Creative, brevetto "Zen Patent" approvato

Creative, brevetto Zen Patent approvato

Creative ottiene il brevetto per la navigazione contestuale nei lettori multimediali

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 15:29 nel canale Multimedia
Creative
 

Creative annuncia l'approvazione da parte degli organi competenti USA del brevetto numero 6.928.433, denominato “Zen Patent”. Di cosa si tratta? Altro non è che l’invenzione dell’interfaccia software dei lettori MP3, applicata ai lettori Creative Zen, Nomad e Jukebox e ad alcuni prodotti concorrenti quali l’iPod di Apple e l’iPod mini. “Zen Patent” riguarda l’interfaccia che permette agli utenti di navigare in modo efficiente ed intuitivo nel selezionare i brani musicali. Creative ha richiesto il cosiddetto “Zen Patent” in data 5 gennaio 2001, ottenendo la registrazione ufficiale lo scorso 9 agosto.

L’interfaccia software dei lettori MP3 sviluppata da Creative permette di selezionare le tracce musicali da tre o più schermi successivi ordinati in modo gerarchico sul display. Un esempio potrebbe essere la sequenza di schermate che mostrano le liste di artisti, album o brani. Selezionando un artista il lettore ne visualizza tutti gli album, selezionando uno degli album il lettore mostra le diverse canzoni in esso contenute. Tutto ciò a cui siamo abituati oggi, insomma.

“L’interfaccia utente riconosciuta dal brevetto “Zen Patent” è stata inventata dal centro ricerca e sviluppo Creative Advanced Technology Center in California”, ha dichiarato Sim Wong Hoo, chairman e CEO di Creative. “Il primo lettore MP3 ad utilizzare l’interfaccia è stato Creative Nomad Jukebox che, presentato sul mercato USA nel settembre del 2000, è stato il prodotto più venduto nella categoria dei lettori digitali nel novembre dello stesso anno, come confermato dai dati di PC Data. Già a gennaio 2001 avevamo annunciato la vendita di 100.000 Nomad Jukebox. Il lettore iPod di Apple è stato annunciato nell’ottobre del 2001, 13 mesi dopo la commercializzazione del lettore Nomad Jukebox.”

“Sono molto soddisfatto del riconoscimento “Zen Patent” ottenuto, che ci aiuta a salvaguardare la nostra invenzione e riconosce l’innovazione apportata da Creative in ambito MP3”, ha continuato Sim Wong Hoo. “Grazie al considerevole investimento di tempo e all’impegno dei nostri ingegneri occupati nella ricerca e sviluppo, abbiamo creato la modalità che permette agli utenti di navigare in modo efficiente ed immediato selezionando le tracce dall’ampia scelta disponibile. Prima dell’invenzione non esisteva un modo per gestire semplicemente ed intuitivamente i numerosissimi brani memorizzati dai lettori.”

“La stampa ha recentemente ripreso la notizia del brevetto non riconosciuto ad Apple (denominato Pub. No. U.S. 2004/0055446) per l’interfaccia software dei lettori MP3. La richiesta di Apple è stata archiviata in data 28 ottobre 2002. Un’istanza provvisoria simile è stata schedata da Apple il 30 Luglio 2002, 18 mesi dopo l’archiviazione del brevetto “Zen Patent” e oltre venti mesi dopo che il lettore NOMAD Jukebox, basato sulla medesima interfaccia, era presente sul mercato”, ha aggiunto Sim Wong Hoo.

“Continuiamo ad investire nell’innovazione dei lettori digitali con l’introduzione di Zen Vision, che oltre alla musica in formato MP3 e alle funzioni per la visualizzazione delle immagini, offre una qualità superiore nella riproduzione di video. Zen Vision, così come Creative Zen Micro Photo e molti altri prodotti, utilizzerà l’interfaccia salvaguardata da “Zen Patent”.” ha sottolineato Sim Wong Hoo.

All'atto pratico dunque Creative, grazie alle mosse di quasi 5 anni fa, potrebbe sulla carta chiedere una royalty a chi utilizza il tipo di navigazione menzionato. Di fatto non sappiamo se ciò avverrà (vorrebbe dire chiedere soldi a TUTTI i produttori di lettori multimediali, non solo ad Apple). Più una questione di principio, insomma, sempre secondo il nostro modesto parere. Vedremo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

53 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
punix01 Settembre 2005, 15:44 #1

Itunes

..a parer mio il SW di Apple Itunes e' eccezionale!!! E' anche l'elemento differenziante che rende Ipod migliori di altri (ad un prezzo piu' alto pero'...)
Soul_to_Soul01 Settembre 2005, 15:46 #2
Innumerevoli perplessità.
Il brevetto delle opere dell'ingegno è cosa nobile, e di principio ineccepibile. Ma se si comincia a brevettare una "modalità" di organizzazione di qualcosa, secondo me siamo al confine.
E' come se una biblioteca brevettasse il suo metodo di archivio (semplicisticamente diciamo...alfabetico...): le possibili implicazioni sarebbero mostruose, perchè potrebbe chiedermi royalty per come organizzo i miei libri a casa.
Se Apple o le concorrenti utilizzassero per esempio quattro livelli, anzichè soltanto tre, violerebbero di principio l'opera dell'ingegno di creative? L'organizzazione rimarrebbe la stessa, in qualche modo il principio è violato; ma se è violato, allora ogni classificazione per livelli potrebbe essere sospetta.

Le opere dell'ingegno sono una cosa sacra, da proteggere.
Ma le modalità di ragionare, organizzare, catalogare sono davvero opere dell'ingegno, o espressione dello stesso puramente strumentale?
subrahmanyam01 Settembre 2005, 15:52 #3
ma una cosa non mi è chiara dall'articolo...
il primo lettore con quella logica di classificazione è stato il nomad, l'ipod o qualcos'altro?
freeeak01 Settembre 2005, 16:02 #4
non importa chi è il primo importa chi si prende il brevetto
Bisont01 Settembre 2005, 16:02 #5
il nomad viene prima dell'ipod...almeno così ho capito...
Cmq mi sembra una presa di giro, visto che tutte le ditte di player le prendono di santa ragione nel mercato, cercano di fare del male all'ipod tramite avvocati e tribunali

per la serie "se non riusciamo a buttare giù le mura, passiamoci da sotto..."

non so quanto sia giusto...

Ciao!
rastapunx01 Settembre 2005, 16:07 #6
Ma la catalogazione per Artista\Album\Brano ce l'ha anche il negozio di CD sotto casa mia e ora che ci penso ce l'ho anchio nel mio HD! O my got (de vin)! Creative scusa se ho approfittato di un idea che anche il più stupido dei mufloni zimbauesi avrebbe potuto inventare! Io brevetterò lo scaccolamento con il dito indice della mano destra... e anche della sinistra.
DKDIB01 Settembre 2005, 16:11 #7
[color=red]Bisont wrote:[/color]
> il nomad viene prima dell'ipod...almeno così ho capito...

I lettori Creative sono usciti subito dopo i player Diamond (i Rio, tanto per capirci).



[color=red]Bisont also wrote:[/color]
> per la serie "se non riusciamo a buttare giù le mura, passiamoci da sotto..."

Questo brevetto venne richiesto ben prima delì'iPod......
robbie8501 Settembre 2005, 16:13 #8
Tanto in Europa non valgono, non hanno approvato la legge sui brevetti da noi.
vink01 Settembre 2005, 16:14 #9
Il nomad è stato il primo...
era un lettore grande più o meno come un lettore CD ma più spesso, che conteneva un hard disk.
DKDIB01 Settembre 2005, 16:15 #10
[color=red]Rasta wrote:[/color]
> Io brevetterò lo scaccolamento con il dito indice della mano destra... e
> anche della sinistra.

Ed io invece uso sia indice che pollice, per una maggiore efficacia: fregatto!
...
Anzi, quasi-quasi brevetto proprio questo metodo di scaccolamento.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^