Pentium4-C: a metà strada tra notebook e desktop

Pentium4-C: a metà strada tra notebook e desktop

Oltre alla CPU P4 e alla versione mobile della stessa, esiste anche una versione "intermedia" chiamata P4-C

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:35 nel canale Processori
 

Nei primi mesi di quest'anno, numerosi produttori di notebook hanno adottato, per i loro prodotti, le CPU Pentium 4 non mobile. I notebook dotati di questo tipo di CPU vengono chiamati "desknote", dal momento che il loro utilizzo è inteso in sostituzione ad un PC desktop.

Durante la primavera Intel ha lanciato la CPU Pentium 4-M, un processore caratterizzato da un minor consumo di energia e dotato della tecnologia SpeedStep, espressamente indirizzato ad un utilizzo mobile.

Apparentemente Intel dovrebbe disporre anche di una CPU denominata Pentium 4-C che, secondo le specifiche, consuma una quantità di energia minore di una CPU desktop ma maggiore di una CPU mobile.

Per il Pentium 4-C è stato utilizzato il medesimo package impiegato per i processori P4-M, ciò sta a significare che può essere utilizzato sullo stesso tipo di mainboard che vengono impiegate con il tradizionale processore mobile.

Il P4-C non supporta alcuna tecnologia di risparmio energetico. E' disponibile con tre diverse frequenze operative: 1.4 GHz, 1.5 GHz e 1.6GHz. Tuttavia, questo tipo di processori sono disponibili solamente dietro ordinazione e per un ristretto numero di partner tra cui, segnaliamo, HP con la serie Pavilion.

Nonostante l'impiego ideale per i sistemi di tipo "desknote, dal momento che il consumo di energia si attesta sui 55-60W, il P4-C non sarà disponibile per molto tempo ancora, poichè CPU con tale frequenze operative vengono ormai prodotte in modo discontinuo e destinate presto a scomparire dalle linee produttive.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
atomo3703 Ottobre 2002, 11:00 #1

mica male!

beh tutto sommato è una bella idea. Per molti portatili il P4m è sprecato ed una via di mezzo sarebbe proprio l'ideale.
Sig. Stroboscopico03 Ottobre 2002, 14:50 #2
boh... a me pare una soluzione poco efficace e di non facile comprensione da parte dell'utente finale...

di certo sarà un mercato di nicchia... e con pure poco risparmio o aumento di prestazioni da parte dell'utente...

ciao!
PentiumII04 Ottobre 2002, 20:35 #3
Mah io non capisco... secondo me non serve a molto!
C'è già il p4-M x prestazioni nell'uso portatile, e uno che lo usa solo in casa collegato alla corrente si prende quello con p4desktop normale!
Non capisco sta via di mezzo, e poi dice che termineranno presto la produzione... mah.
Ciao

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^