Uno sguardo ai processori VIA C7-M

Uno sguardo ai processori VIA C7-M

Con la gamma di cpu C7-M, la taiwanese VIA mira a proporsi quale alternativa alle cpu Pentium M e Celeron M nei notebook di ridotte dimensioni

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 13:55 nel canale Processori
 

Il sito HKepc ha pubblicato, a questo indirizzo, un'analisi delle caratteristiche tecniche e delle prestazioni velocistiche del processore VIA C7-M, presentato dalla taiwanese VIA quale alternativa alle soluzioni Pentium M e Celeron M di Intel nel segmento dei notebook di ridotte dimensioni.

Questo processore è disponibile in versioni standard, con frequenza di clock massima di 2 GHz, e ULV, Ultra Low Voltage, con clock minimo di 400 MHz e massimo sino a 1.5 GHz. VIA dichiara un TDP massimo di 20 Watt per il processore C7-M con frequenza di clock di 2 GHz; si tratta di un valore estremamente basso, se confrontato ai circa 27 Watt che Intel indica quale TDP delle proprie cpu Pentium M Dothan con clock di 2 GHz.

Il processore C7-M integra cache L1 di 128 Kbytes, divisa in due blocchi uguali da 64 Kbytes per istruzioni e dati, affiancata ad una cache L2 da 128 Kbytes. Il bus di connessione è proprietario, ma compatibilecon quello Quad Pumped di Intel; per questo motivo, i partner produttivi possono utilizzare una cpu C7-M su notebook pensati per processori Pentium M e Celeron M, a patto di utilizzare una versione di bios aggiornata.

c7_m_1500mhz.jpg

c7_m_1500mhz_cpuz.jpg

Grazie alla possibilità di operare, in condizioni di massimo risparmio energetico, con una frequenza di clock di soli 400 Mhz, contro i 600 MHz oppure 800 MHz delle cpu Pentium M a seconda che siano abbinate al bus Quad Pumped a 400 oppure a 533 MHz, la cpu C7-M vanta secondo VIA una superiore autonomia di funzionamento quando alimentata con batterie.
I test pubblicati da HKepc mostrano, infatti, migliori risultati complessivi con il benchmark Mobile Mark 2002, anche se a scapito di inferiori prestazioni velocistiche medie quando confrontate con quelle di un processore Pentium M di pari frequenza di clock.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DOCXP05 Dicembre 2005, 14:01 #1
Interessante questa CPU.
Quindi se non ho capito male è compatibile con la piattaforma centrino?
(Socket 479)
Raid005 Dicembre 2005, 14:41 #2
Decisamente un ottima cpu, magari montata su una piattaforma Centrino, con grafica integrata e uno schermo non più grande di un 12"...ci viene un super portatile con chissà quante ore di autonomia...
dins05 Dicembre 2005, 14:42 #3
amazza che goglia!
se alcuni calcoli li faceva mia nonna a carta e matita andava più veloce....

a occhio mi balza un FPU score che è 518 per un c7 a 1.5Ghz Vs 1204 per un p-m a 1.1Ghz...
preoccupante.
Nel senso che fatte le dovute proporzioni, un c7 a 2ghz resterebbe più lento di un p-m a 1.1ghz....

Con questo non voglio dire che è un prodotto da buttare, perchè il suo target sono le applicazioni a bassissimo consumo energetico.

Voglio solo dire che forse non è una piattaforma da comparare con il centrino ma piuttosto con il transmeta etc....
Yokoshima05 Dicembre 2005, 14:42 #4
Si, dovrebbe essere compatibile pin-to-pin.
Ma allora la diatriba tra Intel E VIA si è risolta amichevolmente?

Cmq non so quanto ci sia di buono: ci sono "solo" 128KB di Cache L2 e dissipa 20 Watt.
Un Pentium M integra da 1 a 2 MB di Cache L2 e dissipa 27 Watt, mentre un Celeron M integra da 512 KB a 1 MB di Cache L2 e (da quello che ho letto) disperde 21 Watt.

Forse nn sono ancora cosi competitivi, aspetterei un pò più di cache io.
Tonino05 Dicembre 2005, 14:48 #5
Questa cpu è compatibile pin to pin con l'attuale Pentium M.

<Malpensante mode>
Sarà anche per questo motivo che Intel ha deciso di cambiare il collegamento dei pin nella sua prossima CPU mobile (Yonah)?
</Malpensante mode>
RedDrake05 Dicembre 2005, 15:31 #6
daccordo con Yokoshima,
ha poca cache, ecco perché cosuma poco

V4n{}u|sH05 Dicembre 2005, 15:42 #7
Si può usare su una Asus P4C800-E Deluxe con l'adattatore Asus CT-479?
Octane05 Dicembre 2005, 15:49 #8
Originariamente inviato da: dins
Voglio solo dire che forse non è una piattaforma da comparare con il centrino ma piuttosto con il transmeta etc....


concordo, visto il segmento di mercato nel quale si colloca (per costi, prestazioni e consumo) questo processore va confrontato con i Celeron M ed i Transmeta
Octane05 Dicembre 2005, 15:52 #9
Originariamente inviato da: RedDrake
daccordo con Yokoshima,
ha poca cache, ecco perché cosuma poco


gia' anche perche' la cache per sua natura e' quasi sempre attiva e a full speed, mentre le altre componenti della CPU possono essere disattivate se non usate (FPU, unita' SIMD.. ecc.)
e.cera05 Dicembre 2005, 15:52 #10
A parità di clock non mi sembra che sia molto più veloce del C3 a 130nm
che ho montato sulla mia epia, che tra l'altro si overclocca benissimo...
io la tengo dailyuse a 133x11,5 dai 133x10 default ma credo che con un ali
migliore del 90W che ho potrebbe reggere stabilmente anche 133x12 o
anche piu se si raffredda meglio..
Mah... Forse consuma meno...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^