, 09:15 #3
Originariamente inviato da: Bluknigth
1) Probabileente ha fatto 2 conti e ha deciso di non investire in un mercato di grandi numeri ma poco redditizzio.

2a) ...Perchè di Atom Intel ne vende un sacco, guadagna fasce di mercato...
2b) ...ma riduce gli utili in maniera spaventosa...


1-2a-2b) Se così fosse, AMD sarebbe miope: non bisogna guardare al guadagno immediato, ma alle prospettive future. Forse Intel per ora guadagna poco, ma nel futuro, quando i progressi le permetteranno di produrre in volumi a basso costo, approfitterà del successo prodotto dal nome Atom recuperando i mancati profitti.
A patto che sia capace di restare sempre sulla cresta dell'onda, ovvio.
demon7721 Aprile 2009, 09:25 #4
Vabbeh ormai possono chiamarlo progetto "un catorcio per bambino"!!
Già il pc era risicato ma adesso col C7-M direi che praticamente non serve a nulla..
Bluknigth21 Aprile 2009, 09:33 #5
Il problema è che AMD è una società indebitata con i bilanci degli ultimi anni non proprio fiorenti.
E ha bisogno di far cassa. Per questo dico che sta abbandonando tutti i mercati che al momento non sono renumerativi.

Gli Atom purtroppo hanno invaso si una parte di mercato che prima non esisteva, ma anche il mercato dei pc entry level. E lo ha fatto in maniera pesante.

Yokoshima21 Aprile 2009, 09:39 #6
L'hardware è interessante ma purtroppo il progetto è lentamente e inesorabilmente naufragato.
L'unica cosa che si potrebbe salvare è l'interfaccia, doveva essere un interso sistema operativo linux based, ma poi pare passino a windows xp.
Non so, mi sembra che una buona idea stia finendo affossata da leggi di mercato/economiche.
Mercuri021 Aprile 2009, 09:41 #7
Originariamente inviato da: SuperSandro
1-2a-2b) Se così fosse, AMD sarebbe miope

La notizia che AMD avesse annunciato la fine dello sviluppo degli Geode è di qualche mese fa, e questa del progetto OLPC è la conseguenza.

Forse l'architettura di Geode non era sufficiente a competere con Atom, che comunque uscirà presto dal mondo dei pc (c'è entrato per sbaglio, e i produttori lo butteranno fuori a calci), sostituito dai processori "consumer ULV".

AMD ha già proposto una soluzione in questo campo (quella sull'HP dv2).
Inoltre sulla sua roadmap c'era il core "Bobcat" a 32 nm, specifico per questo settore, anche se non so se è stato cancellato.

Imo AMD non ha bisogno adesso di seguire Atom sui MID e smartphone, perché mentre Atom serve ad lntel per espandere il suo mercato da qualche parte, AMD ha ancora un'infinità di spazio da doversi ritagliare nel mondo dei PC.
capitan_crasy21 Aprile 2009, 13:03 #8
Per chi non lo sapesse AMD Geode è una CPU che deriva dal K7...
AMD ha semplicemente chiuso il ciclo di vita di quest'architettura a 130nm...
Luca6921 Aprile 2009, 13:14 #9
La piattaforma VIA non é male ma non é stata pensata per essere "economica" ma robusta!
Mi sa che questo va un po' a cozzare con il laptop XO
+Benito+21 Aprile 2009, 13:41 #10
Ancora con il C7-M????? Cos'è che è fuori quella cpu? 4 anni? Mi chiedo come faccia ad avere mercato con i prezzi di atom. Le prestazioni sono lì e consuma anche di più.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^