NVIDIA Tegra 3: debutto a breve, nuovi SoC nel futuro

NVIDIA Tegra 3: debutto a breve, nuovi SoC nel futuro

NVIDIA crede molto nelle proprie soluzioni della famiglia Tegra; il debutto sul mercato del primo tablet Asus basato su Kal-El, Tegra 3, è ormai questione di pochi giorni

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:31 nel canale Portatili
NVIDIAASUSTegra
 

La scorsa settimana Asus ha mostrato per la prima volta, in occasione dell'evento All Things Digital tenuto a Hong Kong, la propria prossima generazione di tablet basato su sistema operativo Android. Ci riferiamo alla soluzione Eee Pad Transformer Prime, nota in precedenza come Transformer 2.

Questo tablet verrà inizialmente commercializzato con sistema operativo Android 3.2, passando alla release 4.0 entro la fine del 2011. Questo modello implementa un design unico, con una docking station dotata di tastiera che può venir collegata al corpo tablet così da estenderne le funzionalità, mettere a disposizione un maggior numero di porte di connessione e aumentarne l'autonomia quando utilizzato con alimentazione a batteria.

In occasione dell'evento sopra indicato Jen-Hsun Huang, CEO di NVIDIA, ha fornito alcune indicazioni sulla roadmap NVIDIA per le prossime generazioni di architetture Tegra per sistemi tablet. Kal-El è quella più vicina a noi, alla base proprio dell'Eee Pad Transformer Prime di Asus: si tratta di un chip quad core basato su architettura Cortex A9, con un quinto core a basso consumo che interviene in tutti quegli scenari d'uso nei quali la potenza di elaborazione richiesta sia ridotta e si voglia massimizzare l'autonomia di funzionamento.

A seguire nel 2012 troveremo Wayne, chip con 4 oppure 8 core basato su architettura Cortex A15. Per il 2013 la roadmap prevede la soluzione Logan, con design che al momento attuale non è ancora nota; dinamica simile anche per Stark, soluzione Tegra attesa in commercio nel corso del 2014.

Il successo delle soluzioni Tegra, secondo NVIDIA, passerà necessariamente attraverso proposte tablet e smartphone ma molto è atteso con il debutto del sistema operativo Windows 8. Con questo prodotto Microsoft, del resto, si auspica una ancor più netta convergenza tra le differenti tipologie di proposte mobile e i tradizionali PC, avendo a disposizione un'interfaccia e degli scenari d'utilizzo che sono per quanto possibile condivisi tra tutti i dispositivi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bleachfan7024 Ottobre 2011, 10:46 #1
A seguire nel 2012 troveremo Wayne, chip con 4 oppure 8 core basato su architettura Cortex A15


Si ma i consumi??? Sicuri di aver bisogno di un Tablet con 4 o 8 core?
CrapaDiLegno24 Ottobre 2011, 10:53 #2
Ma non esistono solo i Tablet! Ci sono i netbook e la possibilità di fare altri dispositivi come lettori da sala o mid o player quando la potenza raggiunge una certa potenza. Se questi cosi invece di 1 W ne consumeranno 2 non farà differenza per questi dispositivi. Per il resto oggi si usano ancora i core Coretx-A8 a 800Mhz, ma vogliamo progredire o rimanere sempre nella stessa zuppa?
L'unico modo per fare uscire ARM dal mondo mobile farli più potenti anche a discapito della efficienza energetica. Altrimenti tra 20 anni saremmo ancora qui con un proc classe Atom che non riesce a far girare un video HD ma che consuma 10 volte tanto.
Senza contare che per certi prodotti come i tablet, lo schermo da il suo bel contributo ai consumi.
Phoenix Fire24 Ottobre 2011, 11:03 #3
se leggevi come era fatto kal el, non ti porresti questa domanda
Esso ha un core in più che non consuma praticamente nulla e che viene usato per tutto quello che non ha bisogno di potenza, per esempio su un tablet, mentre scrivi un documento word, hai solo questo core attivo, poi se hai bisogno di potenza si attivano i veri core del SOC, e anche loro possono essere attivati in numero variabile.
Non vedo quindi perchè preoccuparsi dei consumi
utentenonvalido24 Ottobre 2011, 11:18 #4
Io spero che con l'uscita di Windows 8 si decideranno a tirare fuori un bel "tablet" da 32" Full HD. Tutte le attuali proposte Smart TV e Internet TV presenti sul mercato le ritengo semplicemente scandalose!!!
lroby24 Ottobre 2011, 11:18 #5

Consumi?

Anzi, proprio grazie all'adozione di questo tipo di soluzione, il tablet avrà un'autonomia con la sola batteria di serie di ben 14 ore anzichè le 9 della prima versione del Transformer, e con la seconda batteria (presente all'interno della docking station/tastiera) l'autonomia supererà tranquillamente le 20 ore (dovrebbero essere sulle 22)..
Ogni nuova cpu e architettura porta sempre nuovi benefici negli apparecchi dove ridurre il consumo energetico è FONDAMENTALE!
leddlazarus24 Ottobre 2011, 11:54 #6
quando leggo queste cose mi viene sempre da ridere...

nascono i tablet con consumi ridotti e autonomie elevate per carichi di lavoro adatti alla CPU e cioè leggere la mail, navigare su internet, guardarsi un filmatino.

poi si vuole fare cose per cui non sono stati pensati (rendering tipo pixar)
si capisce che la potenza elaborativa è ridicola.
allora ecco i dual i quad core e addirittura octa-core.

stessa cosa per i telefonini.

mah! mi spiace ma proprio non capisco.
manowar8424 Ottobre 2011, 13:37 #7
Originariamente inviato da: leddlazarus
quando leggo queste cose mi viene sempre da ridere...

nascono i tablet con consumi ridotti e autonomie elevate per carichi di lavoro adatti alla CPU e cioè leggere la mail, navigare su internet, guardarsi un filmatino.

poi si vuole fare cose per cui non sono stati pensati (rendering tipo pixar)
si capisce che la potenza elaborativa è ridicola.
allora ecco i dual i quad core e addirittura octa-core.

stessa cosa per i telefonini.

mah! mi spiace ma proprio non capisco.


perchè basterebbe informarsi o semplicemente leggere un secondo l'articolo:
Kal-El è quella più vicina a noi, alla base proprio dell'Eee Pad Transformer Prime di Asus: si tratta di un chip quad core basato su architettura Cortex A9, con un quinto core a basso consumo che interviene in tutti quegli scenari d'uso nei quali la potenza di elaborazione richiesta sia ridotta e si voglia massimizzare l'autonomia di funzionamento.


quindi è molto probabile che nell'uso quotidiano la batteria duri di più, sicuramente non meno
Sevenday24 Ottobre 2011, 13:38 #8
Originariamente inviato da: leddlazarus
quando leggo queste cose mi viene sempre da ridere...

nascono i tablet con consumi ridotti e autonomie elevate per carichi di lavoro adatti alla CPU e cioè leggere la mail, navigare su internet, guardarsi un filmatino.

poi si vuole fare cose per cui non sono stati pensati (rendering tipo pixar)
si capisce che la potenza elaborativa è ridicola.
allora ecco i dual i quad core e addirittura octa-core.

stessa cosa per i telefonini.

mah! mi spiace ma proprio non capisco.


Chi acquista un tablet per queste cose, ha semplicemente sbagliato prodotto "per ora".
Potenze ridicole; ma che per il 90% delle persone basta ed avanza...
Se consideri che il mercato PC è in picchiata...

Qui ci sono i "fanatici", fuori persone che manco conoscono il significato di SSD...figuriamoci la differenza tra un i3/i5/i7...ah si, vanno in ordine crescente quindi un i7 è più potente di un i3; ma cosa c'è dentro non lo sanno...
leddlazarus24 Ottobre 2011, 13:53 #9
Originariamente inviato da: manowar84
perchè basterebbe informarsi o semplicemente leggere un secondo l'articolo:


quindi è molto probabile che nell'uso quotidiano la batteria duri di più, sicuramente non meno


forse non hai capito il senso del mio commento.

per me un tablet deve essere giustamente penalizzato come potenza.

un tablet deve avere la potenza necessaria per compiere quelle 4 cose di tutti i giorni.

esagerando un dual va bene, ma un quad o un octa-core imho c'entra come i cavoli a merenda.

se ho bisogno di una macchina potente non devo pretendere di trovarla in un tablet.

se si guarda la produzione si capisce che il produttore, basta vendere, asseconda tutti i capricci dell'utente.

va a finire che con un octa-core visto che c'è potenza fanno un tablet da 12 o + pollici. bello andare in giro con una teglia da pizza in mano.
manowar8424 Ottobre 2011, 13:54 #10
Originariamente inviato da: leddlazarus
forse non hai capito il senso del mio commento.

per me un tablet deve essere giustamente penalizzato come potenza.

un tablet deve avere la potenza necessaria per compiere quelle 4 cose di tutti i giorni.

esagerando un dual va bene, ma un quad o un octa-core imho c'entra come i cavoli a merenda.

se ho bisogno di una macchina potente non devo pretendere di trovarla in un tablet.

se si guarda la produzione si capisce che il produttore, basta vendere, asseconda tutti i capricci dell'utente.

va a finire che con un octa-core visto che c'è potenza fanno un tablet da 12 o + pollici. bello andare in giro con una teglia da pizza in mano.


dai ma con un tablet non ci fai granchè anche con un quad

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^