AMD richiede documentazione a Microsoft

AMD richiede documentazione a Microsoft

La compagnia di SunnyVale ha richiesto a Microsoft informazioni e documenti da utilizzare nella diatriba legale contro Intel

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:34 nel canale Processori
IntelAMDMicrosoft
 

Nel corso del passato mese di Luglio, Advanced Micro Devices depositò un atto di accusa presso il distretto federale di Delaware nei confronti di Intel relativamente a presunti metodi di concorrenza sleale.

La diatriba legale ha visto inoltre la deposizione di atti di comparizione per un totale di 32 aziende impegnate nel settore IT con lo scopo di mettere a disposizione tutta la documentazione che potrebbe avere a che fare con la causa. Tra le aziende allertate, e che hanno già risposto positivamente, vi sono Acer, Gateway, Lenovo, NEC, Sony, Sun Microsystems, Tech Data Corp. e Circuit City. L'unica compagnia che ancora non ha acconsentito a collaborare con AMD è stata Toshiba.

Pare che ora AMD si stia spostando anche verso le software house e in modo specifico verso Microsoft. AMD avrebbe infatti richiesto al colosso di Redmond qualsiasi informazione e documento faccia riferimento a processori a 64-bit, comparazioni tra Intel e AMD e qualunque tipo di accordo di marketing che coinvolga le tre compagnie.

Microsoft ha accolto la richiesta e invierà al più presto tutta la documentazione ad AMD. Lauren Irving, portavoce di Microsoft, ha inoltre dichiarato: "Microsoft non è parte in causa, ma anticipiamo che AMD e Intel sono alla ricerca di documentazione o altre prove da parte di Microsoft o altre compagnie coinvolte nel settore. Collaboreremo con le parti in causa rispondendo alle richieste di documentazione e informazioni".

Fonte: Arstechnica

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Genesio19 Aprile 2006, 12:45 #1
Più che guardare i documenti sarebbe lecito domandarsi perchè microsoft abbia atteso intel per il proprio os a 64 bit quando amd era già pronta da un pezzo...
Firedraw19 Aprile 2006, 12:46 #2
ma cos'è una farsa??
Cimmo19 Aprile 2006, 12:48 #3
Originariamente inviato da: Genesio
Più che guardare i documenti sarebbe lecito domandarsi perchè microsoft abbia atteso intel per il proprio os a 64 bit quando amd era già pronta da un pezzo...

Guarda che chiedono la documentazione proprio per questo, credi che gli accordi commerciali siano fatti semplicemente con una stretta di mano?
Special19 Aprile 2006, 12:53 #4
@cimmo
anche quelli illegali?
nudo_conlemani_inTasca19 Aprile 2006, 12:53 #5
Originariamente inviato da: Firedraw
ma cos'è una farsa??


Non so perchè.. ma credo tu abbia centrato nel segno.

Se solo tutto il sw esistente fosse stato compilato ed ottimizzato x Cpu AMD, ci sarebbe stato un incremento del 30% sulle prestazioni complessive di tutti i migliori programmi scritti per architettura x-86.
Come al solito AMD ha dovuto strappare le prestazioni di calcolo, con la potenza bruta delle sue cpu.

La solita concorrenza sleale e ad appannagio del duopolio: Intel & Microsoft.
Che schifo.

ps: l'architettura dell' Athlon64 (o K8 in genere) è molto efficiente, ora viene da chiedersi il perchè con tutti i benefici che avrebbero potuto apportare questi processori con architettura @ 64bit sia stata accantonata in favore della vecchia architettura a 32bit (la solita scorrettezza per avvantaggiare Intel), tanto che di sw ottimizzati o scritti appositamente @64bit non ne esistono molti, o peggio ancora sono mosche bianche, senza dimenticare tante versioni beta o alpha -> instabili o incomplete.

Altro che canto del cigno per i 64bit!
Meglio così, altrimenti sarebbe venuta fuori tutta la potenza di calcolo sprigionata dagli Athlon64 e Intel avrebbe chiuso baracca..!

*con molto piacere ricordo/rammento che l'anno scorso era uscito un succulento articolo (anche qui su Hw Up.it) dove riportava che un compilatore Intel su codice a 64 bit veniva compilato molto più rapidamente sulla controparte AMD.. non dico altro..
Luca6919 Aprile 2006, 13:17 #6
In ambito server, OS a 64 bit ottimizzati per AMD esistono da tempo ed é il motivo del successo degli Opteron
Spyto19 Aprile 2006, 13:18 #7
Non capisco una cosa, ma la Microsoft non è padrona di Windows, nel senso se decidesse di far girare Windows solo sui suoi processori non potrebbe farlo??
In fin dei conti il Mac non permette di installare il suo sistema su altre macchine.
riva.dani19 Aprile 2006, 13:20 #8
Mmm... speriamo che da tutta sta storia non ne esca altro che una pubblicità negativa per AMD...

Però la storia dei 64bit è vera, e i documanti che AMD ha richiesto potrebbero provare che c'è stato un volontario rallentamento nei lavori per ritardare l'uscita di OS a 64bit in attesa dei processori Intel.

E' indubbio che AMD pur avendo presentato prima un'architettura a 64bit non ha visto alcun vantaggio, così come è indubbio che i 64bit di AMD sono tuttora migliori di quelli della controparte. Peccato che quando uscirà Vista e sw ottimizzato anche Intel avrà dei buoni proci in questo campo...

E voi dite che non è tutto frutto di un accordo?
shrubber19 Aprile 2006, 13:22 #9
tecnicamente si... il problema si pone all'inverso... cioè se fosse stata intel a chiedere a microsoft in modo più o meno lecito di penalizzare AMD... questo si... è un problema
Mighty8319 Aprile 2006, 13:24 #10
Originariamente inviato da: nudo_conlemani_inTasca
Se solo tutto il sw esistente fosse stato compilato ed ottimizzato x Cpu AMD, ci sarebbe stato un incremento del 30% sulle prestazioni complessive di tutti i migliori programmi scritti per architettura x-86.


Un incremento del 30%?

Mi sembra leggermente gonfiato come valore...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^