CPU a 10-core sui prossimi smartphone: MediaTek mostra ai partner il nuovo MT6797

CPU a 10-core sui prossimi smartphone: MediaTek mostra ai partner il nuovo MT6797

Il produttore taiwanese ha annunciato ai propri partner commerciali il prossimo arrivo dei nuovi processori Helio X20 da dieci core

di Nino Grasso pubblicata il , alle 16:21 nel canale Processori
MediaTek
 

Ne sentivamo il bisogno? Probabilmente no, ma secondo MediaTek l'uso di dieci core separati all'interno dello stesso package rappresenta un valido elemento (di marketing?) per vendere più smartphone. Il produttore di semiconduttori avrebbe svelato all'interno di un evento per i partner commerciali un nuovo processore 10-core il cui debutto è previsto per fine anno.

MediaTek MT6797 è compatibile con set di istruzioni a 64-bit e i dieci core sono stipati all'interno di tre CPU separate, due quad-core ed una dual-core. Le prime, basate su processori Cortex-A53 da 1,4GHz e Cortex-A57 da 2,0 GHz, si occupano di carichi computazionali di bassa o media entità, mentre i due core Cortex-A72 da 2,5GHz porteranno a compimento tutte le operazioni che richiedono la massima potenza.

Il SoC viene realizzato con processo produttivo a 20nm ed integra una GPU ARM Mali-T880MP4 da 700MHz. Consente l'encoding e il decoding di flussi video H.265 4K a 30fps, ed è in grado di gestire display ad alta risoluzione. Supporta, inoltre, sensori fotografici fino a 25MP e grazie alla tecnologia Native3D 2.0 è capace di salvare su disco scatti tridimensionali, funzione già presente su altri dispositivi di fascia alta.

Sul fronte della memoria di sistema, MediaTek MT6797 si ferma al supporto di moduli LPDDR3 da 933MHz, laddove parte della concorrenza già può integrare moduli LPDDR4 da 1600MHz. Inoltre, il nuovo chip di MediaTek non supporta le più recenti reti LTE Cat. 9, fermandosi alle comunque sovrabbondanti reti LTE Cat. 6.

MediaTek MT6797 si rivela come un'ottima soluzione per coniugare elevate prestazioni e un buon risparmio energetico. Fa uso dell'ormai collaudatissima tecnologia big.LITTLE di ARM, anche se in un modo al momento esclusivo. Il processore Cortex-A72 potrebbe offrire ottime prestazioni nel calcolo in single-core, mentre laddove serve molta potenza in parallelo potrebbero essere utilizzati i cluster con più core.

Tuttavia un processore così complesso dal punto di vista produttivo potrebbe avere anche risvolti negativi per quanto riguarda l'efficienza energetica, il tutto condito dal processo produttivo a 20nm quando già la concorrenza utilizza i 14nm. Il nuovo processore entrerà nelle fasi di produzione di massa in estate, con i primi dispositivi che dovrebbero farne uso entro la fine dell'anno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cappej08 Maggio 2015, 16:34 #1
di più, di più ! come i Megapixel!
Ginopilot08 Maggio 2015, 16:55 #2
E' piu' facile mettere insieme 10 inutili core del cavolo che un paio fatti come si deve.
the_joe08 Maggio 2015, 17:01 #3

Mescolato e non shekerato

Cioè abbiamo

4 core A53
4 core A57
2 core A72

e una GPU MALI T880MP4

Ora non è per dire, ma invece di un mix così eterogeneo, non erano meglio solo 4 core A72 e una GPU tanto che senso ha dire che per i carichi bassi funzionano i core a53 per quelli medi gli A57 e per quelli impegnativi gli A72????

Gli A72 possono gestire i carichi leggeri come e meglio degli A53/A57 e con una politica di gestione energetica, probabilmente anche consumare di meno visto che svolgono gli stessi compiti in minore tempo......

Ma forse 10 core vendono meglio di solo 4? Anche se poi alla fine vanno di meno e peggio?
Flying Tiger08 Maggio 2015, 17:04 #4
Oramai stanno sfiorando il ridicolo....

Ma tanto si sa come funziona, l' utente medio penserà che è una bomba perchè ha dieci core , poi se questi ultimi hanno l' efficenza di quelli dello smartphone di Topolino non ha importanza , posso sempre vantarmi con amici e conscenti che "si ma il mio a 10 core..." , mah....

roccia123408 Maggio 2015, 17:07 #5
Originariamente inviato da: Ginopilot
E' piu' facile mettere insieme 10 inutili core del cavolo che un paio fatti come si deve.


Concordo.
Un tempo si puntava sulla frequenza.
Ora c'è il numero di core.

Manco i desktop hanno 10 core, anzi, si fermano ad 8 anche per le proposte top di gamma intel (xeon esclusi)... e questi che fanno? 10 core su smartphone . Immagino l'utilità.

Come dimostrato attualmente dalle cpu intel e amd... meglio pochi core che spingono tanto, piuttosto che tante mezze tacche...
Cfranco08 Maggio 2015, 17:07 #6
A me me pare 'na strunzata
ais00108 Maggio 2015, 17:17 #7
@ roccia1234
... vuoi mettere la pubblicità?

... il cell con la cpu più potente di un pc fisso... potrai fare qualsiasi cosa alla velocità della luce rispetto ad un normale pc


... vedrai che Samsung farà faville coi benchmark... e tutti a comprare il cell con 100mila core perchè fa bench da urlo
randorama08 Maggio 2015, 18:31 #8
non mi ricordo più.
è dai tempi dei quad core che si sente sta lagna o già risale ai dual?
LS198708 Maggio 2015, 18:37 #9
Originariamente inviato da: roccia1234
Concordo.
Un tempo si puntava sulla frequenza.
Ora c'è il numero di core.

Manco i desktop hanno 10 core, anzi, si fermano ad 8 anche per le proposte top di gamma intel (xeon esclusi)... e questi che fanno? 10 core su smartphone . Immagino l'utilità.

Come dimostrato attualmente dalle cpu intel e amd... meglio pochi core che spingono tanto, piuttosto che tante mezze tacche...


Bulldozer ne aveva solo 8. A questo punto perché non compriamo tutti uno Xeon Phi come coprocessore?
sbaffo08 Maggio 2015, 18:55 #10
guardate che i core non A72 sono tutti e 8 degli A53 anche se a frequenze diverse, non ci sono A57:
http://www.tomshw.it/data/thumbs/9/...350a6f0b249.jpg

p.s. scusate il link ma è quello che ho trovato. :-)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^