Paul Otellini, ecco il punto della situazione secondo il CEO di Intel

Paul Otellini, ecco il punto della situazione secondo il CEO di Intel

Il CEO del colosso americano analizza il momento attuale del mercato, parlando di economia, memorie flash, Atom e ovviamente, anche di NVIDIA

di pubblicata il , alle 15:38 nel canale Processori
NVIDIAIntelAtom
 

In occasione della Goldman Sachs Technology and Internet Conference 2009 il CEO di Intel, Paul Otellini ha avuto modo di analizzare importanti temi, spaziando così dall'economia mondiale allo sviluppo delle prossime tecnologie Intel.

Il personaggio ha così cominciato parlando dell'attuale situazione, che, visto gli importanti cali di vendite, difficilmente potrà raggiungere livelli peggiori; Intel crede però fortemente nello sviluppo delle sue prossime tecnologie, come, ad esempio, nel processo produttivo a 32nm, che ritiene fondamentale per ridurre i costi di produzione. A riguardo Paul Otellini afferma infatti che "One of the reasons you saw us be so bold as to make an announcement on 32-nanometer (manufacturing technology) two weeks ago is that we are quite confident in the benefit of the technology. It will lower our cost. We'll have a lower cost structure by moving our product line to the technology. That gives us comfort and will allow us to do well when the market recovers."

Il discorso si è spostato poi sull'analisi del mercato di Atom, che Intel vede, in un prossimo futuro, integrato all'interno di un SOC (system on a chip) design su cui il produttore nord-americano punta moltissimo per gli anni a venire. Il passaggio da Atom a Netbook e conseguente frecciatina a NVIDIA è stato automatico e se per descrivere il fenomeno dei portatili low-cost, Otellini si è limitato a definirlo come "It's the only bright spot in the PC industry at this point in time.", è però convinto che il competitor non sia in una posizione in grado di impensierire Intel.

Secondo la visione del CEO di Intel, il vero e proprio fulcro attorno al quale ruota e continueranno a ruotare i PC è la CPU e non la GPU; partendo da questo assioma, appare chiaro che NVIDIA, non avendo esperienza in questo campo, non rappresenti per il colosso un avversario in grado di impensierire.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
appleroof26 Febbraio 2009, 15:49 #1
Il discorso si è spostato poi sull'analisi del mercato di Atom, che Intel vede, in un prossimo futuro, integrato all'interno di un SOC (system on a chip) design su cui il produttore nord-americano punta moltissimo per gli anni a venire. Il passaggio da Atom a Netbook e conseguente frecciatina a NVIDIA è stato automatico e se per descrivere il fenomeno dei portatili low-cost, Otellini si è limitato a definirlo come "It's the only bright spot in the PC industry at this point in time.", è però convinto che il competitor non sia in una posizione in grado di impensierire Intel.

Secondo la visione del CEO di Intel, il vero e proprio fulcro attorno al quale ruota e continueranno a ruotare i PC è la CPU e non la GPU; partendo da questo assioma, appare chiaro che NVIDIA, non avendo esperienza in questo campo, non rappresenti per il colosso un avversario in grado di impensierire.


insomma, fanno i menefreghisti però spacciano documenti in cui denigrano Ion...che figura

tra l'altro questo discorso si inquadra in quello più generale che va avanti da mesi in cui Nvidia spinge le gpu (il GPGPU) e appunto Intel ovviamente sostiene il contrario, per cui direi nulla di nuovo e posizioni di Intel ovvie, in questa uscita
SwatMaster26 Febbraio 2009, 15:58 #2
Originariamente inviato da: Paul Otellini]"
It will lower [I][U]our[/U][/I] cost.[/B] We'll have a lower cost structure by moving our product line to the technology. That gives us comfort and will allow us to do well when the market recovers."


Only "our"?
Andreainside26 Febbraio 2009, 16:09 #3
Originariamente inviato da: SwatMaster
Only "our"?


metti che non vendono abbastanza i7...
SwatMaster26 Febbraio 2009, 16:19 #4
Originariamente inviato da: Andreainside
metti che non vendono abbastanza i7...


Non ne stanno già vendendo abbastanza.
que va je faire26 Febbraio 2009, 16:37 #5
che sarebbe, un evento finanziato/organizzato dalla goldman sachs?
rockroll27 Febbraio 2009, 02:03 #6

Ma costui, da come parla, è affidabile?

Secondo me no!

Pazienza, ognuno tira l'acqua al suo mulino; ma a tirare troppo, alla fine si strappa...
JackZR27 Febbraio 2009, 08:59 #7
Dopo la figura di me*da ora cercano di cambiare discorso e fanno pure i gradassi dicendo che
[quote]appare chiaro che NVIDIA, non avendo esperienza in questo campo, non rappresenti per il colosso un avversario in grado di impensierire.[quote]
ma io a continuo a sostenere che se la fanno sotto!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^