Mercato memorie: cautela anche per il 2006

Mercato memorie: cautela anche per il 2006

La situazione attuale del mercato delle memorie è destinata a migliorare leggermente all'inzio del prossimo anno. Sul lungo periodo niente di positivo fino al 2007

di pubblicata il , alle 13:55 nel canale Memorie
 

Nel corso di questo ultimo trimestre i prezzi per i chip di memoria DRAM da 256MBit e da 512Mbit sono calati nell'ordine del 20% circa: una situazione che secondo le analisi di iSuppli getta le basi per una leggera inversione di tendenza nel primo periodo del prossimo anno.

Sebbene la situazione sembra essere destinata ad un leggero miglioramento nel primo trimestre del prossimo anno, le stime per l'intero 2006 sono meno ottimistiche.

iSuppli prevede che nel prossimo anno il mercato delle memorie DRAM assisterà ad una flessione rispetto all'anno in corso, con le vendite globali destinate a scendere di 5,1% a quota 23,97 miliardi di dollari rispetto alle vendite di circa 25 miliardi di dollari dell'anno in corso.

La situazione dovrebbe migliorare definifivamente nel 2007 con una crescita stimata attorno al 12%, a quota 26,8 miliardi di dollari.

iSuppli continua comunque a restare molto cauta in merito alle previsioni del prossimo anno finché non si verificherà qualche segnale positivo.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Whelk14 Dicembre 2005, 14:30 #1
Il calo dei prezzi è un segnale positivo, almeno per i consumatori. Senza voler fare polemica, ma il tono della notizia sembra orientato ad essere più vicino agli interessi dei produttori e degli investitori!. Mah...
DevilsAdvocate14 Dicembre 2005, 14:57 #2
L'utente medio, almeno qua in Italia, di questo calo dei prezzi del 20% manco se
n'e' accorto (perche' per lui non c'e' stato... notavo giusto 2 giorni fa come il
prezzo delle memorie sia rimasto pressoche' invariato dall'estate ad ora)
MaxArt14 Dicembre 2005, 15:13 #3
Ma che s'intende con "flessione del mercato DRAM"? Si intendono i banchi, i moduli, la dimensione in MB (non credo), i ricavi... cosa?
Ale8814 Dicembre 2005, 17:38 #4
In effetti per un mesetto sono stato attento ad un kit in particolare di ram e devo dire che il prezzo, in due differenti shop italiani, era calato in uno da 105 a 95 nell'altro da 107 a 98. Quindi, rispondendo a DevilsAdvocate, credo che basti stare un po' più attenti per notare queste cose.
JohnPetrucci14 Dicembre 2005, 19:25 #5
In effetti qualche calo qui in Italia c'è stato sulle ram, ma in linea di massima credo inferiore al 20% e comunque non sempre.
nicgalla14 Dicembre 2005, 20:20 #6
ma state scherzando? il calo delle RAM c'è stato eccome, 2x512MB di ram OEM viene 82 euro iva inclusa all'utente finale...
La RAM non è mai stata così economica come ora, il che è un'ottima cosa per i consumatori, ma se il prezzo cala troppo le aziende produttrici potrebbero rinunciare al mercato delle memorie verso altri più redditizi, ecco spiegato il tono pessimistico della news.

Cmq se si aspettano che i prezzi saliranno il prossimo anno vado a fare incetta di ram prima di Natale... chissà come mai trovo sempre i prezzi più alti alla riapertura di gennaio...
bjt214 Dicembre 2005, 22:28 #7
Anno nuovo... Listino nuovo...
poverociccio15 Dicembre 2005, 09:35 #8
tanto oramai ci hanno gia spremuto tutti come limoni....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^