Sino a 10 core e controller quad channel per le future CPU AMD

Sino a 10 core e controller quad channel per le future CPU AMD

Un documento tecnico di AMD fornisce alcune indicazioni su quelle che dovrebbero essere le caratteristiche tecniche delle future generazioni di processore per sistemi desktop e server

di pubblicata il , alle 11:49 nel canale Processori
AMD
 

Un documento tecnico disponibile sul sito web AMD a questo indirizzo, intitolato Software Optimization Guide for AMD Family 15h Processors, fornisce alcune interessanti informazioni su quelle che saranno le caratteristiche tecniche delle future generazioni di processore AMD che giungeranno sul mercato dopo quelle della famiglia Bulldozer.

Il sito CPU-World ha fornito una sintesi delle principali informazioni contenute in questa guida, evidenziando quelle che potrebbero essere future importanti caratteristiche tecniche di questi processori. I processori indicati come Model 0xh sono quelli basati su architettura Bulldozer; quelli Model 1xh dovrebbero appartenere alla famiglia Trinity mentre le proposte Model 2xh dovrebbero essere quelle delle serie Vishera per sistemi desktop e Terramar e Sepang per quelli server.

La tabella seguente riporta le principali caratteristiche tecniche di queste proposte:

Funzionalità

Model 0xh Model 1xh Model 2xh
Core Zambezi /
Interlagos /
Valencia
Trinity Vishera /
Terramar /
Sepang
L3 cache si no si
16-bit floating point type Non supportata Supportata Supportata
F16C (VCVTPH2PS and VCVTPS2PH) Non supportata Supportata Supportata
FMA3 Non supportata Supportata Supportata
BMI instructions Non supportata Supportata Supportata
TBM instructions Non supportata Supportata Supportata
Size of L1 data TLB 32 entries 64 entries 64 entries
Max number of cores 8 4 10
DDR3 channels 2 2 4
Depth of FPU load queue 40 44 44
HyperTransport Assist feature Supportata Non supportata Supportata
IOMMU v1 v2 v1

Per le CPU Model 1xh segnaliamo l'assenza di cache L3 e l'integrazione di un massimo di 4 core di processore, ottenuti attraverso l'utilizzo di due moduli Piledriver affiancati con ciascuno due unità integer e una floating point. Non manca ovviamente il controller DDR3 integrato, del tipo dual channel al pari delle soluzioni Bulldozer.

Passando alle soluzioni Model 2xh troviamo importanti novità nella forma di un numero massimo di core che sale a 10 contro gli 8 delle soluzioni Bulldozer ora in commercio. profondo aggiornamento anche per il controller memoria che diventa a 4 canali sempre con tecnologia DDR3. A differenza di quanto implementato nelle soluzioni Opteron della famiglia 6200, basate su architettura Bulldozer, questa implementazione dovrebbe essere nativa nel processore e non ottenuta affiancando due die ciascuno con controller dual channel al proprio interno.

Per le proposte Model 2xh l'integrazione di controller quad channel può far pensare che le proposte note con il nome in codice di Terramar potranno integrare, attraverso un approccio multi chip package, sino ad un massimo di 20 core per socket con controller memoria DDR3 a 8 canali ottenuto affiancando i due controller quad channel integrati in ogni die.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
unnilennium16 Gennaio 2012, 12:15 #1
tutto bello sulla carta, am bisogna vedere come sarà nella realtà... le prestazioni di bulldozer sono state inferiori alle aspettative, e il mercato non le sta premiando...
birmarco16 Gennaio 2012, 12:30 #2
Speriamo!! Se avranno prestazioni almeno uguali a Sandy Bridge Extreme anche se sarà già uscito Ivy Bridge Extreme ci farò un pensierino. Ovviamente dovranno costare meno. Era da tempo che aspettavo il QuadChannel! Dei 10 core me ne frega poco, ne bastano anche a 6 o 8. L'importante è che valgano davvero! Non devono essere 8 "core" inchiodati come su Bulldozer! Vedremo!

Per la piattaforma mi aspetto almeno 10 USB3, PCI-EX 3.0, 8 SATA3. Non sarebbe male anche una scheda grafica integrata nella CPU che sia compatibile con nVidia per lo switch come fa Intel.

Non per essere cattivo, ma speriamo che escano per la fine dell'anno o al massimo al Q1 2013 rispettando le promesse! Perchè non vorrei vedere come per Bulldozer il thread "Aspettando Bulldozer" andare avanti per 30 anni con solo slide di power point di AMD che magnificano tutto e poi uscire con una mer*a pazzesca!
Spellsword16 Gennaio 2012, 13:04 #3
Occhio perchè quel TLB col doppio delle entry potrebbe fare piuttosto bene alla branch prediction, che con la pipe lunga di bulldozer potrebbe tradursi in un discreto aumento di IPC. Niente di esagerato, dato che il tlb hit è già elevatissimo, però una mano gliela dà di sicuro..
Il prolema resta sempre la latenza della cache cmq..
coschizza16 Gennaio 2012, 13:22 #4
Originariamente inviato da: Spellsword
Occhio perchè quel TLB col doppio delle entry potrebbe fare piuttosto bene alla branch prediction, che con la pipe lunga di bulldozer potrebbe tradursi in un discreto aumento di IPC. Niente di esagerato, dato che il tlb hit è già elevatissimo, però una mano gliela dà di sicuro..
Il prolema resta sempre la latenza della cache cmq..


l'aumento della TLB sulle cpu moderne si fa normalmente per rendere la cpu piu efficiente in compiti come la virtualizzazione server dove il branch prediction è messo davvero alle strette. Su un pc casalingo o anche su una workstation l'incremento di performance non è quasi misurabile perche rientra nella tolleranza del benchmark stesso.

Prendi per esempio l'aumento dei canali di memoria da 2 a 4 sulle ultime cpu intel, di fatto nel 99% dei casi le performance sono identiche tra le 2 configurazioni negli applicativi consumer mentre per avere incrementi visibili devi andare sui server con applicativi come quello della virtualizzazione. Altrimenti hai si il 100% di banda in piu che sono anche realmente misurabili con benchmark sintetici ma di fatto gli apllicativi non se ne rendono nemmeno conto grazie agli algoritmi di branch prediction moderni.
ilbuglio16 Gennaio 2012, 13:27 #5

e si

Quando rilasceranno una slide fatta bene vedro di comprarla subito ... visto che rilasceranno presentazioni chissa' per quanto vedro di tuilizzare quella come processore ...

ciao.



astroimager16 Gennaio 2012, 13:31 #6
Originariamente inviato da: unnilennium
tutto bello sulla carta, am bisogna vedere come sarà nella realtà... le prestazioni di bulldozer sono state inferiori alle aspettative, e il mercato non le sta premiando...


Se a differenza di BD questa evoluzione può rivaleggiare seriamente con la concorrenza, direi di mostrare quanto prima qualcosa di concreto... ormai le slide non le beve più nessuno.
Raghnar-The coWolf-16 Gennaio 2012, 14:22 #7
Ma 'sta cosa della non gestione nativa dei 16-bit floating point è standard?
Potrebbe creare qualche tipo di problema o rallentamento a programmi scientifici avere o non avere il supporto? Dove trovo un elenco di queste caratteristiche?
Redvex16 Gennaio 2012, 15:40 #8
A quando le fanstastiche slide Powerpoint?
Sire_Angelus16 Gennaio 2012, 17:55 #9
ci sono i video del ces, dove fanno vedere f12011 mentre codificano un video E riproducono un video hd.
Pozhar16 Gennaio 2012, 18:10 #10
Speriamo che non le tirano per le lunghe per poi uscire con un prodotto al di sotto delle aspettative...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^