Enermax, alimentatore Galaxy da 1000W in arrivo

Enermax, alimentatore Galaxy da 1000W in arrivo

Enermax presenta ufficialmente in Italia la nuova famiglia Galaxy, alimentatori da 850W e 1000W contraddistinti da ottime soluzioni tecniche, destinato al mercato degli assemblatori e dei "modders"

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 15:00 nel canale Periferiche
EnermaxGalaxySamsung
 

Enermax, una delle aziende di riferimento per quanto riguarda gli alimentatori di qualità per PC (ma non solo), ha scelto Milano per la presentazione stampa del nuovo alimentatore Galaxy, fiore all'occhiello della produzione più recente.

E' nel lontano 1990 che Enermax muove i primi passi nel mondo dell'informatica, facendo registrare una crescita costante nel tempo fino a raggiungere la fama di cui gode ai giorni nostri, soprattutto in ambito internazionale: ben il 97% della produzione è infatti destinata all'esportazione. Di questa larghissima fetta, ben il 50% della produzione è destinata all'Europa, il 30% alle Americhe ed il restante in Asia; essere apprezzati al di fuori dei confini nazionali è sicuramente motivo di ognoglio per Enermax, che vanta inoltre un altro risultato interessante.

Enermax, rimanendo nel campo degli alimentatori, risulta essere incontrastata leader del settore DIY, Do It Yourself, ovvero la prima scelta degli appassionati che decidono di assemblarsi da sé il proprio computer.

E' proprio a questo pubblico di appassionati che Enermax pensa di rivolgersi, presentando ufficialmente l'alimentatore Galaxy, disponibile in versione da 850W e 1000W, contraddistinto da diverse caratteristiche molto interessanti. La presentazione sul mercato italiano è imminente e ad un prezzo ancora non comunicato.

La richiesta energetica di un sistema completo di recente concezione è salita a livelli decisamente elevati, creando di fatto l'esigenza di alimentatori adatti ad affrontare con un certo margine di sicurezza una adeguata alimentazione delle periferiche. La risposta di Enermax a questa domanda del mercato prende il nome di Galaxy. Enermax ha voluto dimostrare la bontà del proprio prodotto, mostrandolo all'opera: sono ben 4 i sistemi completi alimentati contermporaneamente dal nuovo nato, nei quali non mancano soluzioni SLI e Crossfire.

Una prova di forza dunque, voluta da Enermax per mettere in mostra le capacità del Galaxy, dotato però di altre interessanti caratteristiche. Fra queste la compatibilità con sistemi a 4 processori e ovviamente con sistemi che necessitano di un gran numero di periferiche. Di seguito alcune specifiche del Galaxy direttamente riportate sulla tabella del modello da 850W.

Fra le principali caratteristiche troviamo la soluzione già notata sul modello Liberty (ed anche su altri della concorrenza) di dividere i cavi di alimentazione in uscita in nativi e mobili. Oltre ad avere un "mazzo" di cavi che escono direttamente dall'alimentatore quindi, si mettono a disposizione dell'utente anche alcuni connettori con relativi cavi, al fine di utilizzarli se e quando ve ne sarà la necessità. Per semplicifare le cose Enermax ha optato per una colorazione differente per quanto riguarda i connettori destinati ad alimentare le schede video.

Fra le caratteristiche principali si segnala un doppio sistema di segnalazione di anomalie nel funzionamento dell'unità, grazie a messaggi visivi ed acustici. In base alla combinazione di questi due elementi sarà possibile risalire all'origine del problema ed intervenire. E' stata mostrata un'anomalia simulata bloccando una delle due ventole di raffreddamento dell'unità (una da 13,5 cm e l'altra da 8 cm); attraverso una legenda si è potuto capire già a priori quale fosse la natura dell'inconveniente, e provvedere a risolverlo. L'alimentatore ha poi ripreso a funzionare e a garantire la corretta alimentazione dei 4 sistemi collegati.

Altra caratteristica molto importante risulta essere la compatibilità con lo standard 2007 SSI EPS12V PSU. Questa importante certificazione, obbligatoria a partire dal 2007, ha di fatto ritardato la presentazione ufficiale del Galaxy fino a questi giorni, permettendo però ad Enermax di presentare un prodotto che non necessiterà di modifiche a breve termine, cosa che invece dovrà essere fatta da altre aziende concorrenti che presentano in listino prodotti simili ma non ancora conformi.

Fra le caratteristiche dichiarate spicca inoltre un'efficienza dell'85%, come i migliori alimentatori realizzati di recente, ed un peso di ben 3,7 Kg, oltre ad un funzionamenteo continuativo 24/7 alla temperatura di 50°C. La componentistica utilizzata, a detta di Enermax, risulta essere molto più curata e sovradimensionata rispetto a quella della concorrenza diretta (ogni riferimento al modello Tagan TurboJet 1100W è fortemente voluto da Enermax).

La conferenza è stata anche l'occasione per ricordare i successi della tecnologia "Enlobal bearing", un sistema che mediante il fenomeno della levitazione magnetica permette di ottenere delle ventole ad elica rimovibile, utile per risolvere i problemi di accumulo di polvere. Chiudono la rassegna alcuni case e box per dischi rigidi esterni; per approfondimenti su questi articoli consigliamo di visitare il sito ufficiale di Enermax in lingua italiana.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

91 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Dias03 Luglio 2006, 15:02 #1
Enel ringrazia...
not real03 Luglio 2006, 15:11 #2
classico commento inutile buttato li tanto per dire quelcosa
Dreadnought03 Luglio 2006, 15:15 #3
+ che altro molta gente non capisce che un pc consuma quanto consumano le sue componenti interne, non certo quanto c'è scritto sull'alimentatore
Athlon 64 3000+03 Luglio 2006, 15:18 #4
questi alimentatore secondo me sono anche fatti per le future gpu dx 10 del quale si dice saranno molto più complesse anche di R580 e consumeranno dai 130 ai 300W e saranno consigliati degli alimentatori del genere per uno che assemblerà dei pc molto potenti e magari con 3 schede in crossfire o SLI.
icoborg03 Luglio 2006, 15:18 #5
Originariamente inviato da: Dias
Enel ringrazia...


se il mio pc consuma 70w anche mettendo un ali da 1000w continua a consumare 70watt.
Arshes03 Luglio 2006, 15:20 #6
Il fatto che riesca a gestire 4 pc con quelle caratteristiche mi fa pensare a che cavolo serve su un pc solo....o no????
Ok per un server multiprocessore con hd in raid, schede etc etc..ma su un pc home anche performante che sia lo vedo ancora inutile..
MiKeLezZ03 Luglio 2006, 15:22 #7
Efficienza dell'85%.. sì, ma con quale carico?
Perchè se tanto mi da tanto la raggiunge con 600W, per poi scendere sia aumentando il carico sia diminuendolo.
E allora...
zani8303 Luglio 2006, 15:23 #8

domanda

ma se alimento con questo mostro un pc che consuma poco (tipo AMD EE, scheda video fanless....un solo HD e una sola unità ottica)....so che è stupido....però, l'alimentatore consuma comunque tutto il kw o consuma soltanto la quantità effettivamente richiesta dall'utilizzatore?
oppure più probabilmente una quantità intermedia fra queste due?
Arshes03 Luglio 2006, 15:24 #9
Originariamente inviato da: Athlon 64 3000+
questi alimentatore secondo me sono anche fatti per le future gpu dx 10 del quale si dice saranno molto più complesse anche di R580 e consumeranno dai 130 ai 300W e saranno consigliati degli alimentatori del genere per uno che assemblerà dei pc molto potenti e magari con 3 schede in crossfire o SLI.


Se fosse veramente così dovè il progresso? Le cpu + vanno avanti e piu' sono performanti e meno consumano...gli hd non migliorano, le periferiche so sempre quelle, le schede video + sono potenti + consumano...fatto sta che un pc consuma sempre quello...
HyperText03 Luglio 2006, 15:31 #10
Non è assolutamente vero che un PC consuma basandosi solo sui suoi componenti e non anche sull'alimentatore...
In giro ci sono test (non ricordo i link) che dimostrano che è meglio avere alimentatori meno potenti possibili.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^