ProMOS: memorie per ATI e NVIDIA

ProMOS: memorie per ATI e NVIDIA

La compagnia produttrice di memoria ha ricevuto un grosso volume di ordini da parte dei due colossi delle schede video.

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:33 nel canale Memorie
NVIDIAATI
 

ProMOS Technologies ha ricevuto ordini OEM per quanto riguarda la realizzazione di chip di memoria sia da parte di ATI Technologies, sia da parte di NVIDIA, per un volume totale nell'ordine delle migliaia di wafer.

ProMOS dovrà quindi fornire memorie pseudo SRAM (PSRAM) e SDRAM a basso consumo, che possono essere assemblate anche con memorie NAND flash o NOR flash in un singolo chip, grazie al proprio stabilimenti produttivo che fa uso di wafer da 8 pollici.

Lo scorso mese di Novembre, lo stabilimento di ProMOS ha raggiunto una capacità produttiva di 20 mila unità, recuperando 7-8 mila unità circa dalla conversione di alcuni reparti precedentemente dedicati alla produzione di altri dispositivi.

Con la produzione delle memorie DRAM che sta effettuando la migrazione verso i wafer da 8 pollici, numerosi produttori di memorie DRAM hanno deciso di convertire la produzione dalle DRAM ad altri prodotti come memorie NAND flash e sensori CMOS.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ThePunisher02 Gennaio 2006, 11:48 #1
Suppongo siano memorie per schede di fascia media o bassa.
Circochecco02 Gennaio 2006, 14:01 #2
E se fossero per portatili?
JohnPetrucci02 Gennaio 2006, 14:41 #3
Originariamente inviato da: ThePunisher
Suppongo siano memorie per schede di fascia media o bassa.

Lo penso anch'io.
nicgalla03 Gennaio 2006, 02:03 #4
magari per futuri smartphone, entrambe le aziende hanno chip mobili per questo tipo di device...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^