Sino a 10 core nelle CPU Intel Xeon con architettura Ivy Bridge

Sino a 10 core nelle CPU Intel Xeon con architettura Ivy Bridge

Emergono le prime caratteristiche tecniche delle future CPU Intel Xeon, per sistemi socket 2011 LGA, basate su architettura Ivy Bridge: 10 core e cache L3 da 30 Mbytes

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:31 nel canale Processori
Intel
 

Il debutto delle prime CPU Intel costruite con tecnologia produttiva a 22 nanometri è atteso per la prossima primavera; ci riferiamo alle soluzioni note con il nome in codice di Ivy Bridge, attese inizialmente in versioni sino a 4 core per sistemi desktop e notebook.

Al pari di quanto abbiamo visto con le proposte Sandy Bridge, attualmente presenti sul mercato, anche per i processori Ivy Bridge vedremo il debutto di varie versioni con specifiche tecniche differenti, sviluppate in funzione di target di utilizzo diversi. Ivy Bridge, quindi, sarà architettura adottata sia in sistemi notebook e desktop sia in quelli server, con specifiche versioni di CPU della famiglia Xeon.

E' proprio con riferimento a questi processori che sono emerse alcune indiscrezioni. Un engineering sample di CPU Ivy Bridge con architettura a 10 core è infatti finita tra le mani di alcuni appassionati taiwanesi, che ne hanno subito riportato caratteristiche e alcune prestazioni velocistiche preliminari sul sito Coolaler, oltre che sul sito tedesco Computerbase. Si tratta di un modello compatibile con piattaforme socket 2011 LGA, le stesse che saranno adottate dalle prossime generazioni di CPU Xeon basate su architettura Sandy Bridge.

Le specifiche tecniche di quello che è a tutti gli effetti un engineering sample, quindi non necessariamente corrispondente a quello che sarà la CPU destinata alla commercializzazione, prevedono una frequenza di clock di 2,8 GHz, cache L2 da 256 Kbytes per ogni core, cache L3 da 30 Mbytes unificata tra i core e tecnologia HyperThreading. I 10 core possono quindi gestire come massimo 20 threads in parallelo; per le proposte Xeon Sandy Bridge si prevede un numero massimo di core integrati pari a 8.

In ogni caso c'è ancora molto lavoro da fare prima che queste CPU vedano il mercato: il debutto delle soluzioni Sandy Bridge-EX, che precederà quello delle soluzioni Ivy Bridge nella famiglia di CPU Xeon, è previsto solo nel corso della primavera. Per Ivy Bridge abbinato a processori Xeon, quindi, dovremo presumibilmente attendere l'inizio del 2013, trascorso circa 1 anno dal lancio delle soluzioni desktop e notebook basate su questa nuova microarchitettura.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sbudellaman06 Febbraio 2012, 09:44 #1
30mb di cache... pazzesco
Mr Chuck06 Febbraio 2012, 09:48 #2
in ambito server non è meglio avere 2 proci da 10 core piuttosto che uno da 10 core che gestire 20 threads?
nardustyle06 Febbraio 2012, 09:56 #3
Ottima notizia per il 2013 potrei farci un pensierino per sostituire il mio 6 core a 4.1ghz (AMD) per un bel 10 core che arrivi intorno ai 5ghz, certo che ormai per raddoppiare la potenza di un processore ci vogliono 3-4 anni poco tempo fà bastavano 6 mesi, non vedo l‘ora di vedere qualche prova sulle conversioni video
AceGranger06 Febbraio 2012, 10:01 #4
Originariamente inviato da: Mr Chuck
in ambito server non è meglio avere 2 proci da 10 core piuttosto che uno da 10 core che gestire 20 threads?


ma con questi potrai montare 2 proci da 10 core che gestiranno 40 threads
Tasslehoff06 Febbraio 2012, 10:01 #5
Originariamente inviato da: Mr Chuck
in ambito server non è meglio avere 2 proci da 10 core piuttosto che uno da 10 core che gestire 20 threads?
Gran parte del licensing si basa ancora sui socket, quindi ben vengano cpu da millemila core
piefab06 Febbraio 2012, 10:21 #6
Non ho capito una cosa: ma la tecnologia IVY Bridge (quindi 22nm) applicata al socket 2011, significa solo XEON o ci sarà una versione per utenti enthusiast ma comunque di carattereste "domestico" come evoluzione degli attuati Sandy Bridge-E su socket 2011?
piefab06 Febbraio 2012, 10:22 #7
scusate ma ho scritto senza guardare la tastiera. "caratteristiche" e "attuali".
AceGranger06 Febbraio 2012, 10:34 #8
Originariamente inviato da: piefab
Non ho capito una cosa: ma la tecnologia IVY Bridge (quindi 22nm) applicata al socket 2011, significa solo XEON o ci sarà una versione per utenti enthusiast ma comunque di carattereste "domestico" come evoluzione degli attuati Sandy Bridge-E su socket 2011?


sicuramente ci sarano anche le versioni desktop.
piefab06 Febbraio 2012, 10:35 #9
e quando sarebbero previste?
AceGranger06 Febbraio 2012, 10:44 #10
se riproporranno le date le tempistiche dei SB-E, Q4 2012 per le versioni desktop e forse Q1 2013 per le versioni Xeon

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^