Intel si scusa ufficialmente per i problemi di fornitura di processori

Intel si scusa ufficialmente per i problemi di fornitura di processori

Con una lettera ufficiale l'azienda riconosce le difficoltà produttive incontrare negli ultimi mesi e le ripercussioni che queste hanno generato sui propri partner

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Processori
Intel
 

Intel ha pubbicato, sul proprio sito web, una lettera con la quale si scusa per i ritardi nelle forniture dei processori. Destinatari sono partner e clienti, alle prese da ormai 12 mesi, con problemi di insufficiente offerta di processori da parte dell'azienda americana non in grado di far fronte alla domanda di mercato.

Michelle Johnston Holthaus, EVP and GM of Sales, Marketing and Communications per Intel, ha evidenziato come Intel sia intervenuta espandendo gli investimenti nella capacità produttiva a 14 nanometri. Sappiamo già che l'azienda è stata capace di aumentare il numero di wafer starts del 25% rispetto al 2018 proprio in virtù di questi investimenti addizionali.

Nel corso del trimestre Intel è stata vittima di alcune variazioni nella capacità produttiva prevista, non meglio specificate. Queste hanno generato sicuramente impatti sulla capacità di fornire il volume di CPU inizialmente preventivato, con l'impossibilità di bilanciare il tutto con una scorta di CPU già prodotte in precedenza.

Da questo sono derivati ulteriori ritardi nelle consegne, che hanno ovviamente avuto ripercussioni dirette sull'attività di business dei clienti Intel. Sembra proprio che sia per queste che Intel abbia deciso alla fine di pubblicare questa lettera di spiegazioni e, soprattutto, di scuse verso i propri clienti.

In conclusione, Intel sottolinea come le problematiche di fornitura non sono state ancora completamente risolte e non è al momento possibile stabilire quando questa situazione verrà completamente superata. A seguire la lettera pubblicata da Intel:

To our customers and partners,

I’d like to acknowledge and sincerely apologize for the impact recent PC CPU shipment delays are having on your business and to thank you for your continued partnership. I also want to update you on our actions and investments to improve supply-demand balance and support you with performance-leading Intel products. Despite our best efforts, we have not yet resolved this challenge.

In response to continued strong demand, we have invested record levels of Capex increasing our 14nm wafer capacity this year while also ramping 10nm production. In addition to expanding Intel’s own manufacturing capability, we are increasing our use of foundries to enable Intel’s differentiated manufacturing to produce more Intel CPU products.

The added capacity allowed us to increase our second-half PC CPU supply by double digits compared with the first half of this year. However, sustained market growth in 2019 has outpaced our efforts and exceeded third-party forecasts. Supply remains extremely tight in our PC business where we are operating with limited inventory buffers. This makes us less able to absorb the impact of any production variability, which we have experienced in the quarter. This has resulted in the shipment delays you are experiencing, which we appreciate is creating significant challenges for your business. Because the impact and revised shipment schedules vary, Intel representatives are reaching out with additional information and to answer your questions.

We will continue working tirelessly to provide you with Intel products to support your innovation and growth.

Sincerely,
Michelle Johnston Holthaus
Executive Vice President
General Manager, Sales, Marketing and Communications Group

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Simone Mesca21 Novembre 2019, 10:24 #1
A me continua a sembrare strano che da quando AMD è tornata seriamente sul mercato, siano saltate fuori tutta una serie di vulnerabilità delle CPU Intel. E tutte in breve tempo, considerata la 'storicità produttiva' risalente alla prima metà degli anni 70. Come mi sembra anomalo che, di punto in bianco, e sempre per la ridiscesa in campo di AMD, stia continuando una anomala, quanto strana, situazione di shortage produttivo. Qualcosa non mi torna.
nickname8821 Novembre 2019, 10:28 #2
Lettera di scuse che dovrebbero pubblicare anche Nvidia e AMD per aver sacrificato il mercato consumer per il mining.
dwfgerw21 Novembre 2019, 10:29 #3
Secondo me c'è Moggi di mezzo
Saturn21 Novembre 2019, 10:31 #4
Originariamente inviato da: nickname88
Lettera di scuse che dovrebbero pubblicare anche Nvidia e AMD per aver sacrificato il mercato consumer per il mining.


Il più pulito ha la peste. L'unica nostra ancora di salvezza è che si scannino per benino tra di loro e non facciano mai cartello. Prima del ritorno di AMD i prezzi e le novità rilasciate con il contagocce da Intel erano RIDICOLE. Spero che anche per quanto riguarda il mondo delle schede grafiche emerga qualche nuovo competitor, ma la vedo molto difficile.
dwfgerw21 Novembre 2019, 10:43 #5
Nel comparto grafico le 5700XT di AMD vanno molto forte, c'e' stato un notevolissimo incremento rispetto a Vega.. il prossimo anno usciranno le nuove console basate su RDNA2 con raytracing, a quel punto AMD dovrebbe tirar fuori tutta la gamma compresa una fascia molto alta.
nickname8821 Novembre 2019, 10:43 #6
Originariamente inviato da: Saturn
Il più pulito ha la peste. L'unica nostra ancora di salvezza è che si scannino per benino tra di loro e non facciano mai cartello. Prima del ritorno di AMD i prezzi e le novità rilasciate con il contagocce da Intel erano RIDICOLE. Spero che anche per quanto riguarda il mondo delle schede grafiche emerga qualche nuovo competitor, ma la vedo molto difficile.

Lato GPU già i due presenti fan cartello.
Saturn21 Novembre 2019, 10:47 #7
Originariamente inviato da: nickname88
Lato GPU già i due presenti fan cartello.


Appunto...ti ricordi i tempi in cui potevi scegliere Matrox, ATI, nvidia, 3Dfx, S3...
nickname8821 Novembre 2019, 11:10 #8
Originariamente inviato da: Saturn
Appunto...ti ricordi i tempi in cui potevi scegliere Matrox, ATI, nvidia, 3Dfx, S3...

Non penso ci sia bisogno di andare così indietro.
I tempi in cui ATI ( si ho detto ATI anzichè AMD ) faceva concorrenza seria non sono così lontani.
corvazo21 Novembre 2019, 11:29 #9
Bo a me non convince sta storia del ritardo delle consegne che sentivo già da un anno e visto che han segnato il miglior quadrimestre di sempre poche settimane fa c'è poco da lamentarsi. Poi il prezzo delle Ram son calate di metà per non dire crollate. Il prezzo delle memorie di massa stracrollate. Questi son chiari segnali di un calo della domanda anche se continuano a dire il contrario. Intel raschia il barile per bene, mentre AMD prende solo le briciole. Le CPU Intel continuano ad essere l'unica scelta nei Mac, che vergogna e si lamentano che non vendono abbastanza record dopo record...
Mparlav21 Novembre 2019, 11:35 #10
Ati ed Nvidia hanno fatto cartello sui prezzi tra il 2002 ed il 2007

"...as shown in a 2002 e-mail from Dan Vivoli, NVIDIA senior VP of marketing, to ATI's then-president and COO, Dave Orton. Vivoli wrote: "I really think we should work harder together on the marketing front. As you and I have talked about, even though we are competitors, we have the common goal of making our category a well positioned, respected playing field. $5 and $8 stocks are a result of no respect.""

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^