Cornici sempre più sottili per i notebook MSI destinati a gamers e creators

Cornici sempre più sottili per i notebook MSI destinati a gamers e creators

Con le nuove serie di prodotti con schermi a 15,6 e 17,3 pollici di diagonale MSI offre ai videogiocatori e a chi si diletta con grafica professionale una gamma di soluzioni potenti e flessibili, basate su CPU Intel Core di nona generazione e su schede video NVIDIA

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Portatili
MSIIntelCoreNVIDIAGeForce
 

Da anni il Computex è sede di annunci di numerose novità nelle famiglie di soluzioni notebook; a questa tradizione non poteva mancare la taiwanese MSI, che nell'edizione 2019 ha annunciato novità legate alla gamma gaming come a quella dei prodotti Prestige rivolti ai creator.

GE65 Raider e GT76 Titan sono le due proposte più interessanti per i videogiocatori, con le quali MSI ha ridotto sensibilmente lo spessore della cornice continuando a mantenere il contenuto tecnologico su valori molto elevati. Troviamo infatti in questi modelli processori Intel Core di nona generazione e schede video della famiglia GeForce RTX di NVIDIA. Per il modello GT76 Titan lo schermo da 17,3 pollici di diagonale è pilotato da una GPU GeFirce RTX 2080, con risoluzione Full HD o 4K a seconda della configurazione. Per GE65 Raider il pannello da 15,6 pollici di diagonale ha risoluzione di 1920x1080 pixel con frequenza di refresh che si spinga sino a 240 Hz quale massimo.

Per la famiglia Prestige troviamo modelli che si differenziano da quelli gaming non solo per l'aspetto estetico ma anche per la scelta di componenti interni; MSI implementa inoltre alcune soluzioni software specifiche che ottimizzano il funzionamento delle applicazioni tipiche del mondo dei creators. Per questa gamma MSI propone nel mercato italiano declinazioni a 15,6 pollici e 17,3 pollici di diagonale, entrambi con cornici molto sottili e una dotazione hardware basata su CPU Intel Core i7 di nona generazione e scheda video NVIDIA GeForce RTX 2060.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^