Memorie DDR2 FB per Samsung

Memorie DDR2 FB per Samsung

Specificamente pensate per sistemi server e workstation, le memorie FB trovano in Samsung un importante partner produttivo

di pubblicata il , alle 12:50 nel canale Memorie
Samsung
 

Samsung sta lavorando alla produzione di nuovi moduli memoria FB DDR2, Fully Buffered DDR2, nuovo standard per le memorie specificamente pensato per l'utilizzo in sistemi server e workstation, nei quali il quantitativo di memoria installato nel sistema ricopre notevole importanza.

samsung_fb_dimm_ddr2.jpg

I nuovi moduli memoria Samsung sono attualmente disponibili in versioni da 512 Mbytes e da 1 Gbyte di capacità ciascuno. Uno dei vantaggi della tecnologia FB, che utilizza un buffer posto al centro del modulo come chiaramente osservabile nell'immagine, è quella di semplificare notevolmente la circuiteria della scheda madre riducendo i punti di contatto con i moduli.
Questo permette, quindi, di utilizzare molti moduli sullo stesso sistema senza incorrere in possibili problemi di instabilità operativa, ampliando notevolmente il quantitativo massimo di memoria utilizzabile dal sistema.

Fonte: Hardware.fr.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxArt18 Marzo 2005, 13:08 #1
A parte un leggero aumento delle latenze, queste memorie probabilmente segneranno il futuro anche in ambito desktop. Mi pare sia per ora un progetto Intel, chissà se e quando AMD si adeguerà.
GPoint18 Marzo 2005, 14:05 #2
Originariamente inviato da MaxArt
A parte un leggero aumento delle latenze, queste memorie probabilmente segneranno il futuro anche in ambito desktop. Mi pare sia per ora un progetto Intel, chissà se e quando AMD si adeguerà.


Sicuramente AMD lo farà quando lo riterrà necessario, vedi DDR2 nei sistemi desktop, dovevano essere il futuro ma mi pare proprio che tutti sti benefici prestazionali non li abbiano proprio portati.
Dumah Brazorf18 Marzo 2005, 14:12 #3
Non ho ben capito, la tecnologia FB permette di ridurre i 200 e passa pin dei moduli DDR2?
Ciao.
DomenAMD18 Marzo 2005, 14:31 #4
Non riduce i piedini che andranno a contatto con la scheda madre ma le piste tra i chip permettendo di installarne di più per ogni banco in modo da avere un quantitativo maggiore per modulo ram.
Dumah Brazorf18 Marzo 2005, 14:34 #5
Capito, grazie per la spiegazione.
In ambito desktop quindi serve a ben poco per il momento dato che, pensando alla quantità di 1GB per modulo attuale, di 4GB di ram non se ne sente il bisogno.
O dite che avrà una qualche influenza per quanto riguarda l'incremento delle frequenza di lavoro?
Ciao.
DomenAMD18 Marzo 2005, 14:36 #6
Con i nuovi sistemi a 64bit che potranno gestire più di 4GB serviranno..ma per il desktop sinceramente non se ne sente ancora tanto l'esigenza..poi ognuno deve decidere in base all'uso che ne fa.
DomenAMD18 Marzo 2005, 14:38 #7
Mi correggo...ho riletto meglio l'articolo,praticamente si otterrà come risultato una mobo più semplice con più slot disponibili..scusa dumah se ti ho detto una cazz@t@...
zuLunis18 Marzo 2005, 18:59 #8
AMD introdurrà il memory controller per le DDR2 nel primo trimestre del 2006 con l'introduzione del core Windsor se non ricordo male.. almeno questo era fuoriuscito dalla roadmap di qualche mese fa, nella roadmap aggiornata AMD si ferma con le novità solo fino al terzo trimestre 2005
jappilas18 Marzo 2005, 21:40 #9
Originariamente inviato da DomenAMD
Mi correggo...ho riletto meglio l'articolo,praticamente si otterrà come risultato una mobo più semplice con più slot disponibili..scusa dumah se ti ho detto una cazz@t@...

lo scopo è quello, ma ANCHE (potenzialmente) :
- realizzare schede madri con canali di memoria in numero maggiore (6,8... utili soprattutto nei server), con una complessità in termini di routing delle piste, non superiore a quella di un dual channel DDR attuale ... oltre che con supporto a un numero maggiore di moduli per canale (solo che probabilmente, più moduli si installeranno, più le latenze complessive del canale aumenteranno... un po' come accadeva con il sistema rambus, che infatti dei diagrammi sul sistema FB, che vedeva le dimm connesse praticamente in daisy chain, ed anche i segnali e la piedinatura del modulo FB, mi han riportato alla mente)
- implementare nuove capacità direttamente sul modulo, riguardanti correzione di errore e diagnostica (quello che viene definito "buffer" fa sì le veci del "registro" dei moduli ddr buffered, ma: è anche un convertitore da un protocollo a un altro, quello DDR; integra la logica ECC, e "ricorda" la storia del modulo, cioè quanti errori si sono verificati e quante volte sono stati corretti)
- implementare queste nuove capacità impiegando normali chip DDR2 di produzione standard e royalty free, e quindi l' "infrastruttura produttiva" del settore memorie mainstream

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^