Chipset Intel serie 100 in arrivo con la nuova generazione di CPU Skylake nel 2015

Chipset Intel serie 100 in arrivo con la nuova generazione di CPU Skylake nel 2015

Circolano in rete alcune anticipazioni sulle future piattaforme chispet Intel che verranno rilasciate con le CPU Skylake, attese nel 2015. Se ne deduce un gran lavoro su praticamente tutti i fronti, oltre a un approccio specificatamente mirato in base ai settori target

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 12:21 nel canale Processori
Intel
 

La fonte è VR-Zone China, che è riuscita a mettere le mani su una slide interessante riguardante le piattaforme Intel che vedremo nel corso del 2015 (avanzato). Si parla infatti di CPU dal nome in codice di Skylake, che introdurranno una nuova architettura e processo produttivo a 14nm; per capire meglio le tempistiche, Skylake è la generazione successiva rispetto alle CPU indicate dal nome in codice Broadwell non ancora presentate, che altro non sono che un die shrink 14nm delle attuali Haswell realizzate a 22nm. Riportiamo la slide, commentandola.

Si nota nella parte sinistra la situazione relativa all'anno in corso, mentre in quella a destra la roadmap delle piattaforme previste per il 2015 in salsa Skylake. Concentriamoci su questa: la prima cosa che balza all'occhio è la presenza di quattro piattaforme Skylake, indicate come SKL-H (BGA), SLK-Y MCP (BGA), SLK-U MCP (BGA) e SLK-S (LGA). SLK è la contrazione di Skylake, ovviamente, mentre qualcosa di più ci dice la sigla BGA (Ball Grid Array), che accomuna tre delle quattro opzioni, facendo riferimento con buona probabilità a soluzioni con processori saldati.

La variante SLK-S per desktop prevede invece l'interfaccia fisica di connessione LGA (Land Grid Array), che tradotto nella pratica significa che le CPU si possono rimuovere e sostituire. Qualcosa ci dicono anche le sigle (ad esempio 4+2, 4+4e) che seguono questi nomi in codice abbastanza criptici; la prima cifra è il numero di core fisici, mentre la seconda è la classe a cui appartiene la grafica integrata. Più alto è il numero, più elevate sono le prestazioni generali (e di conseguenza i consumi).

SKL-H (BGA) dovrebbe fare riferimento ai notebook di fascia alta con prestazioni elevate, mentre SLK-Y e SKL-U a modelli 2 in 1, all in one e a tutta quella serie di dispositivi ibridi di difficile categorizzazione, oltre ovviamente a implementazioni in notebook di fascia più economica. Giocando a un ipotetico "trova le differenze", si nota che con le piattaforme Skylake fa la sua comparsa il codice 4e per la grafica, mentre sulle soluzioni Haswell / Broadwell il codice più elevato è 3e: aspettiamoci dunque una evoluzione dal punto di vista delle prestazioni grafiche (leggi: soluzioni Iris più performanti).

Il nome della serie chipset viene indicata come 100, destinata al settore sia consumer che corporate, mentre appare decisamente articolata l'offerta in termini di chip dedicati al controllo della connettività wireless. A seconda delle implementazioni si potrà contare su WiFi + Bluetooth (Snowfield Peak), WiGig + Bluetooth (Douglas Peak), WiGig (Pine Peak), XMM 726x (WWAN LTE) e CG2000 (Discrete GNSS). Finito? No. Ad accomunare le soluzioni sembra che verrà adottato l'host controller Apline Ridge (ne abbiamo parlato in una news apposita), che detto in parole semplici porterà in dote una comunicazione diretta con la CPU attraverso PCIe 3.0 2x o 4x e non più col PCH, Platform Controller Hub, oltre a Thunderbolt a 40 Gbps (raddoppiando la bandwidth attuale). Integrerà inoltre la logica di gestione di DisplayPort, HDMI 2.0 e USB 3.0.

Ne esce rinnovata anche la "normale" LAN a cavo, con l'integrazione del controller Jacksonville al posto dell'attuale Clarksville. Tutto questo è quello che ci attende alla fine del 2015 (anche se non si esclude uno slittamento ai primi del 2016), salvo indicazioni differenti o cambi di strategia da parte di Intel.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
qboy06 Maggio 2014, 12:40 #1
sono l'unico fermo allo z68?
BoaTooX06 Maggio 2014, 12:48 #2
Originariamente inviato da: qboy
sono l'unico fermo allo z68?


ahaha, si fa presto a diventare vintage, lo sai bene! xD
Portocala06 Maggio 2014, 12:57 #3
Originariamente inviato da: qboy
sono l'unico fermo allo z68?


Pff

P35 finchè non brucia


hermanss06 Maggio 2014, 13:00 #4
x38
devilred06 Maggio 2014, 13:17 #5
1156 finche' morte non ci separi
bonzoxxx06 Maggio 2014, 13:43 #6
X79.

per upgrade ci vedremo quando il 3930k sarà obsoleto.
Aenil06 Maggio 2014, 13:56 #7
X58 sulla mia giga che va ancora come un treno <3
qboy06 Maggio 2014, 15:06 #8
Originariamente inviato da: BoaTooX
ahaha, si fa presto a diventare vintage, lo sai bene! xD

di sto passo il prossimo upgrade lo farò alla serie 200
smoicol06 Maggio 2014, 15:27 #9
Z77 per curiosità adesso aspetto tanto in prestazioni ci danno un 5% in + per un esborso economico di almeno il 50% in +
flapane06 Maggio 2014, 15:44 #10
Originariamente inviato da: qboy
sono l'unico fermo allo z68?


H61.
E, con un semplice acquisto di CPU, fra qualche tempo, mi prendo anche un bel quad core a 22nm, senza dover sostituire gli altri componenti.
Poi, è chiaro, fa sempre piacere vedere progressi (anche se rallentati, rispetto ai tempi in cui AMD era un concorrente ben più temibile).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^